Lunedì 18 Luglio – Tips! [Summer Extended] ospita “I Vicoli del jazz” e “Agualoca Records”

0

Lunedì 18 Luglio 2016 alle 22:00
Ant “A Tweed” De Oto di Tips!
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: I Vicoli del jazz e Agualoca Records

Torna il lunedì di Tips! all’insegna del funk, del jazz, dell’HipHop, dell’elettronica, delle contaminazioni e delle sonorità più lontane e nascoste.
Per tutto luglio puntate speciali di 2 ore, in diretta dalla vetrina di RADIO KAOS ITALY dalle 22:00 a mezzanotte!

Sempre due progetti ospiti :

nella prima parte ospiteremo in studio gli organizzatori del festival “ I Vicoli del jazz”, che torna a nel magnifico borgo di Palestrina (RM) con la V edizione del Festival omonimo che, dal 20 al 24 luglio 2016, interesserà come di consueto l’intero centro storico cittadino. Un evento, quello promosso dall’Associazione, che cresce ogni anno di più rivolgendo particolare attenzione alla musica jazz, particolarmente apprezzato nel suo intento di ricreare l’atmosfera di New Orleans dei primi anni del 900. Un’iniziativa di grande spessore musicale e culturale che mira, come sempre, anche a valorizzare il territorio prenestino, con il suo patrimonio storico e artistico.
Tra gli ospiti, oltre ai “nostri” ARX (Soul/funk), ci saranno grandi nomi del jazz italiano e internazionale come Danilo Rea e Kenny Garrett.

Nella seconda metà avremo l’intervista a Davide Mastropaolo, fondatore di AGUALOCA RECORDS etichetta discografica affiorata dal fertile bacino della musica indipendente partenopea, nata per promuovere le nuove realtà musicali che traggono dalla singolarità e dell’eclettismo la propria spinta creativa. Un crocevia sonoro di armonie apparentemente inconciliabili, che trovano però uno stimolante equilibrio nella capacità di cogliere lo spirito che accomuna culture e suggestioni remote.
Con un piede a Napoli e lo sguardo rivolto verso latitudini distanti, Agualoca attraversa e si lascia contaminare da ogni sonorità che esprima l’inquietudine del contemporaneo, abbracciando rock indipendente, psichedelia, elettronica, musica da camera, jazz e danze popolari.
Agualoca Records è distribuita in circa quindici paesi , oltre che sulle principali piattaforme digitali (Spotify, Itunes, Google music ecc.).

TIPS! vi presenterà questi progetti attraverso due appassionate interviste e tanta buona musica.
Come sempre, da non perdere la rubrica “Past, Present & Future” (anche in questo caso in versione “extended”)
Come sempre, un viaggio continuo e “worldwide” attraverso le sonorità e le culture musicali.

TIPS! è on air tutti i lunedì dalle 22 a mezzanotte solo su www.radiokaositaly.com

#TUNEIN

https://www.facebook.com/tipsradio

Link:

I VICOLI DEL JAZZ
https://www.facebook.com/ivicolideljazz
//www.vicolideljazz.it

AGUALOCA RECORDS
https://www.facebook.com/Agualoca-Records-386848464700261
//www.agualocarecords.com

Lunedì 11 Luglio – Tips! [Summer Extended] ospita FRICAT e DUMBO STATION

0

Lunedì 11 Luglio 2016 alle 22:00
Ant “A Tweed” De Oto di Tips!
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: FRICAT e DUMBO STATION

Torna il lunedì di Tips! all’insegna del funk, del jazz, dell’HipHop, dell’elettronica, delle contaminazioni e delle sonorità più lontane e nascoste.
Per tutto luglio puntate speciali di 2 ore, in diretta dalla vetrina di RADIO KAOS ITALY dalle 22:00 a mezzanotte!

Sempre due progetti ospiti :

nella prima parte ospiteremo FRICAT, il progetto solista di Joe Antani (Apes on Tapes). Sotto questo alias Fricat esce nel 2014 con una produzione intitolata ‘Asinum cum Asinum’ su Sostanze Records, con 4 tracce originali e i remix di HLMNSRA e Grillo. Nel 2016 esce con il singolo Armadildo sulla compilation “Apogeo” di Avantguardia. Fricat sintetizza una miscela di elementi ritmici e percussivi con una formula ipnotica di abstract hip hop, trap e beat elaborando le sonorità della bass music più energica in una ricerca costante del ritmo in tutte le sue forme ad li là della sua provenienza temporale o geografica.

