BEST RKI 2018: le nostre classifiche di fine anno

0

Dopo aver deciso con molta fatica qualche foto per raccontarvi i live a cui abbiamo assistito in questo 2018, ora è arrivato il momento delle immancabili classifiche di fine anno…

 

Molte dalle nostre trasmissioni hanno dedicato l’ultima puntate ai fatidici best of: dal versante metal con Heavy Time fino all’alternative di Kaos Order, senza dimenticare programmi come Le Canzoni Fanno Bene, Pulp e Al Top che hanno parlato e riassunto dell’annata appena conclusa. Ma per non far torto a nessuno e per darvi la possibilità di scegliere come si deve, ecco tutti i podcast delle nostre trasmissioni: a voi la scelta… e iniziate a segnare sull’agenda: dal 7 gennaio si torna in diretta! Buon 2019!!!

Podcast

Un 2018 sotto palco: alcune foto dei live più belli per Radio Kaos Italy

 

 

[Kaos Live Report] Pain Of Salvation – Kingcrow – Aeternum Live @Largo Venue 16/06/18

0

 

Dopo due anni di assenza sul territorio romano, i Pain Of Salvation regalano al pubblico del Largo Venue uno spettacolo carico di intensità ed emozioni, un concerto così emozionante che mancava davvero da troppo tempo.

La band svedese forte del loro ultimo lavoro “In The Passing Light Of Day” uscito il 13 Gennaio 2017, arriva in Italia dopo una spiacevole e lunga attesa in aeroporto in Danimarca, situazione che li porta stanchi sul palco, ma come lo stesso Daniel Gildenlöw dirà durante lo show -“Diamo il meglio quando siamo sfiniti.”  In apertura di serata tocca ai romani Aeternum scaldare il pubblico con il loro Heavy Metal; il set prevede brani inediti e una loro versione di Mr. Crowley di Ozzy Osbourne, prestazione molto convincente e ottima capacità di intrattenere i presenti, unica pecca l’abuso di assoli buttati un pò a caso da parte del bravissimo chitarrista solista, va bene che Yngwie Malmsteen diceva “More is more”, ma quando si sfora nel troppo, il tutto diventa un pò grottesco.

Seconda band romana in apertura, che poi svela l’imminente nuovo album e tour proprio con i Pain Of Salvation, sono gli storici Kingcrow, band con più di vent’anni di esperienza e che subito prepara il campo per gli svedesi; il loro è un progressive che ricorda tanto i Tool, Fates Warning, Marillion e altri che negli anni ’90 hanno fatto grande la scena prog, il tutto condito da una grande cura dei suoni e delle strutture dei brani. Il nuovo bassista e il nuovo album fanno ben sperare in un ritorno col botto, uno show che verrà portato per tutta Europa dal 31 Agosto, la curiosità è alta per il nuovo lavoro in studio. Alle 22:30 spaccate comincia lo spettacolo degli headliner, trascinando il pubblico con tre brani tratti dal nuovo album “In The Passing Light Day”, loro sono stanchi,ma travolgono il pubblico con una carica inaudita, Gildenlöw e il neo reintrodotto Johan Hallgren cantano e inebriano gli ascoltatori, facendoli emozionare con brani tratti dai loro migliori lavori in studio come Linoleum, Rope Ends, Ashes e la chicca inaspettata Inside Out, ma senza dimenticare il loro lato più aggressivo facendo scatenare una lunga serie di headbanging nel pubblico. La chiusura del set vede il brano di protesta Inside tratto da One Hour By The Concrete Lake (arrivato al ventennale dall’uscita) e la strappalacrime In The Passing Light Of Day che porta il pubblico anche a piangere, un brano e un album così pieno di emozioni da scalfire anche l’animo più duro.

Setlist:

  1. Full Throttle Tribe
  2. Reasons
  3. Meaningless
  4. Linoleum
  5. A Trace of Blood
  6. Rope Ends
  7. Beyond the Pale
  8. Kingdom of Loss
  9. Inside Out
  10. Ashes
  11. Silent Gold
  12. On a Tuesday
  13. Inside (Encore)
  14. The Passing Light of Day (Encore)

Report di Giuseppe Negri

[BEST OF 2017] Suoni & Immagini: la selezione di Kaos Order

0

Musica e immagini, canzoni e copertine: abbiamo chiesto a Kaos Order di selezionare per noi gli album e le cover più belle e significative di quest’annata. Ecco il risultato.

Anno 2017: un’ottima annata, parafrasando il romanzo di Peter Mayle, adattato sul grande schermo da Ridley Scott. Davvero tantissime le uscite di qualità in quest’intensi dodici mesi, anzi: con molta probabilità alcuni lavori “invaderanno” sicuramente buona parte della nuova stagione. Ci sono stati periodi – penso agli inizi di settembre – in cui facevo fatica a tenere il conto – e l’ascolto – dei dischi meritevoli d’attenzione. Una fatica davvero gradevole e gradita, ovviamente.

Cosa ha reso questo 2017 musicalmente importante ed indimenticabile? In primis,  i Grandi  hanno svolto impeccabilmente il proprio dovere riservando album degni della loro fama: Depeche ModeU2 (superate chiacchiere e pregiudizi e fatevi abbracciare dalla calda dolcezza di Songs of Experience), Marilyn Manson (meno anticristo e sempre più musicista: i risultati si vedono), Morrissey (stronzo quanto vi pare, ma questo è il miglior disco da Ringleader of the Tormentors). Ho apprezzato molto il ritorno ispirato dei The Killers (pop di eccellente fattura), la coppia del secolo Arca & Bjork, la ruggine scatenata delle chitarre post-punk dei Protomartyr, i padri dalla wave Pere Ubu, Micah P. Hinson, The Fall, Lee Ranaldo, Robyn Hitchcock, gli eterni Sparks, Ariel Pink, Godspeed You! Black Emperor (vedi alla voce: La Più Grande Band del Mondo, o perlomeno, la mia preferita), Sun Kil Moon amabile e insolitamente ritmato nelle sue blog-song, gli esoterici The Afghan Whigs con un Greg Dulli vocalmente immenso, l’affascinante torvo e notturno Mark Lanegan, gli Ulver che aggiungono un ulteriore tassello alla loro evoluzione sfociando nel synth-pop di The Assination of Julius Caeserfino a  Invitation, primo frutto del supergruppo Filthy Friends.

Il mondo musicale femminile nel 2017 si è fregiato di rari diamanti: dalla finalmente sorridente Lana del Rey, alle sinuose Regine delle Tenebre Chelsea Wolfe e Zola Jesus, passando per complessità metropolitana e sentimentale di St. Vincent. Da sposarle. Per i meriti artistici, of course.

Tutti bravi. Ma c’è di più.

Importantissime conferme: gli Algiers con The Underside of Power hanno palesato la grandezza del loro cristallino talento; Fever Ray, alla seconda scintillante prova in solitaria; i Cigarettes After Sex, al primo bell’album dopo una sequenza di ottimi singoli. Per non parlare di ritorni capaci davvero di farci brillare gli occhi e scuotere l’anima: dopo sette anni ecco tornare gli LCD Soundsystem;The Dream Syndicate, leggendari alfieri psichedelici del Paisley Underground assenti discograficamente dal 1998; i Fleet Foxes fermi dal 2011 e per  chiudere in bellezza… gli immensi Slowdive. Non male, vero?

Segnalo inoltre due prestigiose ristampe, sia per i nomi in questione, sia perchè riguardano due dei loro lavori più alti: OKNOTOK dei Radiohead e Automatic25 dei R.E.M. in cui vengono celebrati con inediti, rimasterizzazioni e  bonus due pietre miliari come Ok Computer e Automatic For The People. Orgiastico. Anche dal fronte delle colonne sonore ci sono state delle uscite esaltanti: John Carpenter Anthology: Movie Themes 1974-1998 pubblicata dall’etichetta cult Sacred Bones in cui è possibile ascoltare i brani più importanti tratte delle opere del Maestro, e la doppia uscita proveniente dall’Universo Twin Peaks (miglior serie dell’anno, e non solo, a mio avviso); una con la soundtrack classica della serie, l’altra con tutti gli illustri ospiti musicali che nel finale delle puntate hanno allietato le notti al Roadhouse. Eccellenza.

Delusioni? Ovviamente, fa parte del gioco. Più che i Queens of the Stone Age e gli Arcade Fire (ci hanno abituato all’eccellenza, così se fanno un disco carino storciamo il naso) direi la coppia Kurt Vile-Courtney Barnett: visto il loro talento mi aspettavo molto di più dalla jam leggermente agghindata battezzata Lotta Sea Lice. Peccato. E poiché concordo con tutte le prestigiose classifiche delle realtà editoriali di riferimento del settore che hanno giustamente elogiato e posto ai vertici delle loro posizioni i vari King Krule, Andrea Laszlo De Simone, Kendrick Lamar e The War On Drugs (dischi davvero superbi), vorrei evitare ripetizioni e dirvi qualcosa di più personale. Ecco allora la musica che – con i dovuti e annessi dibattiti e contrasti interiori – mi ha più colpito ed emozionato del panorama indipendente italiano e straniero. Alla prossima ottima annata. Sperando che sia anche migliore.

Best Indie Internazionale:

Father John Misty, Pure Comedy

“Oh Comedy
Oh it’s like something that a madman would conceive!
The only thing that seems to make them feel alive
Is the struggle to survive
But the only thing that they request
Is something to numb the pain with
Until there’s nothing human left
Just random matter suspended in the dark
I hate to say it, but each other’s all we got.”

LCD Soundsystem, American Dream

Negli anni ho stilato alcuni parametri per valutare i miei ascolti: gli LCD Soundsystem sono la band perfetta. Hanno tutto e lo hanno ripresentato alla grande in un disco che spiazza e avvolge per la sua magnificenza. Il battito elettronico, la calibratura delle chitarre, la produzione perfetta, le parole di James Murphy. Il sogno non è finito.

Wolf Parade, Cry, Cry, Cry

Indie-rock nella sua forma più pura e smagliante. Canada sorgente di molte meraviglie anche nel 2017, vedi il bellissimo Hug of Thunder dei Broken Social Scene. Vincono i Wolf Parade ai punti grazie a questa canzone qui.

Cloud Nothings, Life Without Sound

Lo stato delle cose.

Public Service Broadcasting, Every Valley

Continua la – notevole – missione della band inglese con esiti musicali nobili e di altissimo livello. Questa volta la vicenda alla base del nuovo concept Every Valley c’è la parabola dell’industria mineraria nel Galles. Più momenti cantati: e sono anche quelli più emozionanti. Inform, educate, entertain. Brividi.

Bonus:

Daniele Luppi & Parquet Courts, Milano

Il viaggio artistico di Daniele Luppi continua. Fortunatamente. Da Roma a Milano sempre all’insegna della qualità musicale e dell’ottima compagnia, in questo caso Parquet Courts e Karen O: scintillante ma di sostanza.

Best Indie Italiano:

Baustelle, L’Amore e la Violenza

Aspettavo il disco pop italiano perfetto e finalmente eccolo qua.

Ghemon, Mezzanotte

Grande percorso quello di Giovanni Luca Picariello, in arte Ghemon. In un periodo in cui la scena hip-hop presenta degli artisti capaci di grandi evoluzioni e svolte musicali, Ghemon sceglie la via del soul e incide un album intesto, sofferto e ispiratissimo sotto tutti gli aspetti. Applausi.

Bobby Joe Long’s Friendship Party, Bundytismo

L’Oscura Combro Romana dopo i riscontri clamorosi dell’esordio Roma Est si conferma come realtà spiazzante e creativa con il secondo album Bundytismo. E si dice che il terzo capitolo sia imminente…

Willie Peyote, La Sindrome di Toret 

Stesso discorso di Ghemon, con il rapper torinese Guglielmo Bruno, il quale opta per un pop di gran classe e i soliti testi delicati come carezze e affilati come lame di rasoio.

Bonus:

ZU – Jhator

La più grande band italiana del e nel mondo. Li ho visti dal vivo anche quest’anno e sono davvero un esperienza che consiglio a tutti. Con i tappetti per le orecchie però.

Le copertine più iconiche del 2017

Il progetto grafico che accompagna le tracce di un disco è sempre stato veicolo di messaggi cifrati, contenuti ulteriori, suggestioni complementari a quelle musicali. Noi di Kaos Order abbiamo voluto, per questo, farvi una breve classifica delle copertine più iconiche di questo 2017, suggerendo di considerare due categorie, separate da un unico criterio, a nostro avviso: alcuni artisti qui sotto si sono serviti dell’immagine per mostrare se stessi in una veste particolare, per creare un ponte tra il proprio personaggio, rinnovato, e la produzione musicale. È il caso emblematico di St. Vincent con Masseduction, Björk con Utopia, Thundercat con Drunk e Fever Ray con PlungeD’altra parte troviamo chi ha scelto di raccontare il contenuto profondo del disco attraverso l’immagine, riuscendo a regalarci un’istantanea che accompagna perfettamente le tracce, e tra questi Alessandro Cortini con AVANTI, Andrea Laszlo De Simone con Uomo Donna, Forest Swords con CompassionUna menzione speciale merita sempre la grafica dei dischi di Cristiano Crisci (Clap! Clap!) ad opera di Patch D. Keyes, per l’accuratezza dei dettagli, e la ricchezza dei rimandi.

1) Alessandro Cortini – AVANTI

2) Clap! Clap! – A Thousand Skies

3 ) St Vincent – Masseduction

4 ) Forest Swords – Compassion

5 ) Andrea Laszlo De Simone – Uomo Donna

6) Thundercat – Drunk

7 ) Fever Ray – Plunge

8 ) Bjork – Utopia

Dischi di Alessio Belli

Cover di Giorgia Melillo

[BEST OF 2017] Le parole che hanno segnato l’anno scelte da Word of the Week

0

Parole chiave, trend topics, stelle per orientarsi nell’immenso e complesso mare che chiamiamo 2017. Queste le 10 parole di Word of the Week che ce lo faranno ripercorrere.

 

#Muro

Il 2017 è cominciato con l’elezione di Donald Trump a Presidente degli Stati Uniti, nel cui programma una delle cose che fece più scalpore fu la volontà di costruire un muro che dividesse gli Usa dal Messico, per fermare l’immigrazione messicana e la criminalità legata ad essa. Ora che l’anno sta volgendo al termine, tale muro ancora non è stato costruito, ma il Presidente non accenna ad arretrare sulla questione. Di fatto però un muro effettivamente è stato già alzato, non uno materiale, ma concettuale, tra l’America ed il resto del mondo. Trump ha portato e sta portando sempre di più gli Stati Uniti ad isolarsi politicamente nei confronti dell’Europa, riducendo i fondi di aiuto ai paesi europei; con il G8 decidendo di far uscire gli Usa dall’accordo di Parigi sul clima; con le forze politiche statunitensi e con lo stesso Partito Repubblicano, continuando con azioni e dichiarazioni indigeribili anche dai membri del suo stesso partito.

La Canzone: Pink Floyd – Another Brick In The Wall 

#Migranti

Per quanto controverso possa essere il tema, il 2017 è stato l’anno in cui l’argomento migrazioni è balzato prepotentemente agli onori della cronaca, probabilmente quello a cui è stato dato maggiormente spazio su tutti i quotidiani nazionali e non. La portata di tale fenomeno è rimasta enormemente costante per tutto l’anno, creando un dibattito tra i più accesi ma anche tra i più complessi, in cui vanno a fondersi dati, statistiche, numeri fino a ideologie e pensieri politici. Integrazione o “aiutiamoli a casa loro”, uno scontro politico che si è andato sempre più polarizzando intorno a questi estremi nonostante le innumerevoli sfumature del problema.

La Canzone: Led Zeppelin – Immigrant Song

#IusSoli

Probabilmente tema da trattare doverosamente proprio alla luce dell’esplosione dell’argomento migrazioni, andandosi però ad inserire in un clima politico già molto teso a riguardo. Argomento sicuramente meno complesso del precedente, con un solco già tracciato dagli altri paesi europei, che avevano lasciato l’Italia una delle ultime nazioni del vecchio continente ad avere una normativa sulla cittadinanza così tanto rigida. La nuova legge si è però impantanata nell’intricata palude fatta di contraddizioni, convenienze e clientele in cui il parlamento italiano si era trasformato appena il progetto aveva cominciato ad affacciarsi nelle sue aule. Molti i tentativi, pochi i risultati a riguardi, infatti l’ultimo naufragio della legge risale a pochi giorni fa.

La Canzone: System Of A Down – B.Y.O.B.

#Europa

Il 2017 è stato l’anno del 60esimo anniversario del Trattato di Roma, ma anche quello del proseguimento del dibattito sulla Brexit, in cui, una volta metabolizzato il dato inglese, gli europeisti hanno cominciato a vedere il progetto UE scricchiolare e gli antieuropeisti hanno visto possibile l’uscita dal sistema. Il confronto politico è dunque imperversato in questo anno, probabilmente anche per l’imminente arrivo delle elezioni politiche di marzo 2018, facendo della posizione sull’Europa terreno di scontro e contrapposizione fondamentale tra le diverse fazioni.

La Canzone: Europe – The Final Countdown

#Voto

L’anno in via di conclusione è stato costellato da votazioni o dibattiti su future elezioni. Ad aprile abbiamo assistito alla grande risonanza mediatica del referendum turco che ha fatto passare la Turchia da una Repubblica parlamentare ad una presidenziale con ampi poteri al presidente. Ci sono state le elezioni in Regno Unito, le prime dopo la Brexit, che hanno visto vincere i conservatori, ma con un margine molto ristretto davanti al grandissimo risultato dei laburisti di Jeremy Corbyn. Si è parlato molto delle primarie per l’elezione del segretario del Partito Democratico, vinte con largo vantaggio da Matteo Renzi, ma comunque con poca affluenza. Il 2017 è stato anche l’anno dell’apice del dibattito sulla legge elettorale italiana, che ha portato all’approvazione del discusso e controverso Rosatellum, con cui si andrà ad elezioni a marzo 2018. Ultimo, ma non per importanza, il voto per il referendum indipendentista catalano di cui parleremo più avanti.

La Canzone: Serj Tankian – Uneducated Democracy

#Scissione

Le prime pagine dei maggiori quotidiani nazionali sono state occupate per qualche mese dagli accesi confronti interni al Partito Democratico, seguendo con molta attenzione quella che poi si è rivelata essere la scissione del maggiore partito della sinistra italiana. Tuttora non si è ancora definito stabilmente il panorama politico della sinistra che andrà alle elezioni tra pochi mesi, prova della portata che tale scissione ha avuto nella nostra politica.

La Canzone: The Beatles – Don’t Let Me Down

#Fuoco

Il fuoco è stato l’argomento sulla bocca di tutti durante questa estate, che ha portato sulla nostra penisola una siccità senza precedenti e roghi in tutta Italia. Roma è stata particolarmente falcidiata dalle fiamme, con incendi divampati anche per più giorni.

