[Waiting For] Siren Festival 2018: inizia il conto alla rovescia!

0

Inizia oggi il conto alla rovescia per uno degli appuntamenti ormai imperdibili dell’estate sonora italiana: ancora 10 giorni e si aprirà il sipario del Siren Festival 2018 giunto alla quinta edizione!

La cornice immutata sarà come sempre la splendida cittadina di Vasto, che da piccolo borgo noto per le vacanze tranquille si è guadagnato in 5 anni anche l’etichetta di meta fissa per gli appassionati di musica della penisola italica. DNA concerti anche quest’anno ha saputo mettere insieme una line up eterogenea che colpisce non solo per gli headliners ma anche per le nuove proposte più o meno note. Saranno quattro giorni anche per questa edizione, dal 26 al 39 luglio, saranno giornate piene in cui trovare il tempo per un tuffo non sarà semplice se non si vuol perdere neanche uno degli artisti presenti. 5 palchi, 30 live, infatti mettono a dura prova la resistenza di un pubblico sempre piacevole che nel corso degli anni ha fatto si che il festival rappresenti uno degli eventi più piacevoli e fruibili dell’intera estate.

Se dovessi citare la caratteristica del Siren che più soddisfa i miei gusti musicali direi senza dubbio è la scelta di rispolverare gloriose band degli anni 90 nel corso degli anni (es. Arab Strap lo scorso anno su tutte). Quest’anno da segnalare il ritorno in italia della storica band Public Image Ltd capitanata da quel sacerdote della new-wave che che risponde al noma di John Lydon (o “Rotten” quando aveva ancora i denti marci e suonava punk in una band dalla discreta fama chiamata Sex Pistols). Non meno altisonante è la presenza degli Slowdive, da considerare come i veri apripista della scena shoegaze internazionale. Terzo gradino del podio di questa line up (per me forse primo a dirla tutta) è occupato dai dEUS, storica band belga che, come dicevo in precedenza, rappresenta degnamente la gloria degli anni 90 e che nella propria discografia annovera “The Ideal Crash”, per raffinatezza non è secondo a nessuno. Presente anche la Germania al Siren con due formazioni: Lali Puna e Mous on Mars. Particolarmente fascinosa è la presenza di Ryley Walker, ammaliante cantautore americano e live di sicuro impatto.

A questi nomi imperdibili segue una lunga lista di artisti non meno importanti: i nostrani Bud Spencer Blues Explosion, Colapesce, Cosmo e davvero molti altri. Cito in ultimo la presenza dei TOY, giovane band britannica davvero molto interessante. L’attesa sta quindi per finire e la musica sta per cominciare. Anche questa edizione sarà sicuramente una conferma per consensi e partecipazione perché il Siren è una realtà che ormai sembra più consolidata che mai.

60 euro + d.p. abbonamento venerdì e sabato

75 euro + d.p. abbonamento venerdì e sabato + Siren Beach (ven/sab/dom)

www.ticketone.it – Bit.ly/SirenFestival18_Tickets

info: www.facebook.com/sirenfestival e www.sirenfest.com

www.sirenfest.com

Di Antonio Cammisa