Nella seconda metà avremo ospiti in studio per intervista e mini-live i “Dumbo Station” una band che propone composizioni jazz originali in chiave contemporanea e sperimentale.
Nato a novembre 2015, il gruppo ha registrato il proprio esordio discografico a gennaio 2016, in uscita in autunno.
La band è composta da:
Paolo Zou – guitar
Benjamin Ventura – piano/keys
Stefano Rossi – bass
Davide Savarese – drums
Alessio Bernardi – saxes/flute
Francesco Fratini – trumpet

TIPS! vi presenterà questi progetti attraverso due appassionate interviste e tanta buona musica.
Come sempre, da non perdere la rubrica “Past, Present & Future” (anche in questo caso in versione “extended”)
Come sempre, un viaggio continuo e “worldwide” attraverso le sonorità e le culture musicali.

TIPS! è on air tutti i lunedì dalle 23 a mezzanotte solo su www.radiokaositaly.com

#TUNEIN
https://www.facebook.com/tipsradio

Link:

FRICAT
https://www.facebook.com/fricatpage
https://www.youtube.com/watch?v=6fKFqh29vHc&feature=youtu.be

DUMBO STATION
https://www.facebook.com/DumboStation
https://www.youtube.com/channel/UCc3VnjISbEUA3desEFJfTLA

Lunedì 20 Giugno – TIPS! ospita Dj Grissino a.k.a Mr. Breadstick e Giovanni Di Cosimo NU

0

Lunedì 20 Giugno 2016 alle 23:00
Ant “A Tweed” De Oto di Tips!
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: Dj Grissino a.k.a Mr. Breadstick e Giovanni Di Cosimo NU

Torna il lunedì di Tips! all’insegna del funk, del jazz, dell’HipHop, dell’elettronica, delle contaminazioni e delle sonorità più lontane e nascoste.

Sempre due progetti ospiti :

nella prima parte faremo due chiacchiere con Dj Grissino, torinese, appassionato sin da ragazzo di rap, old school,funk swing & jazz in vinile, approda un giorno al Balkan e ne resta fulminato, a tale punto da diventarne uno dei massimi esponenti del genere in Italia. Data la sua cultura musicale,si ritrova comunque a selezionare un po’ di tutto, dal Trip Hop alla Jungle, dal FunkyBreaks all’Electroswing, il tutto mixato con gusto, con l’orecchio religioso alla qualità con quella punta di politica popolare fatta di scratch session live, che fa sempre bene!
Potete chiamarlo anche Mr. Breadstick, Alter ego con cui firma le sue produzioni originali o remix.
Nella seconda metà avremo ospite in studio il trombettista Giovanni Di Cosimo, che ci presenterà il suo nuovo album “Inside” per il progetto Giovanni Di Cosimo NU, in cui unisce jazz contemporaneo ed elettronica.
Affascinato dal suono della tromba, inizia lo studio dello strumento all’età di 10 anni. Dopo aver conseguito il diploma al Conservatorio di S. Cecilia, la sua ricerca musicale lo porta ad approfondire il linguaggio jazz e la musica contemporanea legata all’improvvisazione. Il suo percorso artistico si è arricchito negli anni delle collaborazioni con alcuni dei più importanti musicisti del panorama jazz italiano tra cui: Paolo Damiani, Bruno Tommaso, Maria Pia De Vito, Gian Luigi Trovesi, Paolo Fresu, Danilo Rea, Martux e dalle partecipazioni ad Umbria Jazz, Atina Jazz, Montreux Jazz Festival, Jazz & Image, Womex Sivigia, Festival Musicas do Mundo Sines, Premio Ciampi, Ankara Jazz festival, Istanbul Medjazz, Denizli Medjazz, Mersin Medjazz.
Produttore e fondatore dei progetti “ETRURIA CRIMINALE BANDA” e “GIOVANNI DI COSIMO NU”.
Dal 2013 è nel cast di GAZEBO, il programma di RAI3.
NU è frutto di una lunga ricerca in cui Di Cosimo definisce un suono e un linguaggio strumentale molto personale. Un’evoluzione che parte dal jazz e attraversa tutta la musica, senza preconcetti e confini di genere, e che lascia uno spazio importante all’improvvisazione. Inside si compone di otto brani che si ispirano al vissuto e all’immaginario del compositore, levigati dai venti, spogliati dalle asperità e dalle tinte forti, che ci restituiscono un paesaggio sonoro morbido e delicato come quello immortalato nello scatto di copertina.
Giovanni di Cosimo (tromba, flicorno, effetti elettronici) schiera al suo fianco una band composta da Simone De Filippis (chitarra ed elettronica), Paolo Pecorelli (basso ed elettronica), Cristiano De Fabrittis (batteria), Daniele Tittarelli (sax) e Arturo Valiante (pianoforte e keyboard), tutti musicisti eccezionali con cui aveva già lavorato in precedenza. Nell’album troviamo inoltre tanti compagni di viaggio come Diego Bianchi, Roberto Angelini, Marco Conti, Matteo D’Incà, Marco Fagioli, Fabio Gionfrida e Stefano Vicarelli.

