Mercoledì 25 Novembre – FATTORE C ospita i “Dagomago”

0

Mercoledì 25 Novembre 2015 alle 17:00
Andrea Cannizzaro & Flavia Guarino di Fattore C
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: DAGOMAGO

Filastrocche e musica presa bene. Pop, che ha il sapore dell’indie, ma anche del Mediterraneo e del mar dei Caraibi. Uno spettacolo che vuole divertire e far ballare. I Dagomago sono in quattro e vivono a Torino: Matteo Buranello, Andrea Pizzato, Luca Buranello e Mattia Gabrielli.
Il gruppo nasce nel 2013 in un piccolo studio sulle colline biellesi. Qui registra (con la Vina Records) Evviva la deriva, il primo disco che esce il 22 aprile 2014, diventando disco della settimana su La Repubblica. Tra il 2014 e il 2015, tante date, contest e riconoscimenti piccoli e grandi tra cui: CMJ Music Marathon (New York, USA), Montreux Jazz Festival (Svizzera), Best Arezzo Wave Band 2015, Collisioni Festival, Indietiamo Festival, Festival dei Castelli Romani. Non perdetevi il loro LIVE per Fattore C, oggi alle 17:00 su radiokaositaly.com

Mercoledì 25 Novembre – EL MONO & MICA #BuenaVibra djset

0

Mercoledì 25 Novembre 2015 alle 18:00
Amparo di El Mono
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: MICA dj

#BuenaVibra djset > MICA dj & Amparito MC

In attesa de La Peña Latina, l’evento dedicato alla cultura musicale Latinoamericana che avrà luogo giovedì 26 Novembre al The Note di SanLorenzo, Amparito MC e MICA dj cominciano a scaldare la pista con un djset in pieno stile “ElMono”!
Un’ora della migliore musica latinoamericana, selezionata, mixata e presentata da una venezuelana di origini italiane e da una italiana di origini colombiane!
#BuenaVibra djset → h. 18:00 su radiokaositaly.com

Esperando La Peña Latina, la noche dedicada a la cultura musical latinoamericana que se tendrà el jueves 26 de Noviembre en el TheNote de San Lorenzo,
Amparito MC y MICAdj empiezan a calentar vuestras caderas con un djset en pleno estilo “ElMono”! Una hora de la mejor musica latinoamericana, seleccionada, mixada y presentada por una venezolana de origienes italianas y una italiana de origen colmbianas!
#BuenaVibra djset → h. 18:00 en radiokaositaly.com

Mercoledì 25 Novembre – Astarbene PUNTATA SPECIALE “Waiting for La Tempesta Dub”

0

Mercoledì 25 Novembre 2015 alle 19:00
Astarbene
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
PUNTATA SPECIALE “Waiting for La Tempesta Dub”

In attesa del tanto atteso evento di venerdì 28 Novembre, Astarbene dedica una intera puntata alla storia e ai progetti della neonata etichetta “La Tempesta Dub” con tre interviste telefoniche esclusive a: Paolo Baldini (DubFiles), Jacob e L.O (Mellow Mood), Forelock (Arawak). Dalle 19:00 alle 21:00 seguiteci su radiokaositaly.com

Leggi l’articolo QUI

Mercoledì 25 Novembre – Vincenzo santoro ospita Diana del Bufalo, La Buoncostume, Sailing To Nowhere, Federico Baroni

0

Mercoledì 25 Novembre 2015 alle 21:00
Vincenzo Santoro di Open Space
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: Diana del Bufalo, La Buoncostume, Sailing To Nowhere, Federico Baroni

Open Space >> GLI ARTISTI PRIMA PASSANO DA QUI.

TUTTI I MERCOLEDI’ DALLE 21 ALLE 23 IN DIRETTA SU Radio Kaos Italy. com

PUNTATA DEL 25 NOVEMBRE 2015
NELLO STUDIO/VETRINA DI VIA VIOLLIER 17 SARANNO OSPITI:

>> Diana Del Bufalo, che ci sbalordirà con la sua schiettezza, la sua autoironia e le sue fantastiche doti vocali che l’hanno resa celebre sul web tanto da portarla alla conduzione della passata stagione di Colorado. Si racconterà a Open Space e ci regalerà qualche chicca live.