La Canzone: Jimi Hendrix – Fire

#Indipendenza

L’attenzione al ritorno dalle vacanze estive è stata completamente monopolizzata dalla questione catalana. Tema molto controverso, con una volontà popolare schierata ed un governo spagnolo altrettanto schierato nel voler impedire il voto non autorizzato con ogni mezzo. Tantissime le polemiche che hanno preceduto e seguito le votazioni, sia riguardo l’arbitraria indizione della consultazione da parte del governo catalano sia riguardo la reazione di quello spagnolo e delle forze dell’ordine. Negli ultimi tempi la questione è andata sgonfiandosi, la Catalogna è ancora annessa alla Spagna ed i principali esponenti politici dell’indipendenza ancora all’estero per proteggersi dall’arresto, mentre il governo spagnolo ha indetto nuove elezioni per la regione autonoma della Catalogna. Sulla scia catalana si è parlato molto successivamente del referendum per maggiore autonomia economica fatto da Lombardia e Veneto, di importanza e portata molto più limitata rispetto al fenomeno catalano, ma la risposta popolare c’è comunque stata, tanto da far chiedere al governatore del Veneto il passaggio della propria regione allo statuto speciale.

La Canzone: Lo Stato Sociale – La rivoluzione non passerà in tv

#Molestie

L’anno è andato concludendosi con la straordinaria risonanza avuta dalla questione delle molestie sessuali nel mondo dello spettacolo scoppiata con le accuse al famoso produttore hollywoodiano Harvey Weinstein. Lo scandalo ha poi colpito molte star del cinema e della tv, soprattutto un attore del calibro di Kevin Spacey, la cui carriera è stata irrimediabilmente rovinata a causa delle scomode rivelazioni di suoi colleghi e collaboratori.

La Canzone: Caparezza – Kevin Spacey

#NordCorea

Forse il trend topic dell’anno per eccellenza è la Corea del Nord, salita agli onori della cronaca per le continue minacce agli Stati Uniti ed a tutto il mondo occidentale da parte del dittatore Kim Jong-un. Minacce, ma anche fatti, moltissimi i test missilistici che hanno visto la comparsa di razzi balistici capaci di raggiungere distanze sempre più grandi. Risposte non esattamente diplomatiche quelle del presidente USA Donald Trump, che non hanno per niente rassicurato il mondo sull’eventualità di una guerra. Un braccio di ferro quello tra Stati Uniti e Corea del Nord che ha lasciato per tutto l’anno il mondo con il fiato sospeso ed il problema non accenna a rientrare.

La Canzone: Me First and the Gimme Gimmes – Rocket Man

di Edoardo Frazzitta

L’etichetta prude #10: Scuderia Records + Subsound Records

0

Domenica 28 maggio
L’etichetta prude
Scuderia + Subsound Records

Domenica 28 maggio a partire dalle 18 si terrà la decima puntata de L’etichetta prude, la trasmissione/evento in diretta dalla vetrina di Radio Kaos Italy (o di Twin Peaks…)

Le label ospiti di quest’appuntamento saranno:

• Scuderia •

L’etichetta indipendente Techno della scena romana.
Live per L’etichetta prude:
Luciano Lamanna
Figura fondamentale all’interno della scena techno italiana che oggi, grazie al lavoro svolto all’interno del collettivo LSWHR sta vivendo un’incredibile ed elettrizzante seconda giovinezza.

Tolebham

La collaborazione nata dalla partnership tra Tym e Exsiderurgica è riconoscibile dalla pura impostazione analogica e cruda a “quattro mani”. Sostenuti da Luciano Lamanna, hanno pubblicato il loro primo EP per Scuderia Records.

• Subsound Records •

L’etichetta romana che non ha pregiudizi nei confronti dei diversi generi musicali, degli stili e dei metodi di creazione ma predilige ricerca e innovazione, valori indispensabili di ogni arte e cultura.

Live per L’etichetta prude:

Macelleria Mobile di Mezzanotte

Hanno pubblicato per l’etichetta il loro ottavo disco, Funeral Jazz, la loro migliore raccolta di “canzoni” di Noir Jazz. Dagli albori harsh noise, attraverso l’ambient oscura e cinematica del periodo centrale, fino al celebrato dark doom jazz di Black Lake Confidence del 2013.

Lili Refrain

È una chitarrista, compositrice ed esecutrice romana. Dal 2007 esegue un progetto solista in cui utilizza chitarra elettrica, voce e loop in tempo reale, senza utilizzare alcun computer o tracce pre-registrate. Il suo terzo album, Kawax, è stato pubblicato da Subsound Records e Sangue Dischi.
L’etichetta prude è una domenica al mese a Radio Kaos Italy che permette alle etichette indipendenti di far vedere quanto lavoro e quanta vera passione per la musica ci sia dietro le quinte. Non solo: è un’opportunità per gli artisti che cercano una label da incontrare per chiacchierare e informarsi.

Special Twin Peaks:

Dopo venticinque anni Laura Palmer è stata di parola e a breve si riconcilierà con l’Agente Cooper a Twin Peaks. Il 21 maggio su Showtime tornerà la nuova stagione del cult seriale per eccellenza firmato David Lynch e renderemo omaggio a questo atteso ritorno.
unnamed

[Kaos Live Report] No Sun Music Fest: Stormlord – Doomraiser – Eyeconoclast – Funeral Mantra @Traffic Live Club 16/12/2016

0

Il 16 Dicembre, presso il Traffic Live Club, è avvenuta la grande festa di No Sun Music, dieci anni di impegno e lavoro che hanno portato in Italia tantissime band di fama mondiale e dato spazio a moltissime band giovani. Quattro gruppi romani si sono alternati sul palco e i primi sono stati i Funeral Mantra con il loro thrash metal band dal sound pieno e dal groove potente. Spazio agli Eyeconoclast che ci portano sul versante Death Metal e con la loro velocità ci travolgono in pieno, il tutto supportato da una voce potente e graffiante. Da un gruppo estremamente veloce si passa ai re del lento (no, non il liscio italiano), i Doomraiser ci fanno capire sin da subito che il motto “Drink fast, Play slow” è sempre vivo e forte. Scaletta piena di brani presi dal classico repertorio con un fantastico inedito dedicato al defunto chitarrista. Dal Doom si passa all’Extreme Epic Metal degli Stormlord che portano la potenza e la velocità con loro soprattutto grazie alle legnate precise di David Folchitto che alla batteria è inarrestabile, neppure nei break tra un brano e l’altro (ovviamente sostenuto dai fans che urlano a gran voce); scaletta ricca di brani tra cui un inedito senza nome da un album ancora in fase di scrittura, un doppio bis, insomma gli Stormlord ci viziano e i fans ringraziano tanto. Il Traffic è sempre la patria del metal e soprattutto grazie alla No Sun Music, quindi tutto ciò che ci rimane da dire al termine di questa serata è “grazie No Sun” e al prossimo concerto!

[Kaos Report] RomaObscura IV: Skepticism, Ahab, The Foreshadowing, Weeping Silence, Naga, Hurz, Invernoir @Traffic Live

0

Sabato 26 Novembre è avvenuto il ritorno di uno dei più importanti festival romani , RomaObscura, giunto alla quarta edizione; quest’anno il festival è stato incentrato sul doom con headliner gli Skepticism, per la prima volta in Italia. Il Traffic Live ha ospitato l’evento e la numerosa partecipazione dei fans ha fatto si che il tutto riuscisse nei migliori dei modi. I primi a salire sul palco sono stati i nuovissimi Invernoir, una band che esegue un doom old school e ben strutturato, davvero notevoli e da tener d’occhio come la band che li succede, i Naga, un trio romano che ci fa assaporare un set colmo di frequenze basse e lente che ci scuotono nell’animo. Arriva il momento della Gothic Metal band maltese Weeping Silence, un sound corretto ed affine al mood impreziosito dalla voce femminile unita al growl maschile. Quarta band ed è il momento degli attesissimi “The Foreshadowing” che eseguono brani datati come “Hope” alternati a brani del loro nuovo lavoro “Seven Head Ten Horns”, semplicemente sublimi; co-headliner time e gli Ahab ci fanno navigare sulla loro nave carica di doom, un’esperienza cupa e struggente che ammalia tutti i presenti. Ultima band a salire sul palco del Traffic sono gli Skeptcism che con una performance glaciale, profonda e straziante come poche fa cadere nell’oblio la folla, una perfetta conclusione a RomaObscura, evento imperdibile per i fans del Doom e dell’oscuro.

[Waiting For] Hannah Williams & The Affirmitation @Monk 17/11/2016

0

Ancora un grande show dedicato questa volta al Soul europeo, targato Record Kicks e noi di Tips! & Radio Kaos Italy non potevamo certo non confermare la nostra presenza ad uno dei live più interessanti del mese di novembre.
Mercoledì 17 sarà di scena al Monk Club, per un evento promosso dall’agenzia Re::Life,
la band Hannah Williams & The Affirmations, nuovo fenomeno del soul britannico, promossa a pieni voti da artisti come Sharon Jones (Daptone records).
Hannah Williams è esplosa sulla scena Soul nel 2012 con l’album di debutto “A Hill Of Feathers”. Il primo singolo estratto “Work it Out” è entrato in alta rotazione sulle radio di mezzo mondo e l’omonimo video ha largamente sorpassato il milione di visualizzazioni su Youtube. La storia di miss Williams sembra scritta sul libro della migliore tradizione Soul a stelle e strisce. Il madre la spinge a cantare sin da quando era poco più che in fasce e la nostra inizia prima in chiesa in diversi gruppi gospel e poi come leader del gruppo The S.O.N.G da cui provengono le coriste che sentite anche sul nuovo album “Late Nights & Heartbreaks” . Mentre dal padre musicista appassionato di jazz ha imparato a suonare la tromba, strumento dal quale non si è più staccata e che porta sempre con se. A sei anni di età Hannah aveva imparato prima a leggere la musica delle parole. Le sue spiccate qualità canore hanno fatto si che nonostante la sua giovane età Hannah Williams sia già titolare della cattedra di canto dell’università di Winchester, per la quale dirige anche il coro gospel dell’Università. Dopo l’uscita nel 2012 del loro album di debutto “A Hill of Feathers” per l’etichetta Record Kicks, ha calcato i palchi di mezza Europa, inclusa Italia. Abituata a dare tutto sul palco, le performance di Hannah sono un concentrato di emozioni forti in cui è praticamente impossibile restare fermi.
“Late Nights & Heartbreak” il nuovo attesissimo album di Hannah Williams in uscita il prossimo 11 Novembre 2016 su Record Kicks. 
Registrato a Londra presso il Quatermass Studio, lo studio di registrazione e quartier generale della cult band inglese The Heliocentrics, il nuovo album è stato prodotto dal leggendario batterista e produttore inglese Malcolm Catto, che oltre ad aver prodotto i lavori degli Heliocentrics usciti sulla label americana Now Again/Stone Throw Records, ha dato alla luce dischi come “Inspiration Information” di Mulatu, “Jaiyede Afro” di Orlando Julius e “The Last Transmission” di Melvin Van Peebles e collabora regolarmente con personaggi del calibro di Floating Points, Quantic, Dj Shadow e Madlib. 
Nel nuovo disco Hannah è affiancata dal nuovo super tight combo di Bristol The Affirmations che la accompagneranno anche in tour.

Un concerto da non perdere!
È necessario essere muniti di tessera Arci.
Il Monk Club è infatti un circolo Arci il cui ingresso è riservato ai soli soci.
È possibile richiedere la tessera fino a 24h prima dell’evento al link //www.monkroma.club/tesseramento/

Evento Fb:
https://www.facebook.com/events/302303080138863/

INGRESSO al MONK:
gratuito per tutti i soci con Tessera Arci, dalle h20.00

INGRESSO al CONCERTO:
Tessera Arci + Contributo all’Attività:

●10€ >>> versando il Contributo direttamente all’ingresso

● 10€ + d.p. >>> versando il Contributo online con BOXOL
(qui: https://www.boxol.it/it/event/hannah-williams-theaffirmations/186119 // riservato ai soci)

● 10€ + d.p. >>> versando il Contributo online con I-TICKET
(qui: //i-ticket.it/prevendita/index.php?cmd=event&event_id=2152 // riservato ai soci)

MONK – Circolo Arci
Via Giuseppe Mirri, 35 ROMA
#staymonk

———————————————————————–
———————————————————————–

GIOVEDI 17 NOVEMBRE 2016

> Open > h20.00

> Hannah Williams & The Affirmations _ live > h22.00

Hannah Williams: lead vocals
James Graham: keyboards
Adam Holgate:guitar
Adam Newton: bass guitar
Jai Widdowson-Jones:drums
Victoria Klewin and Hannah Nicholson: backing vocals

Architects – Stick to Your Guns – Bury Tomorrow Live @Planet Live Club 06/11/2016

0

Domenica 6 Novembre, presso il Planet Live Club, c’è stato il ritorno a Roma degli Architects, band Djent che recentemente ha perso il suo membro più importante, Tom Searle, morto a causa del cancro a soli 28 anni; membro più importante perché songwriter principale della band, come ribadito dal cantante Sam Carter durante il momento finale dedicato proprio a Tom, prima del brano “Gone with the Wind”. In apertura per tutto il tour del loro ultimo album “All Our Gods Have Abandoned Us” sono presenti Stick to Your Guns e Bury Tomorrow, band energiche appartenenti più alla scena Hardcore e Metalcore che Djent. I primi a salire sul palco, davanti ad una folla già gremita pronta a resistere alle intemperie pomeridiane, sono i Bury Tomorrow, band metalcore che immediatamente alza i ritmi e il pubblico comincia a scatenarsi con mosh pit e crowd surfing per la gioia del frontman che incita i fan a divertirsi il più possibile. Una critica mossa dal cantante va verso le band che caricano sulle spalle dei fans più fedeli le spese di biglietti VIP con la possibilità di incontrarli credendosi migliori di loro; a seguito invita i fans li presenti nella zona shop per scambiare due chiacchiere ed un abbraccio. Seconda band e via di Hardcore con gli Stick to Your Guns , band presente nel sociale e di cultura Straight Edge che non perde mai l’occasione di ricordare ai fans che tutti noi siamo gli unici capaci di cambiare il mondo e di renderlo un posto migliore, anche con la rivoluzione. Terza band ed è il momento degli Architects che per motivi di sicurezza (in quanto presenti bombole adibite all’uso di smoke pyro) vieta il crowd surf, ciò non toglie che i tantissimi presenti continuerà con mosh pits sfrenati per tutto il tempo. La scaletta è delle migliori e si passa dai primi lavori (Daybreaker) fino all’ultimo “All Our Gods Have Abandoned Us”, set e brani ovviamente dedicati a Tom che per il tour è stato sostituito dal super chitarrista Josh Middleton che esegue magistralmente le sue parti. La band è energica e spesso scherza coi fans tra un brano e l’altro, per poi scatenare tutta la loro passione sul palco, passione che ha permesso di continuare a suonare, magistralmente, almeno per questo tour.

Nihilist

Deathwish

These Colours Don’t Run

Dead Man Talking

Early Grave

Phantom Fear

The Devil Is Near

Broken Cross

Downfall

Gravedigger

Colony Collapse

Follow the Water (Outro)

Gravity

Naysayer

Encore:
A Match Made in Heaven

Gone With the Wind

[Kaos Interview] I Giardini di Chernobyl @Radio Kaos Italy

0

I Giardini di Chernobyl sono una band Alternative Rock italiana che nasce nel Febbraio del 2014.
Dopo pochi mesi dalla sua formazione, iniziano le registrazioni del loro primo
album con Giulio Ragno Favero (bassista e produttore de “Il Teatro degli Orrori ”) preso il “Lignum Studio”.
Il 4 Marzo 2015 è uscito il loro primo album “ Cella Zero ”
per l’etichetta Zeta Factory e dopo un anno e mezzo dall’uscita viene presentato un nuovo Ep, intitolato “Magnetica”
, che è una raccolta di 5 brani registrati nel 2014, dal cantante e chitarrista Emanuele, antecedente alla formazione ufficiale della band.
“Magnetica” contiene 3 inediti, e le versioni originali di “Iago” e “Odio il Sole”. Giuseppe Negri ha intervistato I Giardini di Chernobyl negli studi di Radio Kaos Italy e qui sotto potete ascoltare cosa è venuto fuori da questa chiacchiera!