TIPS! vi presenterà questi progetti attraverso due appassionate interviste e tanta buona musica.
In coda, da non perdere la rubrica “Past, Present & Future”!
Come sempre, un viaggio continuo e “worldwide” attraverso le sonorità e le culture musicali.

TIPS! è on air tutti i lunedì dalle 23 a mezzanotte solo su www.radiokaositaly.com

#TUNEIN

https://www.facebook.com/tipsradio

Link:

DJ GRISSINO a.k.a. MR BREADSTICK
https://www.facebook.com/GrissinoDj
//soundcloud.com/djgrissino
//www.youtube.com/user/DjGrissino
//www.youtube.com/OfficialBalkanica

GIOVANNI DI COSIMO NU
https://www.facebook.com/Giovanni-Di-Cosimo-200829929971352
https://www.youtube.com/user/gio3424
https://giovannidicosimo.wordpress.com

Lunedì 13 Giugno – TIPS! ospita “Aurelio ” (Lost Grooves/Parigi) e “ThrowBack”

0

Lunedì 13 Giugno 2016 alle 23:00
Ant “A Tweed” De Oto di Tips!
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: Aurelio (Lost Grooves/Parigi) e ThrowBack

Torna il lunedì di Tips! all’insegna del funk, del jazz, dell’HipHop, dell’elettronica, delle contaminazioni e delle sonorità più lontane e nascoste.

Sempre due progetti ospiti , un dj italiano a Parigi, appassionato di rare grooves, dal funk al soul passando per la disco e la soulful house e i ThrowBack, duo che mescola sonorità provenienti da diversi generi come Neo Soul, R’n’b, Funk, World Music, HipHop, Elettronica.

Nella prima parte faremo due chiacchiere con Aurelio, attivo su più fronti da molti anni: giornalismo musicale per riviste e radio, collezionismo, programmatore di concerti, live e dj set.
Le sue selezioni sono lo specchio della sua ampia cultura musicale : dal funk al soul passando per la disco e la soulful house e gli edits più recenti. “Soulful music for smiling people”.
La sua passione risale alla metà degli anni 90: dopo aver passato numerosi anni a registrare trasmissioni radio, scambiare mixtape americani con amici, decide di comprare i suoi primi dischi per puro piacere, incuriosito del formato e dell’oggetto.
Le collaborazioni con alcune radio locali durante gli anni universitari gli permettono di conoscere numerosi collettivi e dj della scena locale romana funk, house e drum’n’bass: anni determinanti per la sua crescita e la sua conoscenza del dancefloor. Finita l’università, la partenza a Parigi e una collaborazione di 6 anni con la rivista gratuita indipendente Star Wax, dedicata ai dj: molte interviste, incontri, organizzazione di eventi multidisciplinari.
La sua collezione di dischi cominciata come semplice hobby, diventa in quegli anni lo strumento per far ballare la gente che viene sempre più numerosa a scatenarsi sulle sue selezioni. Col passare del tempo, i locali e gli organizzatori parigini cominciano a sentire parlare delle sue serate e viene invitato regolarmente a suonare nelle migliori serate jazz, funk, disco della capitale francese. In seguito diventa resident in importanti discoteche quali Djoon Club e Wanderlust . Inoltre è regolarmente chiamato per esibirsi in altre città francesi e all’estero (Germania, Svizzera, Inghilterra, Norvegia).
Ha già suonato con Amir (Kon & Amir / BBE), Music Man Miles (Breakestra / Funky Sole), Lack of Afro (Freestyle), Akalepse (Truth & Soul), Rich Medina (Jump and Funk), Dj Expo (LA), Dj Damage (Jazz Liberatorz), Paulo (Superfly), Lord Funk (Denote Rec.), Waxist Selecta (Favorite/Sol Discos), Marcel Vogel (Lumberjacks in Hell), Mr Mendel (Disco Deviance), Red Greg (Ebonite), Al Kent (Million Dollar Disco/BBE), Suohno, Dj Suspect, 7th Samurai (Gamm/Compost), John Morales (M&M/BEE), Zaf (Love Vinyl/BBE).