>> Si parlerà di Klondike l’ultima fatica de La Buoncostume. Webseries vincitrice del Roma Web Fest 2015 che racconta le vicende tragicomiche di due freelance trentenni alle prese con vita e lavoro. In studio a Radio Kaos Italy con Vincenzo Santoro gli autori che hanno al loro attivo prodotti come Camera Cafè (Italia 1), Piloti (Rai Due), le serie web Kubrick – Una storia porno e Faccialibro (milioni di visualizzazioni) e la serie comica Il Candidato (Rai Tre).

>> I Sailing To Nowhere ci presenteranno il loro album di debutto “To The Unknown”, uscito il 16 Ottobre, dove con esperienze musicali e influenze differenti, dal Power Metal all’Hard Rock, amalgamano suoni duri con melodie più delicate.

>> Federico Baroni giovane cantautore di Rimini dal soprannome “Cavallo Pazzo”. Con il vizio di suonare per strada ci racconterà il suo tour di un mese in varie città turistiche del Sud Italia e, attraverso le sue canzoni, i suoi sogni e i suoi progetti.

>> FOLLOW US
PAGINA FB www.facebook.com/radio.openspace
WHATSAPP 366 352 1880
MAIL openspace.contatti@gmail.com
PODCAST //www.radiokaositaly.com/artist/open-space/

>> SPONSORED BY
HOCUS POCUS RECORD STORE ROMA
Copisteria Eur – Ge.Si. Srl
Monkey Studio
Ristorante Pizzeria Il Giardino

Mercoledì 25 Novembre – ATAUD RADIO SHOW presenta i migliori dischi del mese.

0

Mercoledì 25 Novembre 2015 alle 23:00
Mica & Tony De Lestat di ATAUD
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]

Ogni mercoledì dalle 23.00 a mezzanotte in onda su RADIO KAOS ITALY: sonorità oscure e maledette.

Mercoledì 25 Novembre → Ataud TOP 5 (I Migliori dischi del mese)
In questa puntata di Ataud Radio Show, Mica & Tony presentano la loro TOP 5, ovvero la classifica dei migliori 5 dischi trasmessi nelle ultime 4 puntate. Tutti i brani possono salire, scende o scomparire dalla chart e vengono votati dal direttivo di RKI e alcuni speaker/ascoltatori a rotazione.

Stay tuned <3 #obskuretracks #news #chart

Martedì 24 Novembre – ON BOARD ospita “The Klub Longboard”

0

Martedì 24 Novembre 2015 alle 0:00
Sirolo Di Sera & Umberto Scimitto/ di Onboard
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti:The Klub Longboard

The Klub Longboards è un progetto complesso fatto da diverse anime e tanti modi di esprimersi. Cuore pulsante dell’attività è la progettazione e produzione artigianale di longboard e skateboard, fuori dagli schemi tradizionali dove ricerca, riuso, follia e poesia sono gli elementi fondanti. I prodotti sono realizzati interamente a mano ed in parte personalizzabili dal cliente. Ben presto la voglia di sperimentare si estende al mondo dello streetwear attraverso uno stile che affonda le sue radici nella cultura di strada, in quel mondo imperfetto, grezzo e spontaneo ma ancora così vero e creativo. The Klub è un’idea che prima di tutto è un modo di essere, pensare, appartenere ad una comunità senza bandiere ma in cui ritrovarsi.

Martedì 24 Novembre – 45 SEKKI ospita “Il Confine”

0

Martedì 24 Novembre 2015 alle 17:00
Antonio Drastiko Ricci di 45 Sekki
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: Il Confine
Composta da Ercole Buccolieri (voce, chitarra), Marco Garofalo (chitarra), Nicolas Lezzi (basso), Fulvio Curto (batteria), Il Confine è una band rock che si autodefinisce “la linea di demarcazione che separa l’ordine e il caos”. Disponibile dal 05 Maggio, Ctrl+Alt+Canc è il disco d’esordio della rock band italiana Il Confine, distribuito e promosso da ALKA record label, e anticipato dal singoloParadisi Complicati. Lalbum si presenta al pubblico trascinanate di energia e di grinta rock. Capace di entrare nei canoni dell’hard rock tanto quanto dell’alternative o del rock tradizionale italiano, ricco di cambi di tempo e di atmosfera, talvolta possente e massiccio altrimenti soffice e melodico, il platter mette in mostra un giovane gruppo emergente di certo avvenire. Il talento compositivo dei quattro musicisti brindisini lo si sente subito nella innata capacità di comporre testi ispirati e musicali, che cercano di muovere sempre un qualcosa dentro l’ascoltatore (sia questo un sentimento, una forza, un grido), ma anche nella buona padronanaza tecnica che Il Confine sa evidenziare, con il cantante e chitarrista che si fa ottimo frontman e interprete delle liriche e dei diversi momenti del platter, e gli altri tre dietro a seguire in una sezione ritmica precisa e roboante. Elettrizzante.
Conosceteli insieme a noi, oggi alle 17:00, in compagnia del nostro Drastiko che gli dedicherà questa puntata di 45 Sekki!