Enslaved – Ne Obliviscaris – Oceans of Slumber @Traffic Live Club 27/10/2016

0

Giovedì 27 Ottobre presso il Traffic Live Club è avvenuta la prima data del Spinning Wheel Ritual European Tour degli Enslaved, accompagnati da Ne Obliviscaris e Oceans Of Slumber; le tre band hanno fatto registrare grandi numeri per la data romana, prima data italiana del tour organizzata da No Sun Music e Roma Distorta, riempendo il club di fans fedeli al Metal in tutte le sue sfumature, ma cominciamo dalla band più giovane. Gli Oceans of Slumber sono una band americana nata nel 2011 con due album ed un EP all’attivo, per la prima volta al Traffic di Roma conquistando i fans presenti. Cammie, cantante della band, delicata e ammaliante si contrappone a Dobber (batterista) che regala attimi di potenza pura. Le canzoni suonano più veloci, più “studiate” rispetto al loro ultimo disco “Winter”, hanno un impatto più forte ed ostico, come se la loro vera natura sia sul palco, non in studio di registrazione.Questo loro ultimo lavoro riassume perfettamente il loro stile, l’inverno è cupo, freddo, ma regala emozioni forti e questo è quanto gli Oceans of Slumber ci offrono ne loro set. Progressive, death, black, gothic, tratti di gospel e blues, peccato per il poco tempo a disposizione, ma qui parla il fan in questo caso. Seconda band e via con i Ne Obliviscaris, acclamati da una grandissima porzione dei fan e l’aria comincia a farsi pesante e calda. Le loro armonie e melodie fantastiche eseguite dal frontman Tim Charles (violino e voce) contrapposte al growl/scream di Xenoyr si uniscono al groove possente della band che segue brani camaleontici come “Devour Me”, “Curator”, “Pyrrhic” ecc dove si può ascoltare tutto il mega potenziale della band che riesce con una facilità disumana ad eseguire i complessi brani composti; menzione speciale va allo stage dive di Tim Charles che senza paura si lancia tra i fans (compreso me) e che poi viene lanciato in aria acclamato, per poi essere riportato sul palco. Headliner time e gli Enslaved portano la potenza degli dei del Nord con loro suonando con carica e potenza, ormai non si cammina più per quanta gente c’è e si resta solo stupefatti li a guardare questi vichinghi che regalano emozioni tra un urlo qui e un “Forza Roma” di la, proponendo una scaletta sublime con “Roots of the Mountain, Ruun, The Watcher, Building With Fire, Ethica Odini, Fenris, The Crossing, Ground, On Thousand Years of Rain e Allfǫðr Oðinn. La vecchiaia avanza per loro, ma più vanno avanti e più la potenza dei Norseman aumenta! (Per le foto degli Enslaved e Cammie degli Oceans of Slumber ringraziamo Martina Santoro Fotografia© All Rights Reserved)

DGM – Influence X – Mindcrime @Jailbreak live Club 22/10/2016

0

Sabato 22 Ottobre presso il Jailbreak Live Club di Roma è avvenuta la release party di una delle più importanti band italiane nell’ambito Prog/Power Metal; i DGM hanno presentato il loro nuovo album “The Passage”, uscito il 28 Agosto per Frontiers Music Records, davanti ad un pubblico gremito, pronto ad ascoltare questo capolavoro. Prima di loro si sono esibite due band, i romani Mindcrime con il loro Heavy Metal e gli Influence X, band Progressive Metal proveniente dalla Svizzera che ha preparato gli animi e le orecchie ai fans con i loro brani melodici, ricchi di break e soluzioni ritmiche proprie del genere. I DGM partono subito a mille con la suite che da inizio a The Passage, “The Secret”, suonata d’un fiato e che subito alza i ritmi della serata portando i fans all’headbanging più scalmanato possibile, incitato dal super vocalist Mark Basile. A seguire è il momento del primo singolo rilasciato, “Animal”, brano con un ritornello così catchy che è impossibile da dimenticare anche solo dopo il primo ascolto; lasciando per un attimo l’ultimo album, si passa a “Momentum” con il brano Reason che in versione studio vede la partecipazione di Russel Allen, vocalist dei Symphony X. Andando ancora più indietro nel tempo si arriva a “No Looking Back” tratto da Frame, lavoro del 2009 e primo album che vede la partecipazione come membro ufficiale di Mark Basile alla voce, album (insieme al successivo Momentum) che fece notare a tutto il mondo quale fosse il super potenziale della band italiana. Ritornando al presente è il momento della titletrack “The Passage” seguita dal momento funky della serata con Daydreamer, brano che vede una forte influenza degli Extreme nella sua composizione e nella sua realizzazione; il pubblico arrivati a metà scaletta è pronto a scatenarsi con i brani più potenti che la band ha in servo per loro. A seguire arrivano Repay, Fallen (secondo singolo rilasciato) e Ghost of Insanity che vede Simone Mularoni in una nuova veste: lasciata per un attimo quella del chitarrista che fa smascellare chiunque lo ascolti grazie ai suoi assoli e alle ritmiche devastanti e presa quella del cantante. Ebbene si, Simone prende il microfono e canta in maniera egregia le parti vocali composte e registrate da Tom Englund degli Evergrey nell’album The Passage e al termine della performance si prende i complimenti di tutti i fans accorsi al Jailbreak. La sezione ritmica composta da Andrea Arcangeli e Fabio Costantino si prende una piccola pausa dopo le numerose mitragliate ed Emanuele Casali ci delizia con un intro di piano che lancia il brano Disguise, delicata parentesi che anticipa gli ultimi due brani “Trust” e “Hereafter”; il pubblico ne vuole ancora e allora i DGM regalano un ultimo brano, “Universe” per poi lasciare il palco tra gli applausi del pubblico. Il Jailbreak spesso viene definito un locale dove il Metal non può entrare, affermazione più che sbagliata e serate fantastiche come questa dimostrano che a Roma, la scena metal è più viva che mai!

BAD MEDICINE speciale “Bon Jovi”. Voi quale canzone preferite?

0

Wanted! Dead or Alive!
Martedì 18 ottobre, infatti, Bad Medicine dedicherà un’intera puntata ai Bon Jovi.
Un’ ora non solo per parlare della carriera di questa grande band, ma soprattutto per condividere opinioni, pareri ed emozioni. Insomma, come successe per lo speciale sui Poison, i Motley Crue e David Bowie, i protagonisti sarete voi e le vostre storie.
Ospiti in studio: Alessandro Iovannitti (Eden) e Tommaso Forni (WakeUpCall). Incursioni telefoniche di Thomas Libero (Faithless) e di Max Cani (presidente del Bon Jovi Club Italia). E poi ci siete voi, che vi siete prenotati: Ludovica, Giulia, Diomira etc… perché in fondo i Bon Jovi fanno parte del bagaglio musicale della maggior parte dei nostri ascoltatori!
Ovviamente non mancheranno le sorprese.
Vi aspetto on air alle 19:00!

[Waiting For] DGM Release party with Mindcrime/Influence X @Jailbreak

0

Il 22 ottobre 2016 il Jailbreak Live Club ha in serbo una grande sorpresa per il mondo del Progressive Metal.
Il noto gruppo Prog/Power metal, DGM, ha scelto come location il Jailbreak Live Club per il release party del loro nuovissimo lavoro in studio, “The Passage“, pubblicato dalla Frontiers Records. Ciò darà il via al loro tour che li vedrà protagonisti in Italia ed Europa. Questo nono album, che vi abbiamo già raccontato tramite l’intervista con Simone Mularoni, è il culmine di più d 20 anni di duro lavoro e studio, il tutto accompagnato da una lunghissima esperienza live in giro per il mondo, facendo da spalla anche ai Symphony X. Ad aprire il concerto ci saranno:

Gli Influence X sono una band di Siebnen, Svizzera, che ha iniziato il suo percorso nel 2006. Il loro nome deriva dal fatto che nel loro sound d’insieme si avvalgono di molteplici influenze musicali, anche se il loro principale canale di ispirazione proviene dal progressive rock e dal progressive metal.

I Mindcrime sono una band romana che in origine è nata come cover nel 2009, ma poi poi, a partire dal 2011, i chitarristi Maurizio Taccioli e Michele Serra iniziano a scrivere insieme dei brani originali e la band cambia volto; il debut album dal titolo “Checkmate the King” viene pubblicato nel 2014.

Apertura ore 20,00
Inizio concerti ore 21,30

Ingresso 8 euro

Jailbreak Live Club
Via Tiburtina 870 (Vicino Fermata Metro Santa Maria del Soccorso/Ponte Mammolo)
00155 Roma (RM)

Fleshgod Apocalypse – Nerodia – 5Rand @Traffic Live Club 14-10-2016

0

Venerdì 14 Ottobre si sono esibite, presso il Traffic Live Club di Roma, tre band che in comune hanno tre cose: talento, personalità e DNA italiano. Solitamente noi italiani tendiamo a definire i nostri prodotti musicali come scarni e poco originali, ma a quanto pare, questa gente non ha mai ascoltato i Fleshgod Apocalypse, band di Perugia che tutto l’universo metal ci invidia; No Sun Music e Roma Distorta hanno di fatto organizzato questo super evento con due band romane in apertura, Nerodia e 5Rand. Cominciando proprio dai 5Rand possiamo tranquillamente affermare che questa Groove/Thrash Metal band ha talento e la frontwoman ha carica da vendere, sul palco dimostra di essere pronta a sostenere i ritmi veloci dei brani tratti dal loro primo lavoro in uscita. Secondo round e via con il Death/Thrash Metal dei Nerodia, i quali membri provengono da super band quali Doomraiser, Stormlord ecc. e che hanno da poco rilasciato il loro nuovo e fantastico album “Vanity Unfair” per Revalve Records; un set energico dettato dai violenti riff di Marco Montagna sorretti alla batteria dal jolly David Folchitto, sempre a perfetto in ogni performance. Arriva il turno dei Fleshgod Apocalypse che sin dalla prima nota fanno valere l’esperienza sui palchi internazionali dimostrando quanto meritino il successo che stanno ottenendo, eseguendo brani provenienti dall’ultimo album “King” uscito per Nuclear Blast, alternando successi da Labyrinth, Agony ed un brano proveniente da uno dei primi lavori, Oracles. I tanti fans accorsi si sono scatenati eseguendo svariati Mosh Pit e Circle Pit senza dimenticare un piccolo Wall of Death alimentato dal frontmen Tommaso Riccardi a metà setlist. I Fleshgod Apocalypse saranno a breve in tour con gli Epica come touring band fissa e toccheranno il Nord America, portando il loro Symphonic Death Metal in una terra dove il loro nome è sempre più accostato ai grandi del genere, posto meritato grazie alla loro bravura e originalità che li ha portati ad essere considerati una delle migliori band degli ultimi 10 anni. No Sun Music, Bagana Rock Agency e Roma Distorta hanno fatto si che questo venerdì sera romano potesse essere il più brutale possibile riuscendoci alla grande; qualora non foste venuti, non sapete quale grandissimo spettacolo vi siete persi!

[Kaos Report] Novembre – Lunarsea – Unalei – Seventh Genocide @Traffic Live Club 08/09/2016

0

Giovedì 8 Settembre è ricominciata la stagione metal romana con un super evento targato No Sun Music e RomaDistorta; presso il Traffic Live Club si sono esibite band solide e di spessore, come Novembre (terza tappa del loro tour europeo) e Lunarsea, insieme a band nuove, ma piene di potenziale come Unalei (al debutto dal vivo) e Seventh Genocide. La serata comincia proprio con quest’ultimi che sperimentato un death/black metal unito alla psichedelia pura con lunghe parentesi piene di effetti e persino un archetto usato alla Jimmy Page. Poi è il turno degli Unalei, al debutto live, portando avanti un progetto realizzato da Federico Sanna, supportato da una validissima band con dietro le pelli uno dei migliori batteristi metal in circolazione, David Folchitto; arriva il momento dei Lunarsea, band già ben salda e rodata che con il loro Melodic Death Metal alza i ritmi della serata. Headliner della serata sono i Novembre che ritornano dal vivo al Traffic Live Club dopo il sold out del 9 Aprile, release party del loro nuovo album “Ursa”. La band cambia leggermente l’ordine della scaletta cominciando con un nuovo intro succeduto da “Anaemia”, “Triesteitaliana” e “Australis”. Il frontman Carmelo Orlando si scusa con il pubblico per la voce roca, ma continua poi il resto del concerto senza alcun problema, cantando per le tante persone accorse al concerto. La mancanza del chitarrista Massimiliano Pagliuso si avverte, ma la chimica della nuova formazione con Giuseppe Ferilli e Dario Vero alle chitarre, Carlo Ferilli alla batteria e lo storico bassista Fabio Fraschini, aumenta di giorno in giorno e i brani come il medley “Aquamarine – Come Pierrot – Everasia”, “Umana”, “Nostalgiaplatz” e “Annoluce” ne giovano a tal punto che sembra quasi non sentirsi l’assenza dello storico chitarrista. Ultimo brano è “Oceans of Afternoons” eseguita in maniera magistrale dalla band che si vede però costretta a salutare il pubblico a causa della poca voce rimasta al frontman che per prevenire conseguenze peggiori, in vista delle tante altre date europee, preferisce riposarsi tra gli applausi scroscianti del pubblico. Seppure questo contrattempo, i Novembre continuano ad asfaltare i palchi che calcano e insieme agli Shores of Null e Isole continuano il tour che li vedrà impegnati per il mese di settembre in Grecia, Bulgaria, Romania, Slovacchia, Austria, Germania e Repubblica Ceca.

Buon compleanno Radio Kaos Italy! – since 2009 –

0

Auguri a Radio Kaos Italy che a quest’ ora (attualmente le 22:30) il 7 settembre 2009 faceva capolino nelle webfrequenze mondiali iniziando ufficialmente le prove tecniche di trasmissione!

✯♫✯♪✯✯♫✯♪✯✯♫✯♪✯✯♫✯♪✯✯♫✯♪✯✯♫✯♪✯

Sono passati 7 anni, come nei migliori film dedicati alle radio pirata degli anni 60 anche Radio Kaos Italy nasce per gioco, a Roma, in via Renato Simoni 60, in una casa di studenti.
Di passi ne sono stati fatti molti…siamo passati per garage, seminterrati, appartamenti per finire da qualche anno in vetrina!
Siamo passati da 4 persone ad un collettivo di oltre 80 persone!
Si dice che nei rapporti il 7° anno sia quello della crisi, però noi non crediamo negli stereotipi e ci stiamo preparando ad iniziare quest’ anno con il botto, ma vogliamo tenervi un po’ sulle spine…

[spoiler MODE-ON]
***************************************
☠ Aperitivo✗ 24 settembre ☠
***************************************
Ehi…acqua in bocca!
[spoiler MODE-OFF]

quindi STAY TUNED on radiokaositaly.com

✯♫✯♪✯✯♫✯♪✯✯♫✯♪✯✯♫✯♪✯✯♫✯♪✯✯♫✯♪✯

panchina-radio-kaos-italy

✯♫✯♪✯✯♫✯♪✯✯♫✯♪✯✯♫✯♪✯✯♫✯♪✯✯♫✯♪✯

David Bottrill, vincitore di tre Grammy Awards, in Italia con i Klogr

0

“If we can get this kind of freedom and vibe on the whole record we will make a classic.” – David Bottrill a proposito della pre-produzione del nuovo album dei KLOGR

(“Se riuscissimo a mantenere questo senso di libertà e questa atmosfera su tutto l’album, faremo un classico”).

Con questi presupposti, i KLOGR entrano in studio con il produttore canadese di album come Aenima e Lateralus dei Tool e di Origin of Symmetry dei Muse, per citare alcuni dei capolavori che portano la firma di Bottrill.

Le registrazioni partiranno il 5 settembre a Carpi, presso gli studi dello Zeta Factory e i KLOGR documenteranno gli step di questa importante produzione pubblicando quotidianamente foto e video.

Per seguire i Live Journal dei KLOGR:

Facebook Official: https://www.facebook.com/klogr/?fref=ts

Instagram Official: https://www.instagram.com/klogr_official/

YouTube Official: https://www.youtube.com/user/klogrmusic

Il photo-diary dei Klogr è affidato ad Annalisa Russo, una fra le più quotate fotografe di festival e band internazionali, mentre i video documentari saranno curati da Roberto Zampa, Joba e Giacomo Castellano.

I primi due già autori di alcuni fra i più emozionanti videoclip della band, Castellano storico chitarrista dei più grandi nomi del rock italiano (Piero Pelù, Gianluca Grignani, Gianna Nannini, Vasco Rossi) e produttore toscano ora impegnato professionalmente anche in ambito video.

Klogr Zeta

www.klogr.net

www.zetafactory.com

[Waiting For] No Sun Music & Roma Distorta Concert List 2016

0

No Sun Music e Roma Distorta sono due agenzie che da sempre si battono per far vivere la scena musicale Rock/Metal di Roma creando eventi importantissimi e portando artisti di altissimo calibro sul suolo italiano. Di seguito vi riportiamo le iniziative e i concerti targati No Sun Music e Roma Distorta per questi ultimi mesi del 2016; per qualsiasi informazione potete contattare entrambe le agenzie e seguire la trasmissione di Radio Kaos Italy, Heavy Time!

NO SUN MUSIC AGENCY
Calendario eventi settembre/dicembre 2016:

SETTEMBRE

08: Novembre + Lunarsea + Unalei + Seventh Genocide @ Traffic Live; Roma
https://www.facebook.com/events/611224509039118/

22: Destroyer 666 + Sudden Death + Grimness @ Traffic Live; Roma
https://www.facebook.com/events/237082616680873/

OTTOBRE

01: Kingcrow + Lykaion + guest @ Traffic Live; Roma
https://www.facebook.com/events/1183981838318804/

*14: Fleshgod Apocalypse + guests @ Traffic Live; Roma
* https://www.facebook.com/events/1119944488050102/

18: Angra + Sailing To Nowhere + Stage Of Reality + Timestorm @ Traffic Live; Roma
https://www.facebook.com/events/1119944488050102/

27: Enslaved + Ne Obliviscaris + Ocean Of Slumber @ Traffic Live; Roma
https://www.facebook.com/events/898222746955455/

NOVEMBRE

10: Kampfar + Negura Bunget + Selvans + Kyterion @ Traffic Live; Roma
https://www.facebook.com/events/1716133308662733/

24: Ahab + The Foreshadowing + Weeping Silence @ Circolo Colony (Brescia)
https://www.facebook.com/events/1357627690921132/

25: Ahab + The Foreshadowing + Weeping Silence + guests @ Cycle (Calenzano)
https://www.facebook.com/events/304077503266102/

26: Romaobscura IV “Doom Edition” w/ Skepticism + Ahab + The Foreshadowing + Weeping Silence + Naga + Hurz + Invernoir @ Traffic Live; Roma
https://www.facebook.com/events/299388603729340/

27: Ahab + The Foreshadowing + Plateau Sigma + Weeping Silence @ Wave (Misano Adriatico)
https://www.facebook.com/events/311005635898625/

DICEMBRE

01: Absu + Darkend + ShadowThrone @ Traffic Live; Roma
https://www.facebook.com/events/1747537312171598/

02: Brujeria + Buffalo Grillz + guests @ Traffic Live; Roma
https://www.facebook.com/events/319105981772222/

16: No Sun Music 10th Anniversary w/ Stormlord + Eyeconoclast + guests @ Traffic Live; Roma
https://www.facebook.com/events/244770389229030/

Calendario Eventi Roma Distorta

SETTEMBRE

08: Novembre + Lunarsea + Unalei + Seventh Genocide @ Traffic Live; Roma https://www.facebook.com/events/611224509039118/

16: Masterplan + Skeletoon + Last Frontier + Kantica @ Traffic Live; Roma https://www.facebook.com/events/199460610429121/

18: Moose Blood + guests @ Traffic Live; Roma (evento Fb non pronto) 22: Destroyer 666 + Sudden Death + Grimness @ Traffic Live; Roma https://www.facebook.com/events/237082616680873/

OTTOBRE

01: Kingcrow + Lykaion + guest @ Traffic Live; Roma https://www.facebook.com/events/1183981838318804/

*14: Fleshgod Apocalypse + guests @ Traffic Live; Roma * https://www.facebook.com/events/1119944488050102/

18: Angra + Sailing To Nowhere + Stage Of Reality + Timestorm @ Traffic Live; Roma https://www.facebook.com/events/1119944488050102/

27: Enslaved + Ne Obliviscaris + Ocean Of Slumber @ Traffic Live; Roma https://www.facebook.com/events/898222746955455/

NOVEMBRE

10: Kampfar + Negura Bunget + Selvans + Kyterion @ Traffic Live; Roma https://www.facebook.com/events/1716133308662733/

26: Romaobscura IV “Doom Edition” w/ Skepticism + Ahab + The Foreshadowing + Weeping Silence + Naga + Hurz + Invernoir @ Traffic Live; Roma https://www.facebook.com/events/299388603729340/

DICEMBRE

01: Absu + Darkend + ShadowThrone @ Traffic Live; Roma https://www.facebook.com/events/1747537312171598/ 02: Brujeria + Buffalo Grillz + guests @ Traffic Live; Roma https://www.facebook.com/events/319105981772222/

16: No Sun Music 10th Anniversary w/ Stormlord + Eyeconoclast + guests @ Traffic Live; Roma https://www.facebook.com/events/244770389229030/

[Kaos Press] Annunciato il tour europeo degli Anima Tempo

0

La Progressive Death Metal Band messicana, gli “Anima Tempo”, ha annunciato il loro tour europeo che li terrà impegnati Settembre e Ottobre, con tappa all’Euroblast insieme a Animals as Leaders, Intronaut, Dead Letter Circus ed Aliases e con alcune date anche sul suolo italiano. Il tour avrà il nome di “Caged In Europe” e la band che accompagnerà gli Anima Tempo sono i romani Theia, band Progressive Metal/Djent. Il tour toccherà anche Roma dove la band si esibirà al Traffic Live Club il 12 Ottobre, supportati da una terza band, i “Laterath” band Progressive Metal/Djent di cui abbiamo già ampiamente parlato; di seguito vi riportiamo le date del “Caged in Europe” tour e vi rimandiamo ad Heavy Time per tutte le altre informazioni!