Nel seconda metà avremo ospiti in studio i ThrowBack, interessante progetto nato dall’incontro tra Martina Cori ed Emanuele Triglia.
Mescolando sonorità provenienti da diversi generi – Neo Soul, R’n’b, Funk, World Music, Hip – Hop,Elettronica – hanno sviluppato un sound caratteristico e personale che evita le classificazioni.
I primi live della formazione sono in duo: basso, voce e loop station.
Nel 2015 esce “Waves”, il loro primo EP, interamente strumentale, a cui segue la decisione di estendere la loro formazione live con più musicisti, creando così un vero e proprio collettivo, sotto il nome di ThrowBack Extended. Attualmente sono impegnati nella produzione del loro primo album.

TIPS! vi presenterà questi progetti attraverso due appassionate interviste e tanta buona musica.
In coda, da non perdere la rubrica “Past, Present & Future”!
Come sempre, un viaggio continuo e “worldwide” attraverso le sonorità e le culture musicali.

TIPS! è on air tutti i lunedì dalle 23 a mezzanotte solo su www.radiokaositaly.com

#TUNEIN

https://www.facebook.com/tipsradio

Link:

Aurelio (Lost Grooves)
https://www.facebook.com/LostGroovesProduction
https://www.facebook.com/AurelioLostGrooves
https://soundcloud.com/aurelio-lostgrooves
//www.mixcloud.com/AurelioLostGrooves
https://www.youtube.com/watch?v=uDPJBX5EFrY
//vimeo.com/69873075

ThrowBack
https://www.facebook.com/throwbackduo
https://throwbackduo.bandcamp.com

Lunedì 6 Giugno – TIPS! ospita “Soupy Records/Brickout” e “‘Na Cosetta”

0

Lunedì 6 Giugno 2016 alle 23:00
Ant “A Tweed” De Oto di Tips!
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: Soupy Records/Brickout e ‘Na Cosetta

Torna il lunedì di Tips! all’insegna del funk, del jazz, dell’HipHop, dell’elettronica, delle contaminazioni e delle sonorità più lontane e nascoste.

Questa settimana ospitiamo due progetti , molto diversi ma accomunati dalla passione per la diffusione della buona musica e l’organizzazione di live di artisti indipendenti.
Proprio in quest’ottica, sarà interessante valutare durante le interviste le differenze e i punti in comune fra realtà che operano in provincia (L’etichetta Soupy Records e il live club “Brickout”) e in una metropoli come Roma (‘Na Cosetta).

Nella prima parte faremo due chiacchiere con i ragazzi della Soupy Records, una piccola etichetta discografica indipendente nata a Campobasso nel 2009 dalla collaborazione di due dj del collettivo SoulFood Community (www.myspace.com/soulfoodcommunity) e una giovane artista con esperienza nel campo della grafica e delle arti visive. Le loro uscite musicali sono proposte rigorosamente su vinile a 45 giri e formato digitale: vintage e high tech, doppia anima della Soupy Records. L’etichetta mira a fondere i contenuti musicali con le arti figurative. La scelta musicale è eclettica. Le differenze cromatiche della label rispecchiano le sfumature musicali: dal soul al reggae, dal funk al punk, in un costante rimando a certe sonorità fifties e sixties.
Nelle attività del ‘laboratorio Soupy’ rientra anche l’organizzazione di eventi musicali. Concerti e djset dal sapore vintage per la riscoperta dei suoni che hanno fatto la storia della musica.
Proprio in quest’ottica l’anno scorso è nato anche il live club “Brickout, uno spazio senza fronzoli, tecnicamente all’altezza, in cui la Musica è al centro di tutto, un contesto che da troppi mancava nella splendida ma isolata provincia molisana.
Fra le produzioni live di quest’anno spiccano certamente i concerti di Calibro 35, Zu, Diaframma, Soviet Soviet e Funky Pushertz.