Martedì 24 Novembre – BEERADIO ospita “Il Complesso di Plutone”

0

Martedì 24 Novembre 2015 alle 19:00
Enrico Zeverino & Simone Stillitano di Beeradio
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: Il Complesso di Plutone

Il Complesso di Plutone è una band romana che spazia dal prog rock fino all’electro pop.
Nasce dalla volontà di respirare, di appagare il desiderio di unire influenze, pensieri e persone, attraverso la musica. Giorgio Tullio De Negri, Francesca De Negri, Andrea Cian, Mardeni Simoni, Valerio Giuffrida e Giorgio Sorani suonano insieme per la prima volta sul finire del 2012. Come l’orbita di Plutone, eccentrica è la musica a cui danno vita: pur con evidenti influenze rock, è difficilmente inquadrabile in un genere definito, in quanto ogni membro del gruppo vi imprime la sua realtà, la sua storia e la sua verità. Ascoltateli LIVE alle 19:00 su radiokaositaly.com

Martedì 24 Novembre – WHITE CANOTTA ospita i “Fear of Apathy”

0

Martedì 24 Novembre 2015 alle 21:00
Alessandro Giglio& Valerio di White Canotta
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: Fear of Apathy

I Fear Of Apathy sono una band metal italiana fondata il 25 Agosto del 2013 . I membri sono Valerio Desideri: Voce , Luca Di Paolo: Basso e voce di supporto, Valerio Di Paolo: Chitarra elettrica e cori, Michele Santonati: Batteria. Il 23 Maggio 2014 i Fear Of Apathy vincono il Music In Progress come migliore band giovane. Girano per diversi locali di Roma condividendo il palco con : The Ophelia’s Revenge, Hydra, Northwall e Infected. Il 18 novembre 2014 esce il loro primo ep (7 tracce) : Dead Poets Society. L’album era registrato interamente in presa diretta e presentava al suo interno diversi stili differenti tra l’alternative metal e il thrash . Dopo aver vinto quarti di finale e semifinali, la band arriva alla finale del Maxsi Factor il 12 settembre 2015 dove si piazza terza e la canzone Dead Poets Society vince tre passaggi in radio.Il 27 ottobre 2015, dopo un cambio di genere verso il metal-core , esce il primo singolo della band registrato in multi-traccia. Alle 21:00, non perdetevi White Canotta in compagnia dei nostri speaker Polite e Vulgar!

Martedì 24 Novembre – INDIELAND ospita “Todo Modo” & “Paolo Zanardi”

0

Martedì 24 Novembre 2015 alle 23:00
Simone Mercurio di Indieland
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: Todo Modo & Paolo Zanardi