//www.animatempo.com

https://www.facebook.com/AnimaTempoOficial

https://animatempo.bandcamp.com/releases

Anima Tempo

Anima Tempo line-up:

Gian Granados – clean vocals, guitar
Dante Granados – lead guitar, synths
Daniel González – growl vocals, guitar
Pedro Vera – bass
Antonio Guerrero – drums

[Waiting For] Romaobscura IV: Ahab – The Foreshadowing – Weeping Silence Live @Traffic Club 26/11/16

0

La No Sun Music, sempre attiva nell’organizzare eventi superbi sul suolo romano, ha organizzato questo evento per il 26 Novembre presso il Traffic Live Club; “Romaobscura”, alla quarta edizione, porterà sul palco i tedeschi “Ahab”, spalleggiati dai romani “The Foreshadowing” e dai maltesi “Weeping Silence”. Di seguito riportiamo il comunicato della No Sun Music riguardo “Romaobscura IV”:

“Negli ultimi mesi abbiamo ricevuto numerose richieste riguardo l’edizione 2016 del Romaobscura, che, per motivi logistici, non ha potuto avere luogo nei mesi primaverili, come di consueto.
In attesa dell’edizione regolare del 2017, volevamo creare qualcosa di davvero particolare per voi e finalmente lo possiamo annunciare: Romaobscura – Doom Edition!

Sarà un’edizione speciale del festival, interamente incentrata sul genere più pesante, lento ed oppressivo del metal estremo.

Primo annuncio “straniero” di questa nuova veste del Romaobscura è di una band che abbiamo cercato a lungo di far venire a Roma e, in occasione del loro primo tour italiano, non ce li siamo lasciati sfuggire poichè incarnano a pieno il mood del festival. Direttamente dalla Germania siamo orgogliosi di poter annunciare per la prima volta a Roma, una delle band più apprezzate in ambito di doom estremo: i magniloquenti AHAB! Il gruppo avrà l’occasione di inondare il Traffic Live con il loro immenso “nautik funeral doom”!

Di supporto non poteva mancare una nostra graditissima conoscenza che abbiamo riaccolto da poco con il release party del nuovo epico album che sta riscuotendo un enorme successo sia da parte della critica che dai propri fan. Sono una delle più importanti bandiere italiane, un vero orgoglio per noi romani: è un grande onore per noi riospitare sul palco del Traffic Live i THE FORESHADOWING! Se siete rimasti ammaliati dal fantastico “Seven Heads Ten Horns”, non potrete mancare a questo magnifico evento!

Ultimo annuncio per la lineup del festival è un gruppo gothic/doom proveniente da Malta, davvero molto apprezzato, attivi da oltre 15 anni e che ha partecipato a numerosi tour, compresi numerosi festival di rilievo: Weeping Silence!

Appuntamento quindi al 26 novembre al Traffic Live!

Presto annunceremo nuovi dettagli e sorprese che vi convinceranno ancora di più a partecipare a questo Romaobscura – Doom Edition!

Sabato 26 novembre

Romaobscura – Doom Edition w/

– AHAB (funeral doom, Napalm Records, DE)
For fans of: Mournful Congregation, Esoteric, Doom:VS..

– THE FORESHADOWING (gothic/doom, Cyclone Empire EU / Metal Blade US)
For fans of: My Dying Bride, Swallow the Sun, Katatonia..

– Weeping Silence (gothic/doom, Massacre Records, MAL)
For fans of: Draconian, Tristania, Paradise Lost..

AND MANY MORE!

Romaobscura IV Locandina

@ Traffic Live
Via Prenestina, 738
00155 Roma

————————————————————————————-
Per Informazioni:

www.nosunmusic.com
www.trafficlive.org

info@nosunmusic.com
martina@trafficlive.org

__________________________________________________________

Come raggiungerci:

IN MACCHINA:

Dal GRA uscita 16 (Prenestina) direzione Roma centro

MEZZI PUBBLICI:

Da Piazzale prenestino:
Prendere la linea 14 (TOGLIATTI) per 20 fermate e scendere alla fermata PRENESTINA/LARICI
Recarsi alla fermata PRENESTINA/LARICI e prendere la linea 314 (ROTELLO) per 3 fermate o 313 (LONGONI/INPS) o 501 (ROCCA CENCIA/STABILIMENTO AMA) e scendere alla fermata PRENESTINA/STADERINI

Da Ponte Mammolo:
Prendere la linea 508 (MONDAVIO) per 11 fermate e scendere alla fermata PRENESTINA/STADERINI

Da Termini:
Prendere la linea 14 (TOGLIATTI) per 20 fermate e scendere alla fermata PRENESTINA/LARICI
Recarsi alla fermata PRENESTINA/LARICI e prendere la linea 314 (ROTELLO) per 3 fermate o 313 (LONGONI/INPS) o 501 (ROCCA CENCIA/STABILIMENTO AMA) e scendere alla fermata PRENESTINA/STADERINI

Per ulteriori indicazioni visitare il sito:

//www.atac.roma.it/

__________________________________________________________

Hotel nelle vicinanze del locale:

Hotel Bright ****
Via Prenestina 940
//www.hotelbright.it/

Cervara Park Hotel ****
Via di Tor Cervara 126
//www.cervaraparkhotel.com/

Holiday Inn express Roma -est ****
Via Giorgio Perlasca, 50
//www.ihg.com/holidayinnexpress/hotels/us/en/rome/romre/hoteldetail

Idea Hotel Roma Z3 ****
Via Amos Zanibelli snc
//www.ideahotel.it/web/guest/idea-hotel-roma-z3

__________________________________________________________

Sponsored by:

Concerti a Roma: www.concertiaroma.com
info@concertiaroma.com

Emp: www.emp-online.it/

Metalitalia: www.metalitalia.com

Metal Skunk: //metalskunk.com/

Yama Tattoo: https://www.facebook.com/pages/Yama-Tattoo-Studio/147271831993207

[Waiting For] Ariano Folk Festival 2016 – Mexitage 18-22/08/2016

0

Come ogni anno ad Agosto, torna l’Ariano Folk Festival, uno dei più importanti festival europei per quanto riguarda World Music, Cinema ed Enogastronomia. Radio Kaos Italy sarà presente ad Ariano Irpino come radio ufficiale del Festival per permettere a chiunque di assaporare l’AFF anche da casa propria con dirette giornaliere sul suolo irpino. Di seguito riportiamo il programma dell’Ariano Folk Festival 2016 a tema “Mexitage”:

“Quattro continenti in cinque giorni, con la voglia di aprirsi sempre di più a culture diverse e lontane in nome della ricerca e della qualità artistica. Il viaggio della XXI edizione di Ariano Folkfestival, dal 18 al 22 agosto in Irpinia, inizia in America e attraversa tappe virtuali in Asia e Africa, per chiudersi simbolicamente in Europa con il concerto di Daniele Silvestri che presenta in Campania il suo acclamato e ultimo album “Acrobati”.
Tra i più interessanti appuntamenti europei dedicati alla world music, Ariano Folkfestival torna con una parola d’ordine che ben rappresenta lo spirito che lo caratterizza da sempre: Metixage. Musiche del Sud e del Nord del mondo si incontrano in questa terra di confine posizionata tra Campania, Puglia e
Basilicata, per trasformare in ricchezza e integrazione la grande varietà di musica e culture. Un incrocio di
mondi e di sensibilità pronto ad ospitare, oggi più che mai, artisti provenienti da ogni parte del globo, dalla
cubana La Dame Blanche ai portoghesi Terrakota, passando per i leggendari ottoni albanesi della Fanfara Tirana e i ritmi dell’argentina Fanfarria del Capitan, fino ad arrivare alle israeliane di origine yemenite A-Wa.
Come sempre, protagonista di Ariano Folkfestival non sarà solo la musica ma anche il cinema, l’arte e
l’enogastronomia, nella convinzione di arricchire gli spettatori con un’esperienza a 360 gradi che non si
limiti ai concerti. Anche quest’anno continua la stretta collaborazione con l’associazione Mesali e con la
condotta locale di Slow Food. Gli stand gastronomici all’interno delle aree del festival saranno curati dai migliori chef irpini che aderiscono all’associazione Mesali. Ecco allora che le giornate si alterneranno tra lezioni di yoga e disegno, scacchi e teatro, senza dimenticare gli appuntamenti con la musica elettronica che si prolungheranno fino a tarda notte.

ariano-folkfestival-2016-programma-radio-kaos-iatly-rki

PROGRAMMA:

– 18 agosto
(Folkstage)
La Dame Blanche (Cuba)
XIXA (Usa)
Systema Solar (Colombia)

– 19 agosto
(Folkstage)
A-WA (Israele/Yemen)
TERRAKOTA (Portogallo)
DJ.Panko Eletrorumbaiaio (Spagna)

– 20 agosto
(Auditorium comunale)
Ore 18:00 Live Angelo Debarre (Francia) Meets Miraldo Vidal
Ingresso 10,00€ (Evento Off)

(Folkstage)
Davide Van De Sfroos (Official) (Italia)
The Reggae Circus di Adriano Bono (Italia)
Pat Thomas & Kwashibu Area Band (Ghana)

– 21 agosto
(Folkstage)
Ore 13:00 Live Chico Trujillo (Cile)
Ingresso Libero

(Folkstage)
La Fanfarria del Capitán (Argentina /Spagna)
Fanfara Tirana meets Transglobal Underground (Albania / Uk)
Dj Luca Vaga (Italia/ Germania)

– 22 agosto
(Folkstage)
Nosenzo (Italia)
Daniele Silvestri (Italia)
Lord Sassafrass (Spagna)

€ 8,00 – Ingresso giornaliero dal 18 agosto al 21 agosto
€ 18,00 + dp – Ingresso per il 22 agosto Daniele Silvestri
€ 35,00 – Abbonamento per tutto il festival (in omaggio una t-shirt AFF)

Temperance: “The Earth Embraces Us All”

0

Terzo album per gli italianissimi Temperance intitolato “The Earth Embraces Us All” in uscita il 16 Settembre per Scarlet Records. Durante l’intervista con Heavy Time, la cantante Chiara Tricarico ci aveva dato dei piccoli indizi sulla qualità e sui temi di questo nuovo lavoro ed infatti le sue parole si sono rivelate veritiere. “The Earth Embraces Us All” è un lavoro estremamente completo e ben fatto, non ci si aspetta quasi mai un album di questa caratura da una band nata solo 3 anni fa. La scena Symphonic Metal ha dalla sua parte un altro gruppo capace di esprimersi al meglio senza risultare banale, senza sfociare nei cliché del genere. L’energica voce del chitarrista, Marco Pastorino, si contrappone alla leggera, ma potente voce di Chiara creando un connubio perfetto. Nei brani si sperimenta davvero di tutto, passando da riff di chitarra decisamente veloci e carichi a degli intermezzi silenziosi a sperimentazioni dove il pianoforte, violino, sassofono e synth la fanno da padrone, soprattutto nel lunghi brani “A Thousand Places”, “Advice From a Caterpillar” e “The Restless Ride”. La qualità dei suoni presenti in questo lavoro è davvero alta e anche da questo si nota che i Temperance non scherzano di certo ed ormai si stanno facendo strada come una delle migliori band presenti attualmente sul suolo italiano e non solo. Oltre ai brani più carichi non manca la ballad, “Change the Rhyme” ed un brano totalmente in italiano intitolato “Maschere” che potremmo definire come il singolo di “The Earth Embraces Us All”. “Unspoken Words” è il brano più carico di ambientazioni folk italiane, presenti nel main riff ad inizio brano che poi si ripete dopo i ritornelli e special. Aspettiamo un ritorno dei Temperance qui a Roma dopo il successo del Rock in Roma con Apocalyptica, Epica e Nightwish, per una release dell’album; “The Earth Embraces Us All” è un lavoro che di certo vi lascerà senza parole.

Chiara – Vocals
Marco – Lead Guitar & Vocals
Luca – Bass
Giulio – Drums & Keys

1. A Thousand Places
2. At The Edge Of Space
3. Unspoken Words
4. Empty Lines
5. Maschere
6. Haze
7. Fragments Of Life
8. Revolution
9. Advice From a Caterpillar
10. Change The Rhyme
11. The Restless Ride
Mix e master a cura di Simone Mularoni dei DGM presso i Domination Studio
Cover artwork by Gustavo Sazes (Kamelot, Arch Enemy, Morbid Angel)

Giuseppe Negri
Consigliato: Si
Voto: 5/5

[Kaos Interview] Heavy Time intervista Rusty dei “KLOGR”

0

Heavy Time ha intervistato recentemente Rusty, fondatore dei “Klogr”, band Alternative Rock/Metal che pian piano si sta facendo strada grazie al loro sound originale, caratterizzato dallo stile vocale di Rusty e dall’eccellente riffage di PQ alla chitarra solista. Con il fondatore abbiamo parlato del loro nuovo album, in lavorazione, della collaborazione con David Bottrill (produttore di Stone Sour, Tool, Staind, Placebo, Muse, Peter Gabriel ecc), del suo endorsement con PRS e tanto altro. Bando alle ciance e ascoltatevi la nostra intervista a Rusty dei Klogr!

[Kaos Interview] Heavy Time intervista Giacomo Voli dei “TeodasiA”

0

Un saluto a tutti e bentornati qui su Radio Kaos Italy con un’intervista targata Heavy Time. Giuseppe Negri ha oggi intervistato Giacomo Voli, cantante emerso dal Team Pelù di The Voice grazie alla sua strepitosa voce e al suo look decisamente Rock/Metal. Da poco è entrato a far parte della band Symphonic Metal “TeodasiA” collaborando da subito al loro nuovo album; nell’intervista abbiamo parlato della struttura dell’album “Reloaded” e delle scelte compositive presenti in questo lavoro. Bando alle ciance ed ascoltatevi l’intervista a Giacomo Voli dei “TeodasiA”.

Martedì 12 Luglio – ROCK SHOP ospita i “V-DEVICE” e “Capodiluce”

0

Martedì 12 Luglio 2016 alle 12:00
Er Mastino di Rock Shop
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: “V-DEVICE” e “Capodiluce”

La band “V-Device” nasce nel 2009. Fondata da Davide Verde e Guy Costanzo. Il nome deriva dall’opera dell’artista contemporaneo americano Bruce Nauman. La “V” sta per Violenza, Vittoria, il 5, come numerale e cardinale, in latino, ma, soprattutto, come simbolo di libertà ricordando la forma di un uccello in volo. Completano la formazione Fabius Shiva al piano e il batterista Luca Bravaccino. La band pubblica Calling Europe, l’album di debutto, uscito in collaborazione con Vipchoyo Studio e Love&Craft il 20 Gennaio del 2012. Il secondo album “Vidana”, prodotto dalla C33 Studios e V-Device, è in uscita il 20 Gennaio 2015 per la label This is Core.
E non può mancare un po’ di POESIA nel rock : non c’è rock più dolce di quello poetico del nostro Maestro Capodiluce nell’angolo dedicato al “Rock Poetry”.
A martedì e come sempre ..3..2..1.. ROOOCK!!!

Martedì 5 Luglio – ROCK SHOP ospita “DUE MINUTI D’ODIO”, “ACID MUFFIN” e “Capodiluce”

0

Martedì 5 Luglio 2016 alle 12:00
Er Mastino di Rock Shop
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: “DUE MINUTI D’ODIO”, “ACID MUFFIN” e “Capodiluce”

Un grande ritorno su Radio Kaos Italy! Una ventata di gelido rock a rinfrescare i primi giorni di Luglio con Er Mastino e il suo Rock Shop!
Vi basteranno Solo “DUE MINUTI D’ODIO” per sentire di nuovo il brivido del rock scorrervi lungo la schiena! La band napoletana, composta da Cristiano (Voce), Marcello (Chitarra), Enrico (Synth) e Pier Luigi (Basso) ci racconterà del nuovo progetto nato nel 2015 dalle ceneri dei Peacebreakers, gruppo attivo dal 2004, sempre presente ad eventi importanti (Mostra del Rock di Red Ronny in piazza del Duomo a Milano, Meeting del Mare, Zungoli Festival), aprendo concerti di grandi rock band italiane (Zen Circus, J-Ax) e noto anche grazie ad alcune partecipazioni televisive (Settimana dell’MTV day, 2010). Oggi il punk rock d’autore degli esordi si è evoluto grazie all’influenza della moderna musica pop ed elettronica e propone un sound più sperimentale e originale, ancora più coinvolgente e accattivante. L’album di esordio, “Rovinati”, promosso e prodotto da Kristian Maimone e Giovanni Santoro (La Casetta Studio, Torre del Greco, Napoli), descrive la realtà dell’uomo postmoderno attraverso atmosfere intrise di rabbia e denuncia ed il primo singolo estratto, “Le Ore”, cui è dedicato anche un videoclip, rievoca le ambientazioni orwelliane cui è ispirato l’album.
Dalla voglia di rinnovamento a quella di sperimentare il passo è breve, ed eccoci in compagnia degli “ACID MUFFIN”, band romana prodotta da K2 Music Management, nata nel 2010 quando Marco Pasqualucci e Andrea Latini, componenti dei Recidiva, decisero di fondare un duo rock dalle forti influenze dell’alternative/grunge Anni 90. Ben presto i due finirono per scambiarsi i ruoli (oggi Marco è alla chitarra e voce e Andrea è alla batteria) e cercare un terzo componente, passando da Davide Villa (Nerodia) a Matteo Bassi, fino a trovare l’attuale equilibrio con Gabriel Alvarez (basso). Intanto, nel 2012 la band ha registrato la prima demo, mentre la ricerca di nuove e più autentiche sonorità, ancora più alternative e new grunge, ha portati all’EP “Nameless”, pubblicato nel 2014, riscuotendo subito grandi consensi. Non c’è che dire: la musica di questi ragazzi fa proprio venire voglia di qualcosa di dolce, ma non troppo, qualcosa che faccia viaggiare, proprio come un ACID MUFFIN! E allora:“Take a bite. Take a trip. Let’s Rock!”
A colpi di batteria, ci avviciniamo così all’angolo del Rock Poetry, lì dove il rock diventa poesia e la poesia si fa rock, impazienti di ascoltare di nuovo il mitico Maestro Capodiluce a salutarci con i suoi poetici riff!
A martedì allora.. E come sempre: 3…2…1…ROOOOOCK!!!!!!