Nel seconda metà avremo ospite in studio Luca Bonafede, direttore artistico del live club romano “Na Cosetta”.
‘Na cosetta è un bistrot all’italiana che sperimenta nuovi abbinamenti tra socialità, ricercatezza enogastronomica e live show ispirandosi ai club newyorchesi. Chiara, Angelo, Luca e Stefano sono i padroni di casa: due pubblicitari, uno chef e un barman al lavoro per ricreare un’atmosfera familiare tra libri per il bookcrossing, divani accoglienti, wi-fi free per il coworking, un tavolo da ping pong per i più sportivi e un palco per ospitare musicisti nazionali e internazionali. Il locale, aperto a dicembre 2014, si trova a Roma est, nel cuore del Pigneto off, quartiere popolare della capitale raccontato da Pasolini e oggi conosciuto e frequentato per le opere a cielo aperto di street art, i vintage shop, le piccole librerie e i numerosi club che animano la vita notturna. ‘Na cosetta è aperto sette giorni su sette, dalla mattina fino a tarda notte. Tutte le sere, i piatti sono serviti con musica live. La programmazione è particolarmente orientata verso proposte legate a etichette indipendenti, i generi spaziano dal cantautorato al rock, dall’elettronica al jazz fino ad arrivare al manouche e a rassegne dedicate a racconti inediti di volti noti del panorama musicale.

TIPS! vi presenterà questi progetti attraverso due appassionate interviste e tanta buona musica.
In coda, da non perdere la rubrica “Past, Present & Future”!
Come sempre, un viaggio continuo e “worldwide” attraverso le sonorità e le culture musicali.

TIPS! è on air tutti i lunedì dalle 23 a mezzanotte solo su www.radiokaositaly.com

#TUNEIN

https://www.facebook.com/tipsradio

Link:

Soupy Records / Brickout
//www.soupyrecords.com
https://www.facebook.com/soupyrec
https://www.facebook.com/brickout

‘Na Cosetta
//www.nacosetta.com
https://www.facebook.com/nacosetta

Lunedì 30 Maggio – TIPS! ospita “Jazzcat” e “Duck Juice”

0

Lunedì 30 Maggio 2016 alle 23:00
Ant “A Tweed” De Oto di Tips!
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: “Jazzcat” e “Duck Juice”

Torna il lunedì di Tips! all’insegna del funk, del jazz, dell’elettronica e delle sonorità più lontane e nascoste.

Anche questa settimana due progetti ospiti:
Nella prima parte intervisteremo i Duck Juice, progetto funk/jazz strumentale di Ferrara composto da: Gian Piero Benetti (sax), Lorenzo Locorotondo (tastiere), Luca Chiari (chitarra), Federico Perinelli (basso), Emanuele Locorotondo (batteria) e Guglielmo Campi (percussioni).
L’intento della band è quello di creare un sound energico per il corpo e per la mente, basato sul groove del tipico del funk prendendo però anche ispirazione da altri generi: un percorso che va dalla black music al rock, passando per il jazz e l’R&B creando un’esplosiva miscela.
Nel 2012 registrano il loro primo EP distribuito dalla “Jayworks Music Label” sui portali online.
Dopo aver registrato un album live e frequentato diversi palchi, il gruppo si è chiuso in studio per lavorare al suo primo album, uscito nel maggio 2016, che vede la partecipazione di una sezione fiati e di guest come Le Scat Noir (trio a cappella) e Dj5L, dalla crew dell’Alien Army.

Dopo lo stacco pubblicitario invece avremo il piacere di intervistare Massimiliano Conti (musicalmente noto in Italia e all’estero come Jazzcat). Si tratta probabilmente del DJ italiano più seguito su Mixcloud a livello internazionale. I suoi mixtape ottengono sempre parecchie migliaia di visualizzazioni e la sua pagina personale sul portale ha recentemente superato gli 80.000 followers.
Massimiliano inizia nei primi anni ’80 a collezionare dischi di vari generi. Ben presto si interessa in modo particolare alla “black music” iniziando un’approfondita ricerca che lo porta a scoprire il jazz, sicuramente ad oggi la sua più grande influenza. Dal 2010 è presente su Mixcloud con più di 390 dj set pubblicati che spaziano dal jazz al soul, funk, afrobeat, brazilian, disco, rare grooves. Durante questo periodo Jazzcat ha avuto occasione di collaborare con dj, produttori, musicisti, etichette discografiche, club, festival ed emittenti radiofoniche di tutto il mondo. Dall’inizio del 2015 entra a far parte della crew di Ness Radio che trasmette ogni settimana un suo mix esclusivo.
TIPS! vi presenterà questi progetti attraverso due appassionate interviste e tanta buona musica.
Da non perdere la rubrica “Past, Present & Future” questa settimana dedicata all’elettronica.
Come sempre, un viaggio continuo e “worldwide” attraverso le sonorità e le culture musicali.

