Mercoledì 15 giugno 2016 – 100 Gradi di Libertà – Prima puntata Speciale

0

Mercoledì 15 giugno 2016 alle 16:00

Fiorella di 100 Gradi di Libertà

@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli Viollier, 17 Roma]

Ospiti: VITTORIO NOCENZI, STEFANO DEBEI, CHIARA PETRIOLI, ADRIANA SANTANOCITO, UMBERTO GUIDONI.

 

Un anno radiofonico ricco di Creatività.

Fiorella a “100 Gradi di Libertà” ha portato in radio più di 50 ospiti con più di 50 progetti diversi tra loro.

Scienza, Tecnologia, Musica, Matematica, Medicina, Architettura, Startup e molto altro sono stati i protagonisti della trasmissione più interessante che parla di Creatività.

Il 15 giungo e il 22 giugno 2016 due puntate Speciali.

(Ascolta la diretta per saperne di più!)

Ospiti in radio saranno:

  • VITTORIO NOCENZI: Fondatore del “Banco del Mutuo Soccorso” e Ambasciatore per “UNESCO giovani”;
  • STEFANO DEBEI: Responsabile scientifico del contratto dell’Agenzia Spaziale Italiana e Co-PI di “DREAMS”;
  • CHIARA PETRIOLI: Professoressa del Dipartimento di Informatica dell’Università La Sapienza di Roma e Coordinatrice del Progetto “SUNSIRE”;
  • ADRIANA SANTANOCITO: Amministratore delegato e Co-founder di “Orange Fiber”;
  • UMBERTO GUIDONI: Astronauta, Astrofisico. Primo astronauta europeo sulla Stazione Spaziale Internazionale.

 

Fiorella

Mercoledì 27 aprile – 100 Gradi di Libertà racconta il “Futuro di internet”

0

Mercoledì 27 aprile 2016 alle 16:00
Fiorella di 100 Gradi di Libertà
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli Viollier, 17 Roma]
Ospiti: Chiara Petrioli e Piero Castoldi

Il 30 aprile 1986 l’Italia venne collegata per la prima volta a Internet. Grazie alla bravura di alcuni italiani, gli americani proposero l’allaccio a quella rete a cui Germania, Francia e Spagna non avevano ancora accesso. La rivoluzione iniziò al CNUCE: Centro di calcolo elettronico di Pisa.

In Italia il piano per la banda ultralarga dovrebbe arrivare a breve, portando connessioni ultraveloci a tutti gli italiani entro il 2020.

Nel 2020 nel mondo ci saranno 50 miliardi di oggetti connessi alla rete che verrà totalmente assorbita da questi, grazie alla diffusione di “Internet delle cose”. Tutto sarà connesso. Città intelligenti, case intelligenti, abiti e farmaci intelligenti, etc. Le informazioni viaggeranno attraverso questi oggetti grazie a dei sensori.Internet delle cose muoverà, nel prossimo decennio, l’economia mondiale con un giro d’affari di 4 mila miliardi di euro.

A “100 Gradi di Libertà” Fiorella parlerà del futuro di internet con:

  • Chiara Petrioli, professoressa del Dipartimento di Informatica dell’Università La Sapienza di Roma e coordinatrice del “Progetto SUNRISE: come ti connetto gli oceani”;
  • Piero Castoldi, professore e ricercatore della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, sul “Progetto 5G”.

Fiorella

Mercoledì 6 aprile – 100 Gradi di Libertà racconta il “Futuro di internet”

0

Mercoledì 6 aprile 2016 alle 15:00
Fiorella di 100 Gradi di Libertà
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli Viollier, 17 Roma]
Ospiti: Chiara Petrioli e Piero Castoldi

Il 30 aprile 1986 l’Italia venne collegata per la prima volta a Internet. Grazie alla bravura di alcuni italiani, gli americani proposero l’allaccio a quella rete a cui Germania, Francia e Spagna non avevano ancora accesso. La rivoluzione iniziò al CNUCE: Centro di calcolo elettronico di Pisa.

In Italia il piano per la banda ultralarga dovrebbe arrivare a breve, portando connessioni ultraveloci a tutti gli italiani entro il 2020.

Nel 2020 nel mondo ci saranno 50 miliardi di oggetti connessi alla rete che verrà totalmente assorbita da questi, grazie alla diffusione di “Internet delle cose”. Tutto sarà connesso. Città intelligenti, case intelligenti, abiti e farmaci intelligenti, etc. Le informazioni viaggeranno attraverso questi oggetti grazie a dei sensori.Internet delle cose muoverà, nel prossimo decennio, l’economia mondiale con un giro d’affari di 4 mila miliardi di euro.

A “100 Gradi di Libertà” Fiorella parlerà del futuro di internet con:

Chiara Petrioli, professoressa del Dipartimento di Informatica dell’Università La Sapienza di Roma e coordinatrice del “Progetto SUNRISE: come ti connetto gli oceani”;
Piero Castoldi, professore e ricercatore della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, sul “Progetto 5G”.

Fiorella

Mercoledì 3 febbraio – 100 Gradi di Libertà racconta il “Futuro di internet”

0

Mercoledì 2 Febbraio 2016 alle 15:00
Fiorella di 100 Gradi di Libertà
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli Viollier, 17 Roma]
Ospiti: Chiara Petrioli e Piero Castoldi

 

Il 30 aprile 1986 l’Italia venne collegata per la prima volta a Internet. Grazie alla bravura di alcuni italiani, gli americani proposero l’allaccio a quella rete a cui Germania, Francia e Spagna non avevano ancora accesso. La rivoluzione iniziò al CNUCE: Centro di calcolo elettronico di Pisa.

In Italia il piano per la banda ultralarga dovrebbe arrivare a breve, portando connessioni ultraveloci a tutti gli italiani entro il 2020.

Nel 2020 nel mondo ci saranno 50 miliardi di oggetti connessi alla rete che verrà totalmente assorbita da questi, grazie alla diffusione di “Internet delle cose”. Tutto sarà connesso. Città intelligenti, case intelligenti, abiti e farmaci intelligenti, etc. Le informazioni viaggeranno attraverso questi oggetti grazie a dei sensori.Internet delle cose muoverà, nel prossimo decennio, l’economia mondiale con un giro d’affari di 4 mila miliardi di euro.

A “100 Gradi di Libertà” Fiorella parlerà del futuro di internet con:

  • Chiara Petrioli, professoressa del Dipartimento di Informatica dell’Università La Sapienza di Roma e coordinatrice del “Progetto SUNSIRE: come ti connetto gli oceani”;
  • Piero Castoldi, professore e ricercatore della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, sul “Progetto 5G”.

Fiorella