Lunedì 11 Luglio – LE VALCHIRIE ospitano “Chef Rubio”

0

Lunedì 11 Luglio 2016 alle 17:00
Carla Isabella Elena Cace e
Ilaria Mosso di Le valchirie
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospite: Chef Rubio

Direttamente dalle cucine più luride, dai suq più malfamati dove si preparano e servono carcasse di camaleonti e gnu, dai peggiori bar di Caracas, quel marcantonio di rugbista-chef Gabriele Rubini, in arte Rubio, “delizierà” le Valchirie e i suoi affezionati ascoltatori con racconti incredibili di prodezze culinarie ed esistenziali. Sarà sottoposto ad un terribile quiz di cultura cinematografico-gastronomica ma, soprattutto, sarà VALCHIRIZZATO! STAY SUPER TUNED!

Credit Photo: Yamina Laidani

Lunedì 4 Luglio – LE VALCHIRIE ospitano “Roberto Giacobbo”

0

Lunedì 4 Luglio 2016 alle 17:00
Carla Isabella Elena Cace e
Ilaria Mosso di Le valchirie
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospite: Roberto Giacobbo

Per secoli cercatori, cavalieri, occultisti e membri della Chiesa lo hanno cercato. Un uomo, attraverso il tubo catodico, ha trasformato la somma Ricerca in un tormentone. Egli non sa che, assuregendo tramite le Valchirie al Valhalla, finalmente lo troverà, lunedì 4 luglio alle 17. Di cosa parliamo? Ma del Santo Graal e di Roberto Giacobbo! WHAT ELSE!
STAY TUNED su www.radiokaositaly.com

Sabato 25 Giugno – OPEN SPACE ospita Angelica Massera, Effemme, Marco Pische, Valerio Forconi

0

Sabato 25 Giugno 2016 alle 14:00
Vincenzo Santoro di Open Space
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: Angelica Massera, Effemme, Marco Pische, Valerio Forconi

Per l’ultima puntata prima dell’ estate di seguito gli ospiti in vetrina di Vincenzo Santoro:

>> L’attrice Angelica Massera viene a parlarci dei suoi progetti e in particolare delle sue sperimentazioni
sul web che stanno riscuotendo enorme successo (www.angelicamassera.it)

>> “Buonanotte” è il primo singolo ufficiale degli Effemme, la rock band fondata dal chitarrista e
cantante Filippo Marcheggiani (@Banco Del Mutuo Soccorso) in studio con noi per presentarci questo
brano energico dalle incalzanti sonorità rock che racconta il dualismo di un artista intrappolato nei cliché
propri dell’“essere sociale”. “Buonanotte” è stato scritto a quattro mani con Francesco Di Giacomo (voce
della storica band progressive Banco del Mutuo Soccorso deceduto nel 2014).

>> In vetrina anche Marco Pische cantautore romano che con la sua chitarra e la sua voce graffiante
viene a darci qualche anteprima del nuovo album “Mutande calzini, disordine nell’armadio” in uscita a
breve per l’etichetta MZKLAB.

>> A pochi giorni che lo dividono dalla sua Laurea in Giurisprudenza passa a trovarci un amico di @Open
Space Valerio Forconi che quest’anno è tornato anche nelle vesti di produttore con “Infinita (Estate)”, il
suo nuovo singolo che segna un ritorno alle sonorità acustiche e solari che lo hanno sempre
contraddistinto.

Open Space >> Gli Artisti prima passano da qui

FOLLOW US
>> PAGINA FB www.facebook.com/radio.openspace
>> LIVE WHATSAPP 392 775 6445
>> MAIL openspace.contatti@gmail.com
>> PODCAST //www.radiokaositaly.com/artist/open-space/

SPONSORED BY
>>@Interconn
>> @Cibumroma
>> @Sex Toy Store
>> @Fritto Chef
>> @Dar Di Matto

[Waiting For] Slayer + Amon Amarth @Rock in Roma 12/07/2016

0

Il nuovo album “Repentless” è stato nominato fra i migliori album del 2015. Gli Slayer proseguono ininterrottamente la loro attività live e dopo aver registrato ottimi numeri di presenze lo scorso novembre all’Alcatraz di Milano tornano in Italia nel periodo estivo per tre show che si preannunciano totalmente devastanti! Tom Araya, Kerry King, Gary Holt e Paul Bostaph si esibiranno nel mese di luglio a Milano (con Behemoth e Carcass in apertura!), Lignano Sabbiadoro e all’interno del Postepay Rock In Roma dove avremo il piacere di vedere gli Amon Amarth in qualità di grandi special guest! Heavy Time parteciperà al concerto e vi terrà informati per tutta la durata del live in quei del Rock in Roma!
Read more at //www.livenation.it/show/825915/slayer/milano/2016-07-04/it#Q0Hk0yzXX0yJSce6.99

Info e Contatti
POSTEPAY ROCK IN ROMA
www.postepayrockinroma.com
www.postepaysound.it
mail to: info@rockinroma.com
Tel. 06.54.22.08.70
Info diversamente abili: 06.54.22.08.70

Mercoledì 22 Giugno – ASTARBENE is BABABOOM FESTIVAL Launch Party W/ Pakkia Crew & Militant Dandy

0

Mercoledì 22 Giugno 2016 alle 19:00
Jentu e Sealow
di Astarbene
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospite: Bababoom Festival Launch Party W/ Pakkia Crew & Militant Dandy

Arriviamo ad un grande appuntamento per il collettivo di #Astarbene!

L’Aperireggae di mercoledì 22 Giugno is Launch Party del Bababoom Festival, che quest’anno si terrà dal 13 al 17 Luglio a Marina Palmense (Fermo), 4 stage e tanti ospiti tra cui Freddie McGregor, Richie Stephens, Mad Professor, I-Tal Skank, Jaka, Mr Joint e Inna Cantina, Baracca Sound, Macro Marco, Raina VillaAda e tanti, tantissimi altri.
#Astarbene vi regala un altro mercoledì carico di reggae music in compagnia di Pakkia Crew, uno dei sound più attivi nella capitale e il giovane Militant Dandy, dalle 18 al chiosco di San Paolo, dalle 19 in diretta su –> www.radiokaositaly.com !

NAH MISS IT !

Martedì 21 Giugno – ROCK SHOP ospita “DANCING CRAP”, “GAME ZERO”, “Capodiluce”…e molti altri!

0

Martedì 21 Giugno 2016 alle 12:00
Er Mastino di Rock Shop
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: “DANCING CRAP”, “GAME ZERO” e “Capodiluce”

Martedì 21 GIUGNO – ROCK SHOP ospita “DANCING CRAP”, “GAME ZERO” e “Capodiluce” ..ma ci sarà una sorpresa ..”REMIND” di molti ospiti precedenti del Rock Shop e VIP come: Edoardo Bennato , Pino Scotto , 99 Posse , Fefo degli ALMAMEGRETA , Pietra Montecorvino , Gino Fasidio di MADE in SUD , TreCheVedonoIlRe , Velodrama ..e TANTISSIMI altri! Ascoltate e GUARDATE la puntata in DIRETTA per scoprire di più..
Puntata di fuoco e ricca di sorprese quella di chiusura della nuova stagione di Rock Shop su Radio Kaos Italy!
Er Mastino ospiterà due gruppi molto, ma molto rock che faranno ululare anche voi!
Si comincia con il sexy sonic alternative iron punk dei “DANCING CRAP”, band nata dalla determinazione di Ronnie Abeille che, dopo alterne vicende, ha trasformato l’originario gruppo THE.MAIN.ATTRACTION in qualcosa di diverso e innovativo. Dalle esibizioni a Roma fino ai due demo del 2012/13 (“The Main Attraction”, “Commercial Crap”), passando per una significativa esperienza a Londra, nel 2014 la band ha firmato con l’Agoge Records di Gianmarco Bellumori che nel 2015 la ha portata al nuovo album “Cut It Out”, preceduto dal singolo “The Sick Ones”, e ad un tour in Olanda. L’uscita del nuovo video “Sam” ad Aprile 2016 ha dato nuovo slancio ad un gruppo sempre più coeso, capitanato da Ronnie Abeille (voce – compositore) e attualmente composta da Eugenio Pavolini e Sal Ariano (chitarre), Bobby Gaz (basso) Danilo Camerlengo, (batteria – che ha sostituito Antonella Angelini), in vista di un autunno molto promettente.
Altissima qualità senza soluzione di continuità a Rock Shop con la band rock metal dei “GAME ZERO”, una miscela di riff granitici e linee melodiche evocative, nata da una serie di eventi fortunati o forse destinati: dall’incontro tra Mark Wright (voce e chitarra ritmica) e Alexincubus (chitarra solista, ex “Theatres Des Vampires”) alla successiva unione di Dave J. alla batteria (“Utopia”, ex ”Dragonhammer”) e Domino al basso, le potenzialità esplosive di questo gruppo sono state presto scoperte e sostenute ancora una volta da Gianmarco Bellumori della Agoge Records, che ha prodotto il loro primo album “RISE”, con brani come “Time is Broken”, “Lions and Lambs”, “Fallen” e “Look at You”. Dopo di che è stato tutto un crescendo. La band è stata ingaggiata per la produzione della colonna sonora (a Mark Wright) e del brano di punta del lungometraggio di animazione “EAST END”, la “CANECANE Srl” di Giuseppe Squillaci e la “AMBI PICTURES” di Andrea Iervolino. È nato così “The City With No Ends”, brano dalle tonalità rock, di grande impatto ed immediatezza, scelto come musica di chiusura di “EAST END”, presentato al Festival di Cannes 2016. Non abbiamo che da ascoltarli allora.. Il mix “mastinesco” è servito!
Manca il dessert.. E non può esserci rock più dolce di quello poetico del nostro Maestro Capodiluce nell’angolo dedicato al “Rock Poetry”.
A martedì e come sempre ..3..2..1.. ROOOCK!!!

Lunedì 20 Giugno – LE VALCHIRIE ospitano “Pierre la Sultana”

0

Lunedì 20 Guigno 2016 alle 17:00
Carla Isabella Elena Cace e
Ilaria Mosso di Le valchirie
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospite: Pierre la Sultana

Le Valchirie questa settimana si tufferanno in una dimensione esoterica, portando direttamente dal Valhalla l’Indovina di Odino. Gli studi di Radio Kaos ospiteranno una figura d’eccezione: Pierre la cartomante, la gran Dama Nera, la Sultana. Direttamente da Gold TV e reduce dall’Oscar per “La grande bellezza”, dove ci ha regalato un apprezzato cameo, la veggente, conosciuta a livello internazionale, non si sottrarrà all’esperienza della valchirizzazione. Avrà una parola per tutti e ci farà un pronostico per gli Europei di calcio. Puntata imperdibile!

Martedì 21 Giugno – HEAVY TIME ospita i “Temperance”

0

Martedì 21 Giugno 2016 alle 15:00
Giuseppe Negridi Heavy Time
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: Temperance

Martedì 21 Giugno Heavy Time ospita i “Temperance” rappresentati dalla cantante Chiara Tricarico. I Temperance sono freschi di live importanti tra cui l’apertura del concerto di due storiche band Gothic Metal, “Epica” e “Nightwish”, durante il Rock in Roma 2016. Durante la puntata parleremo di questo importante live, dei loro precedenti lavori e del nuovo album che uscirà per Scarlet Records il 16 Settembre intitolato “The Earth Embraces Us All”. Non perdetevi questo appuntamento con i “Temperance” Martedì 21 Giugno dalle 15 alle 16 sempre su radiokaositaly.com, sempre per Heavy Time!

Sabato 18 Giugno – OPEN SPACE ospita “Emanuela Panatta”,”Gianna Chillà”,”Luigi Mariano”,”Silvia Oddi”,”Cristina Meschia”

0

Sabato 18 Giugno 2016 alle 14:00
Vincenzo Santoro di Open Space
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: Emanuela Panatta, Gianna Chillà, Luigi Mariano, Silvia Oddi, Cristina Meschia

Due ore in compagnia di Vincenzo Santoro con:

Torna l’amica di Open Space Emanuela Panatta appena tornata da Madrid dove è stato presentato un libro con il suo volto in copertina. Di cosa si tratta lo scopriremo in diretta.

Gianna Chillà, viene a presentarci “Blindfolded”, il nuovo singolo dei Black Hornets, la sua band con la quale è andata in tour con Michael Angelo Batio, e con la quale è in registrazione il nuovo album in uscita il prossimo settembre. Senza dimenticare il suo progetto da solista “Nera”, l’ascoltiamo live nella vetrina di Radio Kaos Italy.

Il 25 maggio è uscito il suo nuovo album di dal titolo “Canzoni all’angolo” su etichetta Esordisco/Audioglobe. Lui è Luigi Mariano e passa ad Open Space per farci ascoltare anche live il disco che ha visto la partecipazione di tanti ospiti tra cui Neri Marcorè e Simone Cristicchi.

Una ventina di giorni prima il 5 di Maggio è uscito il disco d’esordio di una giovane cantautrice romana Silvia Oddi. Si chiama “Ingenua Felicità” e nasce per @Gnu Wave Records partendo dalla sperimentazione sulle influenze musicali di Silvia legate alla New Wave e al Post-Punk della prima metà degli anni ’80.

Apriremo però con “Intra” il nuovo progetto discografico di Cristina Meschia: un album che nasce tra i fiumi San Bernardino e San Giovanni, al confine tra Piemonte e Lombardia, con influenze folk e jazz. Un disco che è frutto di un lungo lavoro di ricerca delle tradizioni storiche del suo territorio (vive a Roma, ma è originaria del Verbano Cusio Ossola), senza trascurare le influenze di altri luoghi in cui ha vissuto e delle persone che ha incontrato sul suo cammino artistico appartenenti ad altre culture.

@Open Space >> Gli Artisti prima passano da qui

FOLLOW US
>> PAGINA FB www.facebook.com/radio.openspace
>> LIVE WHATSAPP 392 775 6445
>> MAIL openspace.contatti@gmail.com
>> PODCAST //www.radiokaositaly.com/artist/open-space/

SPONSORED BY
>>@Interconn
>> @Cibumroma
>> @Sex Toy Store
>> @Fritto Chef
>> @Dar Di Matto

[Kaos Live Report] Black Sabbath “The End Tour” @Arena di Verona 13/06/2016

0

Di seguito riportiamo la testimonianza del concerto dei Black Sabbath all’Arena di Verona per il “The End Tour”, ultimo della storica band a cura dell’inviata Martina Cipriano, che ringraziamo.

Unica data Italiana del “The End” tour dei Black Sabbath nella storica e per questo fortemente suggestiva cornice dell’Arena di Verona. Spendendo qualche parola per il pre-show devo dire di aver felicemente notato più che per altri grandi concerti una grande varietà di persone composta da gente di tutte le età fuori dall’anfiteatro a fare la fila già dalle prime ore pomeridiane:dal ragazzino quindicenne alle irriducibili teste bianche per le quali nutro un grandissimo rispetto (spero di restare così fedele alla musica anch’io). Gente accomunata nonostante l’età dalla stessa espressione fiera della loro presenza all’estremo saluto,malinconica e già nostalgica per l’imminente dipartita dei padri dell’Heavy Metal. Precursori tra l’altro di molti sottogeneri che altrimenti oggi non avrebbero avuto vita. Questo spiega la presenza all’evento di un altro tipo di varietà:quella puramente musicale. E’ affascinante in questo contesto più che in altri vederti passare davanti persone con magliette di gruppi dal genere diametralmente opposto a quelle che ti son passate davanti un attimo prima;sempre debitori,sia i fans che i nomi stampati su quelle magliette,chi in un modo,chi in un altro al genio dei Black Sabbath. I cancelli dell’ Arena aprono verso le 19 e di li a poco il difficile compito di apertura live tocca ai Rival Sons,gruppo Statunitense che sta seguendo i Sabbath nel “The End” tour ormai da parecchie date. Osservando le reazioni del pubblico a me vicino penso di poter parlare a nome di una gran fetta di esso dicendo che parecchie persone han saputo della loro esistenza solo in quel momento. Molti son stati piacevolmente sorpresi da questo hard/blues rock “alla Led Zeppelin” molto caldo,graffiante ma raffinato giusto per la location e per iniziare a stuzzicare gli animi. Frontman abbastanza coinvolgente,nei limiti del possibile visto che dopotutto l’emozione per quello che sta per succedere annebbia un po’ il trasporto dei presenti facendoli rimanere seduti ma pur sempre rispettosi della notevole proposta di questi ragazzi. Segue come di consueto la pausa che serve a dissetarsi, rinfrescarsi, fare razzia al merchandise o per gli iperemotivi come la sottoscritta per prepararsi psicologicamente al rito che sta per cominciare. Tutta l’Arena è già in delirio quando sul maxischermo appare la proiezione di un videogioco ambientato in uno scantinato industriale dove abita un Demone che sputa fuoco e fa apparire la scritta “The End”, non c’è più nessuno seduto e le regole del luogo che sta ospitando un evento tanto lontano dai suoi soliti standard vanno un po’ a farsi benedire. Le sagome dal buio si avviano sul palco ed è l’incipit di un rito vero e proprio:le campane a morto scandiscono l’inizio di uno dei pezzi più cupi e stupendamente tetri che siano mai stati scritti,è l’immensa “Black Sabbath”, sorpresa per alcuni,certezza per chi tiene d’occhio la scaletta da tempo immemore,il pezzo non viene da un album ma “dall’album”, siamo nel 1970 e Black Sabbath è il primo brano che in quegli anni un ragazzino ha l’immenso piacere di ascoltare dopo aver acquistato l’album,se incazzato,triste e curioso come sei a quell’età non t’innamori così devi essere davvero un po’ sterile sentimentalmente. A me è successo,il disco era di Papà e dopo averlo ascoltato l’ho ringraziato infinite volte per avermi consigliato,si è aperto un mondo scuro ma ricco di consapevole speranza ed ho imparato ad amare alla follia certe ritmiche e certi suoni grossi carichi di una bellezza terrena inumana. Durante il brano il pubblico resta quasi interamente in religioso silenzio:meritato e dovuto. Si continua con “Fairies wear boots” brano a cui personalmente sono particolarmente legata dall’adolescenza,è un brano simpatico,un elogio ed una condanna alla “follia”,è accolto con leggerezza dal pubblico che ovviamente verso la fine,conclusa la parte del testo con “So I went to the doctor, see what he could give me. He said “Son, son, you’ve gone too far..`cause smokin’ and trippin’ is all that you do.”” impazzisce sulle note della trascinante parte strumentale a chiusura malinconica di un brano tanto autoironico ed irriverente. Si passa ai tempi di Master Of Reality con due pietre come “After Forever” ed “Into the Void”,quest’ultima particolarmente apprezzata dal pubblico vista la sua prestanza ad eccentuare l’inconfondibile timbro di Ozzy durante le strofe più parlate che cantate. E qui mi fermo a spendere qualche parola sul nostro caro Principe delle Tenebre:regge benissimo tutto il concerto alla faccia di chi non ha comprato il biglietto perchè “tanto Ozzy non canterà bene”,come suo solito inizia benissimo,perde qualche colpo nella parte centrale ma si riprende alla grande per il finale.Aiutato dalla setlist che comprende brani molto suonati pensata anche,credo,per fargli riprendere fiato,abbiamo comunque a che fare con un signore di quasi 70 anni che dopo tanti bagordi e vita sregolata ci concede ancora le sue caratteristiche corsette ai lati del palco per incitare le ali dell’Arena,fa jogging sul posto e si inginocchia più volte per ringraziarci del nostro calore. Chiaramente non ci si poteva aspettare da lui una performance da ragazzino,contando che tutte le critiche non varranno praticamente nulla quando ci ricorderemo di lui e di quello che ha combinato per la musica direi che lunedì sera l’ho ammirato davvero tanto. Dopo Into the Void è la volta di “Snowblind”, unico estratto dal Volume IV, mio favorito dopo Black Sabbath che ottiene una risposta ancora più incredibile del pubblico soprattutto durante l’assolo di Iommi che per tutto il concerto non sbaglia un colpo, composto ed irremovibile come sempre al suo strumento, proprio come il collega Geezer. Si procede con “War Pigs” che viene cantata a squarciagola dalla platea e dalle gradinate,nuovo passo indietro con “Behind the Wall of Sleep” e “N.I.B.” che mi hanno fatto versare anche qualche lacrima,avanti veloce di ritorno a Paranoid con “Hand of Doom”immensa e toccante coi cori di tutti,”Rat Salad”,la strumentale per eccellenza che ci ha permesso di apprezzare il gran lavoro dietro le pelli di Tommy Clufetos che va a sostituire l’insostituibile Bill Ward ma che ha convinto tutto il pubblico che è stato a dir poco entusiasta del suo lungo assolo. Ed infine a chiudere la triade da Paranoid tocca ad “Iron Man”,attesissima ed impossibile assente accompagnata da un indescrivibile coinvolgimento di tutti. Si sente che stanno per arrivare le ultime battute e come brano successivo abbiamo l’unico estratto da Technical Ecstasy ovvero la conturbante “Dirty Woman” seguita dalla miracolosa “Children of the Grave” che lascia infine spazio al brano simbolo di questo gruppo, “Paranoid”, cantato da tutti, forse anche dalla sicurezza e dal vecchietto Veronese al bar fuori dall’Arena. Una Setlist completamente anni ’70,davvero molto apprezzata nonostante l’assenza di brani ed album fondamentali, anche se possiamo ragionare relativamente in questo modo dato che non c’è niente che non sia fondamentale nella loro carriera.I Black Sabbath lasciano il palco e ci salutano davanti al maxischermo con la scritta “THE END” già così toccante… quando Ozzy aggiunge -“Thank you. You’re number one. God bless you all”.