TIPS! è on air tutti i lunedì dalle 23 a mezzanotte solo su www.radiokaositaly.com

#TUNEIN

https://www.facebook.com/tipsradio

Link:

DUCK JUICE
Ascolta o acquista l’album su bandcamp: https://duckjuice.bandcamp.com/
Facebook: https://www.facebook.com/duckjuiceband

JAZZCAT
Mixcloud: https://www.mixcloud.com/maxvibes/
Radio: //nessradio.com/ness-crew/
Facebook: https://www.facebook.com/Jazzcat-784853134912056

Lunedì 23 Maggio – Tips! ospita Rodion e Gianluca Diana (Mojo Station Blues Festival)

0

Lunedì 23 Maggio 2016 alle 23:00
Ant “A Tweed” De Oto di Tips!
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: Rodion e Gianluca Diana (Mojo Station Blues Festival)

Una nuova puntata di Tips! all’insegna del groove, delle contaminazioni fra generi e dell’internazionalità.
Questa settimana ancora una volta due progetti ospiti.
Nella prima parte intervisteremo Rodion, Dj/producer romano residente a Berlino, che ci parlerà del suo nuovo album “Generator”, uscito il mese scorso per l’ottima etichetta inglese Nein Records.
Il disco è stato presentato dal vivo a Roma proprio ad aprile durante l’ultima serata del festival “Manifesto” tenutosi al Monk.
“Generator” è un album suonato con una live band ed è stato composto e registrato tra il 2012 e il 2015 insieme a Tso al basso elettrico e a Gilberto alla batteria e percussioni, tra Roma e Berlino. Le atmosfere passano dal french synth funk alla nordic cosmic disco con tratti psichedelici, in una miscela che fonde il sound cupo e a tratti dark tedesco con melodie più vicine al synth pop degli 80’s e all’italo disco. Un lavoro davvero ben confezionato e l’esibizione al Monk ha decisamente convinto anche sotto l’aspetto “live”.

rodion1

Nella seconda tranche, avremo ospite in studio Gianluca Diana, conduttore radiofonico e direttore artistico di una delle più importanti rassegne blues italiane, il Mojo Station Blues Festival.
Si parlerà del percorso del festival negli ultimi anni, delle culture musicali afroamericane e ovviamente dell’interessantissima line up del festival.
Il Mojo Station Blues Festival è giunto all’edizione numero dodici e andrà di scena dal 26 al 28 Maggio, a Roma, nelle sale del Monk.
La kermesse dedicata ai suoni Afro-American e riferimento di settore in Italia e tra le principali in Europa, torna con una tre giorni che tra concerti di artisti esordienti, affermati e numeri uno al mondo nel settore, propone una full immersion totale all’interno della musica popolare afroamericana. Headliner di caratura internazionale come Luther Dickinson, Samba Touré e Cedric Burnside saranno la punta di diamante della rassegna, grazie anche alle produzioni speciali messe in piedi dalla direzione Artistica, al fine di esaltare l’unicità del MojoFest. Una line-up originale ed unica che costruita appositamente per l’occasione, valorizza ancor più il proprio carattere all’interno dell’intera stagione festivaliera nazionale ed internazionale.
TIPS! vi presenterà questi progetti attraverso due interviste e tanta buona musica.
Come sempre, un viaggio continuo e “worldwide” attraverso le sonorità e le culture musicali.

12th Mojo Station Blues Festival - Roma 2016

TIPS! è on air tutti i lunedì dalle 23 a mezzanotte solo su www.radiokaositaly.com

#TUNEIN
https://www.facebook.com/tipsradio

Link:

Rodion:
https://www.facebook.com/rodionmusic
Generator, Nein Records, 2016
https://neinrecords.bandcamp.com/album/rodion-generator

MOJO STATION BLUES FESTIVAL:
https://www.facebook.com/MojoStationBluesFestival
https://www.facebook.com/events/553494608166584

Lunedì 16 Maggio – Tips! ospita “Kabali Wa & The Bad Preachers”

0

Lunedì 16 Maggio 2016 alle 23:00
Ant “A Tweed” De Oto di Tips!
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: Kabali Wa & The Bad Preachers