Black Sabbath

Un concerto che non dimenticherò mai personalmente, uno dei più importanti a cui abbia mai assistito. Apprezzabili anche le immagini sul maxischermo, spesso psichedeliche, condite per un po’ da ricordi datati ’78 dal Tour di Never Say Die, un omaggio ai vecchi Black Sabbath che stiamo per salutare. Unica nota negativa: i volumi; troppo bassi per un concerto Metal, ma dopotutto la regola in Arena è quella, anche i suoni potevano essere più curati, mi sarebbe piaciuto sentire a volte meglio Tony e dei suoni in generale più puliti anche se tralasciando questi piccoli difetti quello che abbiamo sentito lo abbiamo sentito sicuramente bene proprio grazie al luogo in cui eravamo. Probabilmente ci sarebbero stati volumi più alti e molti più partecipanti in un luogo aperto, ma l’Arena ha creato una magia in più, favorita dalla pioggia sottile che è scesa per tutta la durata dello show rendendo tutto piacevolmente malinconico. Concerto ENORME sotto tutti i punti di vista.”

Black Sabbath The End

Mercoledì 15 Giugno – ASTARBENE W/ STEADY ROCKERZ All Stars

0

Mercoledì 15 Giugno 2016 alle 19:00
Jentu e Sealow
di Astarbene
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospite: SteadyRockerz All Stars

Gli aperitivi continuano sempre più #astarbene a El Chiringuito di San Paolo!

Il chiosco della presa a bene vibra di buona reggae music anche mercoledì 15, #Astarbene vi porta un live acustico, un viaggio nella musica giamaicana, dal calypso al reggae, dal rocksteady allo ska con gli Steady Rockerz All Stars!

Sono già stati nostri ospiti la scorsa estate e quest’inverno in studio, ma davvero non riusciamo a farne a meno e ogni 6 mesi abbiamo bisogno di riaverli ai nostri microfoni e di spararci qualche buona vibrazione con loro…quindi non perdetevi un altro #aperireggae #astarbene come piace a noi!

Mercoledì 15 Giugno – ALTA FEDELTA’ ospita “Le Sigarette”

0

Mercoledì 15 Giugno 2016 alle 15:00
Ambra e Stefania di Alta Fedeltà
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospite: Le Sigarette

Questa settimana Ambra e Stefania saranno in compagnia de Le Sigarette!!
Jacopo Dell’Abate e Lorenzo Lemme si conoscono nel 2009 a Roma. Jacopo è un fonico di uno studio, chitarrista, percussionista e insegnante di pedagogia musicale; Lorenzo è un percussionista, batterista, cantante e booking manager. Nel 2014 decidono di collaborare formando un duo, “Le Sigarette!!” appunto, e nel 2015 esce il loro primo album “2+2=8”.
Jacopo e Lorenzo porteranno la loro Top5 e suoneranno qualcosa dal vivo per l’ultima puntata di questa stagione!

Mercoledì 15 giugno dalle 15 alle 16 su www.radiokaositaly.com

Martedì 14 Giugno – DISC DELIRIUM (((on-air))) alle 18:00

0

Martedì 14 Giugno 2016 alle 18:00
Mark Thompson Ashworthdi Disc Delirium
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]

Don’t miss this season’s FINAL appointment with DISC DELIRIUM, the most eclectic music show on Earth!
Your charmingly quirky host, MARK THOMPSON ASHWORTH (“Clad in black, don’t look back”), will accompanying you on one last tour through his musical mausoleum before the summer break, raising you to another level of perception in a total DISC DELIRIUM! Punk, new wave, psychedelic, electronic, disco and movie soundtracks are just some of the genres that collide as MARK exhumes yet another exquisite, existentially essential selection of music!

DISC DELIRIUM – IT’S LIKE A RENATO POLSELLI FILM ON THE RADIO!

*******************************

Da non perdere appuntamento finale di questa stagione con DISC DELRIUM, lo spettacolo musicale più eclettico sulla Terra!
Il vostro oste eccentrico, Mark Thompson ASHWORTH, vi accompagnerà nell’ultimo tour attraverso il suo mausoleo musicale prima della pausa estiva, vi poterà ad un altro livello di percezione in un DISC DELIRIUM totale! Punk, New Wave, psichedelico, elettronica, disco e colonne sonore di film sono solo alcuni dei generi che si scontrano quando MARK riesuma l’ennesima squisita ed esistenzialmente essenziale selezione musicale!

DISC DELIRIUM – E’ COME UN FILM DI RENATO POLSELLI…IN RADIO!

Martedì 14 Giugno – ROCK SHOP ospita “VELODRAMA”, “SVIET MARGOT” e “Capodiluce”

0

Martedì 14 Giugno 2016 alle 12:00
Er Mastino di Rock Shop
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: “VELODRAMA”, “SVIET MARGOT”, “Capodiluce”

Il rock in ogni sua forma, evoluzione e combinazione è solo su Radio Kaos Italy al ROCK SHOP , con Er Mastino!
Questo martedì in diretta rabbia di altissima qualità, con il rock alternativo e di denuncia dei “VELODRAMA”, band romana dal soud aggressivo ed intenso e dal forte carattere sociale, nata nel 2009 ed evolutasi dal 2011 grazie alla collaborazione con Alex Marton della FirstLine. Stefano Pilloni (Voce, chitarra ritmica, autore di testi e musiche), Flavio Gianello (Chitarra solista), Corrado Ciaccia (Basso) e Fabio Cesarini (Batteria) racconteranno al nostro Mastino di quell’anima ribelle, ma costruttiva dei loro tostissimi pezzi: da “L’immagine” a “Escluso il cane” del 2011, ai quattro brani de “La terra di nessuno” del 2014, fino a “Io personalmente me ne frego” e “I miei giorni di anarchia” del loro primo album full-length, “l’eticAmorale” del 2015, per Latlantide, distribuito da Edel.

Dalla denuncia dei “VELODRAMA” all’ironia e alla grinta del rock melodico ed elettrico degli “SVIET MARGOT”, band romana dove Alessandro Galizi (basso e cori), Simone Izzo (chitarra), Flavio Mazzei (pianoforte e tastiere), Aldo Moccia (batteria) e Giuseppe Ricotta (chitarra), guidati dalla voce cristallina della fortissima Tiziana Giudici (voce), propongono un rock del tutto originale, in continua fase sperimentale, con ammiccamenti al progressive e al jazz. Da gli “Spiriti di Luce” del 2013 al singolo con video “Simply Suny Blue” del 2016, nel 2015 questi ragazzi sono stati letteralemente riscoperti dal mitico produttore Gianmarco Bellumori di Agoge Records e ci raccontano oggi dell’ultimissimo lavoro “Glance to Infinity” uscito a Maggio.

Un tocco di poesia per completare l’opera! Ed eccoci al “Rock Poetry”, un angolo di poesia condotto da un capitano molto rock come il mìtico Maestro Copodiluce!
Che il rock sia con voi, ragazzi, e come sempre.. 3..2..1..ROOOOCK!!!

Martedì 14 Guigno – BEERADIO ospita “Vale La Pena”

0

Martedì 14 Guigno 2016 alle 20:00
Enrico Zeverino & Simone Stillitano di Beeradio
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospite: Vale La Pena

Quei dobosciati di Enrico e Simone provano a diventare buoni ospitando un progetto davvero degno di nota: Vale La Pena, birrificio che è anche un progetto di inclusione cofinanziato dal Ministero dell’Università e Ricerca e dal Ministero della Giustizia.

Detenuti ammessi al lavoro esterno, provenienti dal Carcere romano di Rebibbia, vengono formati ed avviati all’inclusione professionale nella filiera della birra.

L’etichettatura delle bottiglie ed il packaging vengono realizzati in team con i ragazzi autistici di L’emozioneNonHaVoce ONLUS.

L’inclusione è la caratteristica principale di questo birrificio ed i nostri conduttori birrofili preferiti hanno deciso bene di coinvolgerli nella vetrina di Radio Kaos Italy per fargli sentire dal vivo questo spirito di accoglienza che ci accomuna.

Lunedì 13 Giugno – KUTSO & THE KING & KAOS LUNCH FOOTBALL CUP (((on air))) alle 21:00

0

Lunedì 13 Giugno 2016 alle 21:00
I Kutso(Donatello, Luca e Simone) & The King di KUTSO & THE KING
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]

Perché-perché / il lunedì mi lasci sempre sola / per andare a vedere la partita / dell’Itaaalia, perché?!…

Se soffrite del famoso “trauma da abbandono degli amici che non escono perché devono vedersi la partita dell’Italia agli Europei” (i medici lo chiamano proprio così), la soluzione potrebbe essere KUTSO & THE KING!
Nella puntata di lunedì, infatti, vi somministreremo la consueta dose di gargamellismo radiofonico…con l’aggiunta di calcio! Commenteremo infatti in diretta le azioni più belle (o più brutte) dell’incontro Italia – Belgio, per la gioia di tutti gli amanti del giuoco del calcio, ma anche di coloro che ritengono la partita di pallone una gran rottura di palloni!

KUTSO & THE KING, lunedì alle 21.00 su www.radiokaositaly.com

Martedì 14 Giugno – HEAVY TIME ospita gli “Extrema”

0

Martedì 14 Giugno 2016 alle 15:00
Giuseppe Negridi Heavy Time
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: Extrema
Heavy Time ospita Martedì 14 Giugno Tommy Massara degli Extrema, storica Thrash Metal Band italiana fondatasi a Milano nel 1985. Gli Extrema sono da poco tornati con un nuovo album intitolato “The Old School Ep” richiamando ai temi “old school” del metal e chi più di loro poteva parlarne? Martedì ascolterete inoltre il primo singolo degli Abiogenesis prima dell’intervista a Tommy Massara, dove parleremo con lui di questo nuovo lavoro e di tanto altro, sempre ad Heavy Time dalle 15 alle 16, sempre su radiokaositaly.com

[Kaos Live Report] Laterath + Benkenobi Band Live @Wishlist 10/06/2016

0

Venerdì 10 Giugno è avvenuto il ritorno live a Roma di una band ferma ai box da un anno a causa di due cambi di componenti. I Laterath (ex Too Human) hanno presentato al Wishlist la nuova cantante, Angela Radoccia, ed hanno confermato il nuovo secondo bassista Stefano Rossi, già membro della band lo scorso anno. In apertura la Benkenobi Band, gruppo Hard Rock romano, ha scaldato gli animi dei fans presenti al Wishlist con i loro brani inediti ed alcune cover (Led Zeppelin, David Bowie, Queen ecc); la poliedricità del cantante Francesco Sacchini ha lasciato tutti a bocca aperta riuscendo facilmente a passare dalle ballad agli acuti sfrenati senza alcuna sbavatura, sorretto da una band solida e performante. I Laterath si definiscono “Progressive metal sperimentale del nuovo millennio. Versatilità stilistica e la coesione di due bassi in dialogo rendono unico il loro sound” ed è proprio ciò che i fans hanno ascoltato ieri sera; un misto di Djent, Progressive Metal, Crossover con accenni di Growl, novità per la band. Sono stati riproposti i brani già suonati ai tempi Too Human, leggermente ri-arrangiati per le nuove caratteristiche della cantante. Inoltre i Laterath hanno svelato nuove idee in cui anche il rap entra a far parte delle loro ambientazioni tipicamente Djent/Prog. Certamente la band dimostra sempre più di meritare i grandi palchi, come successo al Meeting del Mare settimana scorsa, dove i Laterath hanno suonato per la prima volta live con la nuova formazione. Ci aspettiamo presto un prodotto terminato da parte di questa Prog band che nulla ha da invidiare ai grandi nomi della scena Metal moderna, internazionale e non solo locale; il Wishlist fa da perfetta cornice per questo ritorno live dei Laterath e per le ambientazioni Rock dei Benkenobi Band, entrambi giovani band che certamente si stanno aprendo strada nella scena romana a suon di riff ed acuti.

Sabato 11 Giugno – OPEN SPACE ospita “Roanoke”, “Lavinia Mancusi e Semilla”, “Francesca Romana Fabris” e “Alice Clarini”

0

Sabato 11 Giugno 2016 alle 14:00
Vincenzo Santoro di Open Space
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: Roanoke, Lavinia Mancusi e Semilla, Francesca Romana Fabris, Alice Clarini

Tutti gli ospiti di Vincenzo Santoro da gustare nella vetrina di Via E.T.Viollier 17:

Lavinia Mancusi & Semilla, un progetto di multiculturalità e integrazione, ma al contrario delle orchestre che si stanno formando adesso, multietniche, qui è lo step successivo, dove ormai la culture in visita, hanno dato il loro frutti, e la nostra musica tradizionale, ne ha subito il fascino. In studio con @Lavinia Mancusi (voce e violino) ci saranno @Gabriele Gagliarini (percussioni) e @Riccardo Medile (chitarra).

Alice Clarini, viene a presentarci il suo album “FUORI”, uscito a Maggio. Disco con un anima pop, che tocca le corde del rock, del blues e del cantautorato più intimista. Tra le tante cose ci racconta del video, che accompagna l’uscita del disco, del secondo singolo “Lontano da te”, con la regia di Doni Corrado.

“Desideri e ombre…sogni e realtà. ..che cosa è giusto e che cosa è sbagliato?” “Perfet Time” in uscita il nuovo videoclip di Francesca Romana Fabris. Ne parla sabato a @Radio Kaos Italy e ci regala un live insieme al grandissimo @Davide Papaleo.

Roanoke band acustica nata a Roma nella primavera del 2014, su un progetto di @Ilaria Paladino e @Nicola Alianelli. A quasi un anno dalla pubblicazione del primo Ep, “Black Cat” nella vetrina di Via Viollier 17 per un live assolutamente imperdibile.

@Open Space >> Gli Artisti prima passano da qui

FOLLOW US
>> PAGINA FB www.facebook.com/radio.openspace
>> LIVE WHATSAPP 392 775 6445
>> MAIL openspace.contatti@gmail.com
>> PODCAST //www.radiokaositaly.com/artist/open-space/

SPONSORED BY
>>@Interconn
>> @Cibumroma
>> @Sex Toy Store
>> @Fritto Chef
>> @Dar Di Matto

Lunedì 13 Giugno – LE VALCHIRIE ospitano “Monsieur David”

0

Lunedì 13 Guigno 2016 alle 17:00
Carla Isabella Elena Cace e
Ilaria Mosso di Le valchirie
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospite: Monsieur David

Lunedì 13 una diretta fatta coi piedi. Non in senso figurato, ma letterale. Le valchirie ospitano, infatti, colui che ha fatto dei suoi piedi un’arte. Direttamente da Colorado, celeberrimo programma di Italia1, Monsieur David ci svela tutti i segreti di chi per lavorare deve sempre avere i piedi sulle spalle. Feticisti siete avvertiti!!

Mercoledì 8 Giugno – ASTARBENE W/ RAINA from Villa Ada @ El Chiringuito Libre

0

Mercoledì 8 Giugno 2016 alle 19:00
Jentu e Sealow
di Astarbene
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospite: Raina from Villa Ada

Sempre in diretta dal chiosco più presa a bene della capitale, El Chiringuito Libre, torna il collettivo di #Astarbene con il Reggae Radio Show di Radio Kaos Italy !

Questa settimana un ospite davvero speciale per infuocare la yard di San Paolo, Raina from Villa Ada Crew, che ci presenterà durante la diretta il suo ultimo lavoro “Geneticamente Microfonato” e ci alliterà fino al sorgere del sole con la sua selezione e il suo showcase…pronti?!

#astarbene con zio #raina

Martedì 7 Giugno – DISC DELIRIUM (((on-air))) alle 18:00

0

Martedì 7 Giugno 2016 alle 18:00
Mark Thompson Ashworthdi Disc Delirium
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]

DISC DELIRIUM, the most eclectic music show on Earth, rises from the grave once more to perform velvet vamprisim on the jugular of radiophonic mediocrity!
Your very own Prince of Darkness, the charmingly quirky MARK THOMPSON ASHWORTH (“Clad in black, don’t look back”), will reach out across the Internet, accompanying you on yet another stakeout in his musical mausoleum, raising you to another level of perception in a total DISC DELIRIUM! Punk, new wave, psychedelic, electronic, disco and movie soundtracks are just some of the genres that collide as COUNT MARKULA exhumes yet another exquisite, existentially essential selection of music!
DISC DELIRIUM – IT’S LIKE A RENATO POLSELLI FILM ON THE RADIO!