Dopo il mini-live + intervista della puntata scorsa con i ragazzi de “La Base”, Tips accoglie un’altra formazione molto interessante hiphop/nusoul nata al confine fra le Marche e l’Abruzzo, dove un rapper proveniente dall’Africa ha incontrato i beats strumentali di due talentuosi musicisti.
Kabali Wa nasce a Windhoek Namibia, dopo qualche anno, con la famiglia si trasferisce in Sudafrica dove rimane per due anni. Successivamente, si trasferisce in Italia dove incomincia ad avere le prime esperienze musicali. L’amore per il canto e per il rap, lo portano a pretendere di più dalla musica, così Kabali Wa, inizia a sentire la forte vocazione di dover scrivere i propri testi e a comporre le melodie per le sue canzoni. Poi un giorno conosce Paolo Scarpantoni produttore di musica hip hop, con il quale inizia una collaborazione, fino a quando a loro si unisce Emanuele Tucci musicista e produttore, che insieme a Paolo forma i Bad Preachers, dando così il via alla produzione del progetto insieme a Kabali Wa, The Initiation. Lavoro che unisce le esperienze dei tre artisti fino a formare un collage di sensazioni R’n’B, Soul e Hip-Hop. Con the Initiation, Kabali Wa and the Bad Preachers vogliono incontrare il loro pubblico, con il singolo Man in the City che diventa subito il loro biglietto da visita.

TIPS! vi presenterà la musica di questi giovani artisti con un’intervista esclusiva.
Come sempre, un viaggio continuo e “worldwide” attraverso le sonorità e le culture musicali.

TIPS! è on air tutti i lunedì dalle 23 a mezzanotte solo su www.radiokaositaly.com

#TUNEIN

https://www.facebook.com/tipsradio

Link:
https://www.facebook.com/kabaliwa
https://www.facebook.com/thebadpreachers

Lunedì 9 maggio – Tips! ospita “Sara Jane Ceccarelli” e “La Base” (intervista + presentazione “live” del singolo “Resti Qui”)

0

Lunedì 9 maggio 2016 alle 23:00
Ant “A Tweed” De Oto di Tips!
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: Sara Jane Ceccarelli e La Base

Una nuova puntata di Tips! all’insegna del groove, delle contaminazioni fra generi e dell’internazionalità.
Questa settimana ancora una volta due progetti ospiti.

Nella prima parte faremo due chiacchiere con Sara Jane Ceccarelli, songwriter italo-canadese, che ci presenterà il suo singolo “Rescue Yourself”, uscito lo scorso 26 aprile.
Nella seconda, ci sarà l’intervista + showcase della band “La Base” una nuovissima formazione hiphop/neo soul composta dal chitarrista Francesco Fioravanti, dal rapper Kenzie e il cantante Massimo Cantisani (fresco dell’esperienza a “The Voice of Italy”). “La Base” presenterà in esclusiva “live” il singolo “Resti Qui”, che uscirà proprio il 9 maggio.

Sara Jane Ceccarelli comincia a studiare pianoforte a 3 anni con la giapponese Setzuko Murata. Nel 2001 inizia ad esibirsi in duo con suo fratello Paolo, chitarrista e compositore. Si ispirano inizialmente a Joe Pass ed Ella Fitzgerald così come a Tuck & Patty, esibendosi in duo esclusivamente acustico. Riarrangiano e reinterpretano i classici della musica jazz, soul, brasiliana e pop internazionale con uno stile molto personale che gli ha garantito palchi ed eventi importanti come la Casa del Jazz e Villa Celimontana a Roma, il Trasimeno Blues Festival, il Noborders Jazz Festival.
Dal 2012 inizia il suo percorso di studio e interpretazione di musica proveniente dalle culture più diverse: dalla morna capoverdiana, alla amba e choro brasiliani, passando per il tango, i canti popolari balcani, la chanson francese, i classici italiani, fino al blues e i jazz, da cui proviene. Ad oggi canta in più di 10 lingue.
Dal 2014 è impegnata con vari ensemble tra cui la MED FREE ORKESTRA e l’ORCHESTRA NAZIONALE JAZZ GIOVANI TALENTI, ed è coinvolta nella stesura di vari progetti di teatro musicale in particolare con David Riondino.
Ha collaborato e avuto l’onore di dividere il palco con grandi artisti tra cui: David Riondino, Natalio Luis Mangalavite, Monica Demuru, Erri De Luca, Claudio Santamaria, Paolo Briguglia, Gino Castaldo, Mario Tronco, Paolo Damiani, Eugenio Bennato, Andrea Satta e i Tetes de Bois, Gabriele Mirabassi, Roberto Taufic, Francesco Bolo Rossini e molti altri. E’ corista nel disco di Francesco De Gregori “Amore e Furto – De Gregori canta Bob Dylan.
A settembre 2016 uscirà “Colors” il suo primo disco da solista.