*******************************

DISC DELIRIUM – lo spettacolo musicale più eclettico sulla Terra – esce dalla tomba per mordere il collo della mediocrità radiofonica!
Il vostro Principe delle Tenebre, Mark Thompson ASHWORTH, vi guiderà in un altro tour emozionante attraverso il suo mausoleo musicale, per elevarvi ad un altro livello di percezione in un DISC DELIRIUM! Punk, new wave, gothic rock, psych pesante, elettronica, disco e colonne sonore di film, sono solo alcuni dei generi che si scontrano mentre IL CONTE MARKULA riesuma l’ennesimo squisita, selezione esistenzialmente essenziale della musica!
DISC DELIRIUM – E’ COME UN FILM DI RENATO POLSELLI…IN RADIO!

160607_disc delirium_slider

Lunedì 6 Giugno – KUTSO & THE KING (((on air))) alle 21:00

0

Lunedì 6 Giugno 2016 alle 21:00
I Kutso(Donatello, Luca e Simone) & The King di KUTSO & THE KING
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]

ATTENZIONE! ACTHUNG! WARNING! eccetera eccetera…

A causa di un problema tecnico (imputabile a complotti politici e dietrologie massoniche, volte a tarpare le ali dei nostri slanci divulgativi e del nostro anticonformismo inviso alle classi dirigenti) per un’intera settimana la nostra casella dei messaggi è stata inutilizzabile.

Ciò nonostante, siamo riusciti (grazie al nostro eroico ardore informatico) a ripristinare il tutto…ma…ahi lasso! Per questa settimana non potremo dare spazio alle vostre richieste nella nostra rubrica “RACCOLTA INDI(E)FFERENTE”…ma torneremo a programmare i vostri brani dalla settimana prossima!

Non temete! Continuate a mandarci le vostre proposte! Combatteremo l’orrenda censura zuckenbergiana insieme!!!

KUTSO & THE KING, lunedì alle 21.00 su www.radiokaositaly.com

Mercoledì 8 Giugno – ALTA FEDELTA’ ospita “Emiliano Colasanti (42 Records)”

0

Mercoledì 8 Giugno 2016 alle 15:00
Ambra e Stefania di Alta Fedeltà
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospite: Emiliano Colasanti (42 Records)

Questa settimana Ambra e Stefania saranno in compagnia di Emiliano Colasanti, co-fondatore dell’etichetta indipendente 42 records, conosciuta tra il pubblico soprattutto per artisti del calibro de I Cani, Colapesce e Cosmo. Ascolteremo la sua Top5, parleremo delle sue esperienze professionali che comprendono anche la collaborazione con Rolling Stone, Soundwall, Stereogram e GQ.it.

Mercoledì 8 giugno dalle 15 alle 16 su www.radiokaositaly.com

Martedì 7 Giugno – ROCK SHOP ospita “Element of Chaos”, “Black Mamba” e “Capodiluce”

0

Martedì 07 Giugno 2016 alle 12:00
Er Mastino di Rock Shop
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: “ELEMENT OF CHAOS”, “BLACK MAMBA” e “Capodiluce”

Questo sarà un martedì da ululati per il nostro Mastino!
Avremo in studio la tostissima band romana degli “ELEMENT OF CHAOS”, dal sound “apocalittico”, per un metal prog sperimentale e innovativo. Un “CHAOS” fatto di sei elementi – Andrea Audino (Dandy – voce), Danele Spigola (Echo – chitarra), Bruno Colucci (Vice – chitarra), Luca Prata (Ulga – basso), Daniel Mastrovito (Shag – tastiere) e Claudio Finelli (Wonder Boy – batteria)- che, accompagnati dal mitico produttore Gianmarco Bellumori di Agoge Records, ci racconteranno del loro ultimo lavoro uscito ad Aprile 2016, “A New Dawn”, preceduto dal loro primo video a 360°, “Idiots Lose Control”. Una miscela tra avanguardismo e prog-metal frutto di un progetto nato nel 2007, sbocciato nel 2013 con il primo album “Utopia” e proseguito nel 2015 con il singolo “The Second Dawn Of Hiroshima”.
Al rock più classico sarà dedicata la seconda parte della puntata, con un’ospitata tutta al femminile! Avremo infatti le “BLACK MAMBA”, band di Viterbo nata nel 2011 quando Marta Iacoponi (Vocals), Irma Mirtilla (Guitar & Backing Vocals), Cecilia Nappo (Basso) e Annalia Eva Duranti (Drums) decisero di mettere tutta la loro passione e professionalità al servizio del sacro fuoco del rock! Un repertorio ispirato ai classici dagli anni 80 ad oggi, dagli AC/DC, Guns ‘n’ Roses, Rage against the machine ai Guano Apes, Foo Fighters, Audioslave, Muse.., sempre originale nelle sue reinterpretazioni, in vista dei primi inediti cui la band ha cominciato a lavorare da Febbraio 2016.
Innovativo, classico ed infine poetico, il rock si fa poesia nell’ultima parte della puntata quando, nell’ angolo del “Rock Poetry”, il Maestro Capodiluce darà voce ai suoi stupendi versi.
A martedì e come sempre ..3..2..1.. ROOOCK!!!

Martedì 7 Giugno – HEAVY TIME ospita “DGM”

0

Martedì 7 Giugno 2016 alle 15:00
Giuseppe Negridi Heavy Time
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: DGM

Heavy Time ospita i “DGM” rappresentati dal chitarrista Simone Mularoni. All’interno della puntata si parlerà del nuovo album dei DGM, appena annunciato, dal titolo “The Passage” dove vi faranno parte anche Michael Romeo dei Symphony X e Tom Englund degli Evergrey. Per tutti i fan del Progressive e dei ruggenti assoli di chitarra, questa puntata è un must da non perdere; rimanete sintonizzati dalle 15 alle 16 di Martedì 7 Giugno con i DGM ad Heavy Time, sempre su radiokaositaly.com

Sabato 4 Giugno – OPEN SPACE ospita “Giulia Attardi”, “Calypso Chaos”, “Vanessa Elly” e “Yuri Santos”

0

Sabato 4 Giugno 2016 alle 14:00
Vincenzo Santoro di Open Space
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: Giulia Attardi, Calypso Chaos, Vanessa Elly, Yuri Santos

Tutti gli ospiti di Vincenzo Santoro da gustare nella vetrina di Via E.T.Viollier 17:

Giulia Attardi, figlia d’arte cresciuta sempre nella musica cercando però di farla convivere anche con altre cose, ci presenta il suo progetto in evoluzione di brani inediti con la collaborazione di tre grandi amici e artisti: Andrea D’Apolito (in arte DAP) Mattia Brescia (in arte Rame) e Il grande Johnny Punkowski.

Calypso Chaos, nato come live project con un genere a sé stante e una dimensione acustica che si contamina con influenze folk e rock senza mai abbandonare la sua vera natura di musica popolare sarà con noi nella vetrina di @Radio Kaos Italy

Vanessa Elly canta da quando aveva 5 anni e la sua passione e la sua tenacia l’ha portata dritta alla finale del Festival di Castrocaro. Viene a raccontarsi a @Open Space e ci regala una fantastica performance live.

Yuri Santos cantautore e musicista italo-capoverdiano con una voce incredibile viene a presentarci anche live “Love Frames” il suo album d’esordio nato dall’incontro artistico con i produttori Jacopo Mancini e Marco Gargani (fondatori dell’etichetta MZK Lab). Un disco in lingua inglese che unisce generi musicali differenti in una commistione assolutamente originale.

@Open Space >> Gli Artisti prima passano da qui

FOLLOW US
>> PAGINA FB www.facebook.com/radio.openspace
>> LIVE WHATSAPP 392 775 6445
>> MAIL openspace.contatti@gmail.com
>> PODCAST //www.radiokaositaly.com/artist/open-space/

SPONSORED BY
>>@Interconn
>> @Cibumroma
>> @Sex Toy Store
>> @Fritto Chef
>> @Dar Di Matto

Mercoledì 1 Giugno – ALTA FEDELTA’ ospita “Gianluca Danaro (Sadside Project)”

0

Mercoledì 1 Giugno 2016 alle 15:00
Ambra e Stefania di Alta Fedeltà
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospite: Gianluca Danaro (Sadside Project)

Questa settimana Ambra e Stefania saranno in compagnia di Gianluca Danaro dei Sadside Project. Ascolteremo la Top5 di Gianluca, che racconterà la storia della band e suonerà anche due brani live!
Nel 2009 Sadside Project hanno vinto il Rock Contest organizzato a Firenze da Controradio e nel 2011 hanno firmato per l’etichetta Jestrai Records che ha pubblicato il loro primo album “Fairy Tales”. Nel 2012 hanno registrato il secondo lavoro intitolato “Winter Whales War”, prodotto da Giancarlo Barbati de Il Muro del Canto, che, promosso dal video “Molly”, ha visto la luce il 22 febbraio 2013 per l’etichetta Bomba Dischi/Audioglobe. Nel 2015 hanno pubblicato il loro terzo album, “Voyages Extraordinaires”, sempre per Bomba Dischi.

Mercoledì 1 giugno dalle 15 alle 16 su www.radiokaositaly.com

Mercoledì 1 Giugno – ASTARBENE W/ Jimmy, Ientu & Viola outta Inna Cantina & Benfatto @ El Chiringuito Libre

0

Mercoledì 1 Giugno 2016 alle 19:00
Jentu e Sealow
di Astarbene
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospite: Jimmy, Ientu & Viola outta Inna Cantina & Benfatto

MASSICCI! Pronti al terzo mese di ASTARBENE AL CHIRINGUITO LIBRE ?!

Mercoledì partiamo con il nostro Giugno #bellocaldo e lo facciamo in grande con un altro gruppo di impennati che ci piacciono tanto:
Jimmy , Riccardo & Viola outta Inna Cantina Sound & Benfatto Live ShowCase!

Dalle 18.00 con lo spritz in mano e dalle 19.00 su –> www.radiokaositaly.com !

#astarbene #reggae #drago #show

[Kaos Press] – ASTARBENE meets PAOLO BALDINI & DUBFILES TEAM

0

Sabato 21 Maggio, Roma, CSA Intifada.
Sono passati circa sei mesi da quando La Tempesta Dub è passata per le stesse mura infuocando l’infuocabile e già si risente nell’aria la stessa elettricità.
Dopo giorni di nuvole e tempo incerto ecco che la capitale ci offre una serata calda e con tutte queste belle premesse sono arrivata presto sul posto insieme alla mia crew, adesivi in una tasca e flyer in un’altra, un bel computer sulle spalle e un’altra serie di cavi per portare in diretta questo eventone ai massicci poco fortunati che non sarebbero riusciti a venire a ballare sotto cassa.

E lì già li incontri, mischiati tra la massive, a chiacchierare con gli amici, a regalare sorrisi a chi li saluta, gli ospiti d’onore: Paolo Baldini e il team DubFiles .
Un’apertura affidata al LDM Sound System, così come l’impianto che ha sparato i potenti bassi nella sala e che festeggiava quella sera 17 anni, in compagnia della voce di Rankin’ Delgado.
La massive romana comincia a scaldarsi.
Un veloce cambio di atmosfera, quell’elettricità a cui accennavo prima entra in sala, dietro al mixer e microfono alla mano, e dopo un intro di qualche minuto che ti apparecchia alla magia, un “Ah” di Jules I e già mi rendo conto che sì, per la prossima ora e mezza ondeggerò con il sorriso stampato in faccia, “Dub Files experience” dicono.
Ci si scatena così, tune dopo tune, pull up dopo pull up, in un’esibizione che vede gli artisti stessi sorridersi tra di loro, presentarsi cantando e passare la palla anche ai canterini locali come Shak outta Muiravale Freetown.
Quando le vibrazioni e le connessioni si incontrano con degli artisti del livello di Paolo Baldini e del DubFiles Team (Jacob, L.O. & Jules I outta Mellow Mood) la serata non può che nascere e finire con la sensazione che non vorrai ascoltare altro fino al loro prossimo live.
Questo è stato lo scorso 21 Maggio al CSA Intifada, la riconferma che in Italia si sta facendo del bene reale per questa scena, cercando di portarla sempre più al livello successivo, essere internazionale e di qualità e questo è lo show di Paolo Baldini e del DubFiles Team, diverse realtà artistiche legate fra loro che si intersecano e si incastrano creando sempre uno spettacolo degno di nota e che davvero non delude mai, che sia alla Dub Academy del Rototom Sunsplash o all’Intifada di Roma, artisti genuini ed un maestro d’orchestra impeccabile.

PODCAST 21 MAGGIO @ CSA INTIFADA:

Ma ad Astarbene non è bastato questo sabato sera, e così dopo poche (molto poche) ore di sonno ci siamo buttati giù dal letto, abbiamo buttato giù dal letto Mista Baldini e Mellow Mood e ci siamo diretti negli studi di Radio Kaos Italy per un’intervista speciale e una bella chiacchierata sul neo album “DubFiles at Song Embassy, Papine, Kingstone 6”.
Di questo vi lasciamo il podcast, il video integrale e una serie di bellissime foto, perchè è stata una cosa meravigliosa per noi e non potevamo non potarcene ricordo con qualsiasi mezzo che la tecnologia ci offre.
Questa è la storia di uno studio in valigia, di un documentario unico nel suo genere, di un album registrato in “buona la prima” grazie a “un condensato di eroi conosciuti nell’isola”, di un viaggio nella mother land di questa musica che tanto amiamo e di un gruppo di persone che in punta di piedi ha tirato su un progetto di grande ispirazione per chi, come noi, cerca di raccontare la musica in levare nel modo più veritiero possibile.

Give thanks and enjoy it!

Speaker: Simone Cello
Photo: Amparo Devizi
Video Editing: Ariela Assin & Paolo Piddu
Recording: Max Di Santo
Writing: Nene Gilli

aka ASTARBENE CREW

VIDEO 22 MAGGIO @ RADIO KAOS ITALY:

PODCAST 22 MAGGIO @ RADIO KAOS ITALY:


Martedì 31 Maggio – ROCK SHOP ospita “Fantasmi”, “Mutonia” e “Capodiluce”

0

Martedì 31 Maggio 2016 alle 12:00
Er Mastino di Rock Shop
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: “Fantasmi”, “Mutonia” e “Capodiluce”

Questo martedì Er Mastino ospiterà in diretta i “FANTASMI”! Niente paura! La band romana è viva più che mai! Alessandro (voce e chitarra acustica), Marco (chitarra elettrica), Gabriele (synth), Manuel (basso) e Francesco (batteria) ci racconteranno del loro progetto, dei video (da “Notte” fino a “L’Amore”) e di una musicalità fatta di atmosfere romantiche, malinconiche, ma soprattutto di tanto buon rock!
Da quello più intimista, passeremo al rock più metal dei “MUTONIA”, band nata nel 2009 con un piglio sempre originale e autentico che ha portato più di recente Matteo (voce/chitarra), Fabio (basso) e Maurizio (batteria) ad avvicinarsi al mondo dello “stoner rock” anni ’90 per approdare al primo album nel 2014: “Blood Red Sunset”.

Immancabile, infine, nel prezioso angolo del “Rock Poetry”, il grande Maestro Capodiluce ad emozionarci ancora con i suoi stupendi versi.

A martedì e come sempre ..3..2..1.. ROOOCK!!!

Martedì 31 Maggio – DISC DELIRIUM (((on-air))) alle 18:00

0

Martedì 31 MAggio 2016 alle 18:00
Mark Thompson Ashworthdi Disc Delirium
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]

Sacrifice yourselves on the altar of DISC DELIRIUM – the most eclectic music show on Earth!
Your charmingly quirky host, MARK THOMPSON ASHWORTH (“Clad in black, don’t look back”), will guide you on another thrilling tour through his musical mausoleum, raising you to another level of perception in a total DISC DELIRIUM! Punk, new wave, gothic rock, heavy psych, electronic, disco and movie soundtracks are just some of the genres that collide as MARK exhumes yet another exquisite, existentially essential selection of music!
DISC DELIRIUM – IT’S LIKE A RENATO POLSELLI FILM ON THE RADIO!

*******************************

Sacrificatevi sull’altare di DISC DELIRIUM – lo spettacolo musicale più eclettico della Terra!
Il vostro oste eccentrico, Mark Thompson ASHWORTH, vi guiderà in un altro tour emozionante attraverso il suo mausoleo musicale, per elevarvi ad un altro livello di percezione in un DISC DELIRIUM! Punk, new wave, gothic rock, psych pesante, elettronica, disco e colonne sonore di film , sono solo alcuni dei generi che si scontrano mentre MARK riesuma l’ennesimo squisita, selezione esistenzialmente essenziale della musica!

DISC DELIRIUM – E’ COME UN FILM DI RENATO POLSELLI…IN RADIO!

160531_disc_delirium_slider

Martedì 31 Maggio – HEAVY TIME ospita “Destrage” e “Nero di Marte”

0

Martedì 31 Maggio 2016 alle 15:00
Giuseppe Negridi Heavy Time
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: Destrage, Nero di Marte

Heavy Time ospita i “Destrage” rappresentati da Matteo Di Gioia, chitarrista e fondatore della Metal Band milanese. I Destrage hanno da poco annunciato il loro ritorno in studio per incidere un nuovo album che uscirà sicuramente entro la fine dell’anno. Altra band ospite della trasmissione saranno i “Nero di Marte”, band che sarà potagonista con Juggernaut e Adimiron, il 10 giugno al Traffic Live di Roma per una serata targata No Sun Music. Di questo e tanto altro parleremo durante la puntata di martedì 31 Maggio ed inoltre potrete ascoltare il nuovo singolo dei Periphery, sempre dalle 15 alle 16, sempre su radiokaositaly.com

Mercoledì 1 Giugno – PERFORMACTION ROOMS improvvisa sulle Metamorfosi di Ovidio (vol. 6)

0

Mercoledì 1 Giugno 2016 alle 23:15
Antonio Bilo Canella di Performaction Rooms/
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]

Il Grande Viaggio. La Grande Gnosi. La Gran Gioia e il Gran Dolore.
ORFEO e EURIDICE.
Gli Inferi, Apollo e Dioniso, la testa mozza…e il Canto, sempre il Canto.
Performazione (total Impro) in Performaction Rooms,
Mercoledì 1 Giugno 23.15 aprendo www.radiokaositaly.com.
Con la Musica stupenda di Angelina Yershova.

Mercoledì 25 Maggio – PERFORMACTION ROOMS improvvisa sulle Metamorfosi di Ovidio (vol. 5)

0

Mercoledì 25 Maggio 2016 alle 23:15
Antonio Bilo Canella di Performaction Rooms/
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]

Ancora le Metamorfosi di Ovidio in Performazione: esploriamo il Doppio e il Sé Espanso, nonché lo squilibrio d’Amore: Narciso ed Eco.
E poi rilanciamo su Tiresia il Maschio-Femmina Temporal Veggente.
Tutto con Ynaktera alle Musiche.

Live aprendo alle 23.15 www.radiokaositaly.com

Lunedì 30 Maggio – LE VALCHIRIE ospitano “Mauro Chiari”

0

Lunedì 30 Maggio 2016 alle 17:00
Carla Isabella Elena Cace e
Ilaria Mosso di Revelista Moda
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospite: Mauro Chiari

Per la serie “A volte ritornano”, lunedì 30 maggio ai microfoni delle Valchirie uno dei personaggi più spassosi del panorama underground italiano, ci racconterà della sua vita tra “Quelli della notte”, il beat italiano anni ’60, le serate al Piper Club e la collaborazione con i più grandi musicisti e cantanti della storia del nostro paese. Attualmente si definisce un “pittore rock” e Odino solo sa che cosa significhi. Mauro Chiari, personaggio decisamente sopra le righe sarà a briglie sciolte nei nostri studi e vi assicuriamo che potrà succedere di tutto!

Lunedì 30 Maggio – HELLO VINTAGE ospita “Cecilia D’Amico”

0

Lunedì 30 Maggio 2016 alle 16:00
Pepper di Hello Vintage
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: Cecilia D’Amico

Lunedi ospite a Hello Vintage Cecilia D’Amico attrice e autrice dallo straordinario talento comico.
Cecilia nel 2008 si diploma presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”, Lavora in spettacoli diretti da Lorenzo Salveti, Lilo Baur, Paolo Giuranna, Bruno Crucitti, Marco Martinelli, Oreste Valente.
Nel cinema lavora con Carlo Verdone, Luca Miniero e Neri Parenti nei film “Io,loro e Lara”, “Posti in piedi in paradiso”, “Un boss in salotto”, “Ma tu…di che segno sei?”. Nel 2010 vince il premio per la seconda migliore interpretazione presso il Festival Internazionale del Film di Roma. Dal 2012 sta portando avanti Grog e il Social Comedy Club, progetti di rivista teatrale. Nel 2014 con il “Vaga Show”, suo primo show, scritto e interpretato interamente da lei, ha vinto Bravograzie 2014, il primo premio presso Comicichè, concorso Nazionale di cabaret a Potenza e Facce da Palco, rassegna di teatro off a Torino e si è laureata in Lettere e Filosofia presso l’Università La Sapienza di Roma con una tesi sull’attività televisiva di Carlo Verdone. Nel 2015 ha messo in scena tre atti unici di Luigi Pirandello, Cecè, La Morsa e La Patente presso l’Istituto di Studi Pirandelliani e sul Teatro Contemporaneo a Roma. Nel 2016 debutta Underwood il suo secondo One-woman-show presso il Teatro Parioli di Roma.
Cosa dire di più!?!??! Ascoltatela in diretta Lunedì alle

Sabato 28 Maggio – OPEN SPACE ospita “Galeffi”, “Michela Pavese”, “Musica Libera” e “Luca Guadagnini”

0

Sabato 28 Maggio 2016 alle 14:00
Vincenzo Santoro di Open Space
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: Galeffi, Michela Pavese, Musica Libera, Luca Guadagnini

Solita carrellata di ospiti da gustare nella vetrina di Via E.T.Viollier grazie alla puntuale conduzione di Vincenzo Santoro:

Galeffi da poco affiacciatosi nella scena live romana ha scelto @Open Space per lanciare il primo singolo “Camilla” che anticipa l’uscita del suo disco d’esordio.

Conosciamo Michela Pavese un’artista da generazioni che si muove a 360° tra danza e musica. La ascoltiamo anche live nella vetrina di @Radio Kaos Italy.

Il trio voce-chitarra-violoncello Musica Libera ci presenta il primo e omonimo album frutto del comune amore per la poesia e la canzo d’autore, acustica, cameristica.

Reduce da @Rock per un bambino di sabato scorso viene a trovarci Luca Guadagnini per raccontarci com’è andata e presentarci il suo ultimo singolo “Giorni d’estate”

@Open Space >> Gli Artisti prima passano da qui

FOLLOW US
>> PAGINA FB www.facebook.com/radio.openspace
>> LIVE WHATSAPP 392 775 6445
>> MAIL openspace.contatti@gmail.com
>> PODCAST //www.radiokaositaly.com/artist/open-space/

SPONSORED BY
>>@Interconn
>> @Cibumroma
>> @Sex Toy Store
>> @Fritto Chef
>> @Dar Di Matto

Mercoledì 25 Maggio – ASTARBENE & PAKKIA CREW Presents: ATTILA @ El Chiringuito Libre

0

Mercoledì 25 Maggio 2016 alle 19:00
Jentu e Sealow
di Astarbene
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospite: Astarbene & Pakkia Crew presents Attila

Altro giro, altra corsa!
Il Collettivo di Astarbene continua imperterrito le sue somministrazioni di dosi massicce di good vibes a El Chiringuito Libre di San Paolo (Largo Beato Placido Riccardi) !
Questo Mercoledì ci spostiamo dalla scena romana e insieme alla Pakkia Crew e vi portiamo nel chiosco più presa a bene della capitale Attila The Barbarian, una delle voci più interessanti del panorama dancehall italiano!

Dalle 18.00 con lo spritz in mano bello carico a El Chiringuito Libre e dalle 19.00 in diretta su –> www.radiokaositaly.com , sempre FREE ENTRY e sempre FREE GOOD VIBES !

Mercoledì 25 Maggio – ALTA FEDELTA’ ospita “Pietro Fuccio (DNA Concerti)”

0

Mercoledì 25 Maggio 2016 alle 15:00
Ambra e Stefania di Alta Fedeltà
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospite: Pietro Fuccio (DNA Concerti)

Questa settimana Ambra e Stefania saranno in compagnia di Pietro Fuccio, fondatore di DNA Concerti, che, come di consueto, porterà la sua ‪#‎Top5‬ e racconterà delle sue esperienze professionali, che toccano la musica live in Italia e anche la terza edizione del Siren Festival che si terrà a Vasto (CH) dal 21 al 24 luglio!
Mercoledì 25 maggio dalle 15 alle 16 su www.radiokaositaly.com

Martedì 24 Maggio – WHITE CANOTTA ospita “Maurizio Mequio (Muracci Nostri)” e “Violetta Carpino”

0

Martedì 24 Maggio 2016 alle 21:00
Alessandro Giglio& Valerio Nicolanti di White Canotta
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: Maurizio Mequio (Muracci Nostri), Violetta Carpino

White Canotta torna a parlare d’arte e di street art col solito sottofondo musicale a scelta dei conduttori e degli ospiti. Protagonisti della puntata di martedì 24 maggio sono Maurizio Mequio, ideatore di Muracci Nostri ( street art dal basso a Primavalle), e Violetta Carpino, artista che relativamente da poco tempo ha deciso di confrontarsi col “muro”.

muracci

Il quartiere di Primavalle è il punto di partenza di “Muracci Nostri” che arriva poi al Santa Maria della Pietà di Roma con “Caleidoscopio” e si spinge fino a Torrevecchia con Fintan Magee.
Muracci Nostri ha portato la street art a Primavalle, coinvolgendo gli artisti come Omino71, Luis Gomez de Teran, Flavio Solo, MauPal, BoL, Mk e Mauro Sgarbi tra i tanti ( tutti passati a White Canotta per altro).
E’ da una citazione del poeta R.Maria Rilke che prende spunto il progetto: “Le parole non sono che muri”.

160524_white_canotta_muracci nostri 3

Tutto ha avuto inizio un’annetto fa in luoghi ben specifici, (da via Federico Borromeo a via Ascalesi), e legati a punti del quartiere dove nel ’52 è stato girato “Europa ’51”, film di Rossellini con Ingrid Bergman, reinventata nell’opera di Omino71. Ora a distanza di tempo Muracci ha visto anche la collaborazione di artisti internazionali come Pixel Pancho e ancor più recentemente con l’australiano Fintan Magee. Che direzione sta per prendere il progetto? Si allargherà oppure no? Ci sarà un Festival di arte di strada a Primavalle? Ce lo dirà lo stesso Maurizio Mequio ai nostri microfoni.

160524_white_canotta_muracci nostri 1

Appena 25 per Violetta Carpino, eppure già un impegno forte e costante nella valorizzazione nel ruolo della donna. Questo almeno stando a quello che abbiamo imparato a conoscere in strada (ma non solo), anche se, ironia della sorte, il “primo muro” su cui ha lasciato il suo segno non fu esattamente su strada. Per Tracce Temporanee, in Viale Parioli a Roma, ci regalò “Le tre età del femminicidio”.

160524_white_canotta_muracci nostri 5

L’abbiamo ritrovata poi a Santa Maria della Pietà con un opera di forte impatto: ” Ascolto fetale” in cui troviamo un corpo di donna incinta e senza volto, con un orecchio sulla pancia. Un’opera che Violetta ha dedicato a Michelina Passarella e Thomas Saxon Mills, due persone che hanno vissuto il disturbo mentale, l’una ai tempi del manicomio e l’altro ai giorni nostri.

160524_white_canotta_muracci nostri 6

Da ultimo il suo intervento a Pineta Sacchetti per Pinacci Nostri con la sua interpretazione di una storia della zona, come in ogni pezzo che a Pinacci va affiorando sui muri del quartiere. Il suo è : “La Balia”. Non scriviamo altro perchè le curiosità in merito ce le toglierà lei stessa in diretta.
Due personalità diverse e diverso il loro modo di vedere l’arte e la street art? Scopritelo in nostra compagnia dalle 21.00 di martedì 24 maggio su www.radiokaositaly.com o scaricando l’app gratuita TuneIn per smartphone e tablet. Se avete modo passateci a trovare in radio a godervi la diretta di fronte alla nostra vetrina con le casse in strada!

di Alessandro Giglio


PODCAST






Martedì 24 Maggio – HEAVY TIME ospita “Element of Chaos”

0

Martedì 24 Maggio 2016 alle 15:00
Giuseppe Negridi Heavy Time
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: Element of Chaos

Heavy Time ospita gli “Element of Chaos” band Progressive Metal dal sapore decisamente apocalittico. Il 27 Maggio ci sarà la release party del loro album “A New Dawn”, a seguito di un paio di anni di astinenza dai live. Avremo in studio gli “Element of Chaos” per parlare di questa prossima uscita ed inoltre potrete ascoltare un nuovo brano dal nuovo album dei Katatonia, “The Fall of Hearts”.
Di questo e tanto altro si parlerà Martedì 24 Maggio con Heavy Time, sempre dalle 15 alle 16, sempre su radiokaositaly.com!

Martedì 24 Maggio – BEERADIO ospita “Agrilab”

0

Martedì 24 Maggio 2016 alle 20:00
Enrico Zeverino & Simone Stillitano di Beeradio
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospite: Agrilab

Nuova settimana nuovo ospite per Beeradio: Agrilab. Azienda agricola di Campagnano di Roma che nasce quattro anni fa dall’idea della famiglia Amadei, in cui la produzione di olio, uova, frutta e verdura era già profondamente radicata. Ad occuparsi della gestione dell’azienda è Silvia, 24 anni, imprenditrice agricola professionale: “Per noi di Agrilab, Nutrirsi bene è essenziale per un buon stile di vita, infatti coltiviamo seguendo la stagionalità e la biodiversità dei prodotti, senza l’uso di sostanze chimiche e nel pieno rispetto della natura”.
Il progetto birra inizia ad agosto 2014 con l’incontro tra Silvia e Federico, 23 anni, appassionato di birra artigianale con una grande esperienza di homebrewing che gli ha permesso di diventare subito birraio di Agrilab e di creare tre tipi di ALE formidabili!
Questi due ragazzi riusciranno a dissetare i nostri Speaker Enrico e Simone?

Martedì 24 Maggio – ROCK SHOP ospita “La Vergine”, “Emanuela Petroni” e “Capodiluce”

0

Martedì 24 Maggio 2016 alle 12:00
Er Mastino di Rock Shop
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: “La Vergine”, “Emanuela Petroni” e “Capodiluce”

“La Vergine” è una band torinese dal sound sicuramente molto “Duro, Crudo… in Faccia” (perfetto per far ringhiare il nostro Mastino), caratterizzato da un nuovo modo di sperimentare di ogni singolo componente: Davide (Chitarra), Paolo (Basso) Andrea (Batteria). Nata dal progetto di Fabrizio Pan, giovane Produttore e Musicista di Torino, già cantante della band internazionale Melody Fall (Universal), direttore dell’etichetta discografica Pan Music Production (da dove è appena uscito il loro primo EP) , sapranno certamente come far ululare il mastino del rock!
nella seconda parte della diretta ci sarà in studio nell’angolo del “Rock Poetry” anche la mitica Emanuela Petroni che ci parlerà della sua splendida iniziativa “Anime di Carta” , oltre che l’insostituibile Maestro Capodiluce con i suoi stupendi versi.
..3..2..1.. ROCK!!!

Lunedì 23 Maggio – HELLO VINTAGE ospita “Antonio Sorgentone”

0

Lunedì 23 Maggio 2016 alle 16:00
Pepper di Hello Vintage
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: Antonio Sorgentone

Lunedi ospite a Hello Vintage ANTONIO SORGENTONE eclettico cantante e pianista, considerato il migliore nel genere R’n’R e boogie woogie in Italia. Durante i suoi spettacoli grazie al suo carisma sul palco e alla sua bravura tecnica riesce a conquistare tutti i tipi di pubblico, collezionando alle spalle più di 600 concerti in Italia e in Europa.
Vanta collaborazioni con artisti comeMARVIN RAINWATER e HAYDEN THOPSON della mitica SUN RECORDS; due leggende del country e del rockabilly, con le quali suona sul palco principale del SUMMER JAMBOREE 2009 insieme agli ADEL’ S, BOPPIN STEVE con il quale ha duellato a suon di pianoforte in Svezia nel 2009,CLEM SACCO con il quale suona sul palco del Summer Vintage Rock and Roll Festival del 2012, e tantissimi altri. Nel 2011 apre il concerto dei SONICS (USA), storica garage band americana, e nel 2012 apre insieme agli Adel’s (ITA) il concerto di BRYAN SETZER (USA).
Nel 2012 firma la colonna sonora del film “La Patente” di Alessandro Palazzi con i pezzi originali: Felicità, Come back to me, My sweet hot baby.
“Pete pete” suo brano originale, registrato con i “Capone Bros.”, per la Flipper Music, viene scelto come colonna sonora per la pubblicità del gioco “Roulettabille” in Francia.
La VOLKSWAGEN nel 2013, sceglie “Pete pete”, come colonna sonora della pubblicità del nuovo modello di maggiolino, che andrà in onda in Polonia nella TV nazionale.
Ha all’attivo “Let’s boogie tonight”, cd di soli brani originali prodotto dall’etichetta romana Micca records, e “Burlesque Christmas”, cd di classici natalizi, riarrangiati in chiave Rock and Roll, Swing e Dixieland.

Lunedì 23 Maggio – LE VALCHIRIE ospitano “Pablo Gil Cagné”

0

Lunedì 23 Maggio 2016 alle 17:00
Carla Isabella Elena Cace e
Ilaria Mosso di Revelista Moda
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospite: Pablo Gil Cagné

Lunedì 21 le Valchirie saranno alle prese con Pablo Gil Cagné, il Gran Visir della Bellezza, il Fashion Guru del trucco, la Queen Bee dell’alveare del fascino. Colui capace di trasformare Rosy Bindi in Sharon Stone, svelerà segreti di bellezza, altarini di dive e non. Ma soprattutto si metterà a nudo facendosi valchirizzare a dovere osando fare qualcosa, decisamente contro la sua natura.

Martedì 24 Maggio – BAD MEDICINE speciale “The night of guitars festival”

0

Martedì 24 Maggio 2016 alle 19:00
Olivia di Bad Medicine
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Speciale “The night of guitars festival”

Martedì 24 la puntata di Bad Medicine parlerà di chitarristi. In previsione della Guitar Night del 27 maggio al Jailbreak, infatti, verranno a trovarci in studio Marko Pavic e Marco K-Ace, e ci scapperà anche una chiacchierata telefonica con Frank Marrelli. E non è finita qui, per l’occasione, ad affiancare la bionda Olivia, ci sarà Simone di Beerradio. Insomma, un Beer Medicine!
E per finire, chitarristi di tutto il mondo, ascoltatori di Radio Kaos, appassionati di musica, unitevi!
Ecco il sondaggio per votare il vostro chitarrista preferito!
Leggete e votatene tutti!




Sabato 21 Maggio – OPEN SPACE ospita “Mab”, “Federica Baioni”,”Mattune”,”La Scala Shepard”

0

Sabato 21 Maggio 2016 alle 14:00
Vincenzo Santoro di Open Space
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: MAB, Federica Baioni, Mattune, La Scala Shepard

A voi lacarrellata degli ospiti di Open Space:

MAB (Marco Ammar Band) che ci presenta l’ultima fatica discografica “Grungers and Lovers”, un EP uscito a Gennaio che arriva a un anno di distanza dal disco d’esordio “Conscious Delirium”.

– La cantautrice con il Jazz nelle vene Federica Baioni ci parla di se e del suo progetto musicale.

– Un po’ di dialetto “salentino”, liriche melodiche, sonorità new roots, dancehall, raggamuffin fino a toccare il rap e il funk,il tutto ben shakerato si chiama Mattune. Nella vetrina di @Radio Kaos Italy ci fa ascoltare anche live alcuni pezzi del suo primo album “Strade di paese”.

– Per il Poker D’Assi La Scala Shepard band pop-folk romana, la cui musica è caratterizzata dall’incontro della tradizione cantautoriale e pop italo/mediterranea con elementi provenienti dal rock inglese.

In collegamento telefonico @Luca Guadagnini per avere qualche anticipazione sul suo evento a scopo benefico @ROCK PER UN BAMBINO che si terrà proprio sabato 21 maggio dalle ore 20:00 al @Palacesaroni di Genzano di Roma.

@Open Space >> GLI ARTISTI PRIMA PASSANO DA QUI.

FOLLOW US
>> PAGINA FB www.facebook.com/radio.openspace
>> LIVE WHATSAPP 392 775 6445
>> MAIL openspace.contatti@gmail.com
>> PODCAST //www.radiokaositaly.com/artist/open-space/

SPONSORED BY
>>@Interconn
>> @Cibumroma
>> @Sex Toy Store
>> @Fritto Chef
>> @Dar Di Matto

Giovedì 19 Maggio – LEBOWSKI BLUES FAMILY – Road trip 2.0

0

Giovedì 19 Maggio 2016 alle 15:00
Giulio Rizzoni, Iacopo e Gabriele Morcavallo di Lebowski Blues Family
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]

Seconda puntata del diario americano lebowskiano. Stavolta siamo nel Mississipi Delta, a Memphis e a Nashville. Quindi zaino in spalla e seguite la diretta alle 15:00 per scoprire questa nuova tappa del road trip ed immergervi in un viaggio oltreoceano!