La Base è band hiphop/neo soul formata da tre giovani e talentuosi musicisti.
La formazione, ispirata dal sound di The Roots, D’Angelo e Erykah Badu, si avvale della collaborazione di giovani talenti del panorama jazz romano e propone un sound che si muove con disinvoltura tra armonie jazz e beat hip hop, melodie soul e rime rap.
Se da un lato gli strumenti tradizionali (batteria, basso, chitarra e piano) non fanno sentire la mancanza dell’elettronica, rovesciando le convenzioni del rap nostrano, dall’altro forniscono un approccio moderno al “suonato”, derivante proprio dall’esperienza dell’elettronica nel campo dell’RnB e della black music, tornando, in una sorta di chiusura del cerchio, a vita propria fuori dai piatti dei dj che a loro volta li avevano campionati.
Il confine labile fra tradizione e innovazione è chiaramente dimostrato dai due vocalist che in egual misura danno voce al progetto: se da un lato Massimo Cantisani attinge a piene mani alla tradizione soul e NeoSoul afroamericana, dando una nuova veste a melodie che vedrebbero la loro naturale espressione nella lingua inglese, dall’altro Kenzie dimostra le possibilità espressive del rap in un terreno solitamente a lui estraneo: quello degli strumenti suonati dal vivo.

TIPS! vi presenterà la musica di questi giovani artisti con due simpatiche interviste e uno showcase dei “La Base”.
Come sempre, un viaggio continuo e “worldwide” attraverso le sonorità e le culture musicali.

TIPS! è on air tutti i lunedì dalle 23 a mezzanotte solo su www.radiokaositaly.com

Ant De Oto

#TUNEIN

https://www.facebook.com/tipsradio

Link:

https://www.facebook.com/sarajanececcarelli
https://www.facebook.com/labaseofficialmusic

[Kaos Live Report] Robert Glasper Experiment live @ MONK CLUB – 21/04/2016

0

Robert Glasper è, senza dubbio, tra i jazzisti più influenti nel panorama mondiale contemporaneo. La grande attesa per questa “prima romana” con il progetto “Experiment” (all’attivo i due splendidi album “Black Radio” e “Black Radio 2” impreziositi da illustri collaborazioni) era per questo inevitabile.
La sala risulta subito piuttosto affollata e seguire con attenzione il concerto è stata in effetti una piccola impresa. Alle 22:30 in punto, Glasper si presenta sul palco assieme alla fantastica band che lo accompagna: Casey Benjamin al sax, keytar e vocoder, Mark Colemburg alla batteria e il bassista Burniss Travis II.
Poche chiacchiere e subito tanta buona musica, in un ipotizzabile viaggio fra jazz, hip hop e neo soul, dove gli omaggi ad alcuni grandi artisti come Nirvana, J Dilla e Common, già presenti nel citato doppio album “Black Radio” prendono vita e ipnotizzano il pubblico senza distinzione di età e di preferenze musicali.

glasper_concerto_2

Il livello è altissimo, il pianista di Houston regala tappeti vellutati che si insinuano con grande classe fra le trame che disegnano basso e batteria, lasciando spesso spazio alle melodie sapientemente disegnate al sax, al vocoder e al keytar da Casey Benjamin (una specie di Mr. T di A-Team più sorridente e scanzonato).
Il concerto è un fiume in piena di improvvisazione, i brani sono molto più lunghi e complessi rispetto alle versioni originali; la carica “live”, scandita dall’eccellente Mark Colenburg, risulta subito evidente rispetto al disco, anche se, ad onor del vero, non possiamo negare di aver più volte sentito la mancanza delle voci ospiti (Erykah Badu, Mos Def, Bilal, ecc.).
Ecco, forse l’unica vera pecca del concerto è stata la mancanza di una vera e propria voce solista e l’eccessivo utilizzo del vocoder che, alla lunga, poteva risultare stucchevole.
Il concerto va avanti per circa due ore, in un susseguirsi di eccellenti soli (su tutti quello di Burniss Travis II al basso), citazioni di pietre miliari del rock e dell’hiphop (“Smells like thin spirit “ e “Fall in love”) e applausi scroscianti del pubblico.
Le attese sono state rispettate, protagonisti della serata certamente la grande qualità tecnica di tutti i musicisti e la capacità di Glasper di fungere da straordinario collante fra passato e futuro, in una dimensione dove il jazz trova spazio per azzeccate incursioni nel neo soul, nell’elettronica e nel rock.

Ant De Oto

Link:
https://www.facebook.com/tipsradio
https://www.facebook.com/radiokaositaly
https://www.facebook.com/monkclubroma