Disco del mese sul mensile Blow Up, Todo Modo è il disco omonimo nato dal super trio compostoda Giorgio Prette, ex batterista degli Afterhours, dal cantautore Paolo Saporiti e da XabierIriondo, chitarrista e polistrumentista noise degli Afterhours.
I tre sbarcano per la prima volta nella Capitale e per prima cosa saranno ospiti del programmamusicale IndieLand, ideato e condotto da Simone Mercurio di martedì 24 novembre dalle ore 23su Radio Kaos Italy in diretta streaming su www.radiokaositaly.com, emittente “regina” dellewebradio di Roma.
La sera dopo, 25 novembre i Todo Modo fanno il loro esordio capitolino dal vivo al Teatro Quirinetta.
Le tre colonne del noise rock italiano porteranno sul palco la nuova esperienza: all’insegna di sonorità contaminate provenienti dal loro “passato” e unite al “presente” rappresentato proprio da “Todo Modo”, nome del gruppo e dell’album d’esordio, uscito per GoodFellas il 16 ottobre.
Un album “ruvido” con canzoni “abrasive, spigolose, seducenti” che parlano ai fan degli Afterhours, ma anche alle nuove generazioni pronte a farsi rapire da un progetto unico, già candidato a diventare “disco italiano dell’anno” (Fabio Polvani / Blow Up Ott. 2015).
Nella seconda parte di IndieLand, si passa al miglior cantaurato italico, nudo e crudo del pugliese Paolo Zanardi “pop, rock a volte anche swing e funk” come egli stesso lo definisce, che suonerà dal vivo negli studi di Radio Kaos Italy (ergo, si accorra davanti alla vetrina della sede posta on the road su via Eugenio Torelli Viollier 17 a Roma – ndr). Zanardi presenterà ai nostri microfoni il suo quarto album “Viaggio Di Ritorno”, registrato a Roma negli studi “Gas Studio Vintage” e prodotto dalla label romana “Lapidarie Incisioni” con distribuzione Audioglobe.
“Una manciata di canzoni scritte in retromarcia, controsole e con il futuro alle spalle – spiega lo stesso autore – un bouquet di fiori a 5 euro gettato nella tromba delle scale un attimo prima che lei aprisse la porta, il residuo, gli scarti di lavorazione di momenti preziosi”.
Un disco che Il Mucchio Selvaggio ha accolto con un sonoro sette e mezzo. “Bella, per poco non sballavo…”. Ha commentato Zanardi sul suo profilo Facebook.
“Chissà se la morte dell’amico Remo Remotti ha contribuito a stendere la cappa di malinconia che riveste le undici canzoni del quarto, ottimo album di Paolo Zanardi. Un disco che guarda alla calligrafia indocile di Ciampi, ai margini derelitti ma cinematici di Dalla, a un disincanto che si impernia tra Fossati e Faust’O” scrive Stefano Solventi sul Mucchio.

Lunedì 23 Novembre – BAD MEDICINE ospita “GIUDA” + special guest: “Drastiko”

0

Lunedì 23 Novembre 2015 alle 19:00
Olivia di Bad Medicine
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: GIUDA
Special guest: Drastiko

Lunedì sarà una puntata tutta dedicata ai Giuda che verranno in studio a fare due chiacchiere sul loro nuovo album “Speaks Evil”. Per l’occasione, il nostro Drastiko farà un’incursione speciale! Ne sentiremo delle belle… alle 19:00 su radiokaositaly.com

Lunedì 23 Novembre – AIDONTBILIVIT ospita “Giovanni Garufi Bozza”

0

Lunedì 23 Novembre 2015 alle 20:00
Ilaria Nicciana & FràFrà di Aidontbilivit
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: Giovanni Garufi Bozza (scrittore)

Giovanni Garufi Bozza è nato il 18 agosto del 1985 a Roma, città in cui vive e lavora. Laureato con lode in Psicologia, dal 2011 al 2014 ricopre il ruolo di vice-direttore di una web-radio, Radiovortice.it. Dal 2012 è autore e conduttore della trasmissione Crisalide, dedicata agli autori emergenti, e dalla stessa emittente ha condotto per più di un anno il programma GPS (Giovani, Politica e Società). Si assume il rischio di trattare una nuova psicologia, che superi la visione classica del terapeuta che si impegna a scavare nel passato affermandosi così come scienza delle relazioni, che aiuti l’uomo a promuovere le sue risorse, le sue competenze, le sue qualità. In breve una psicologia che ha come intento ultimo il benessere dell’individuo e del contesto in cui vive, in grado di affrontare il sintomo come una risposta adattiva, occasione di crescita.

Lunedì 23 Novembre – AVD ospita i “TU”

0

Lunedì 23 Novembre 2015 alle 21:00
Emanuele & Federico Tacchia di AVD
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]
Ospiti: TU

Chi sei TU?
I TU sono due anime che affiorano a tratti alterni per trovare una sintesi unica.
Una delle due anime è libera di vagare nel buio di una sala di ripresa affollata di pedali, effetti, chitarre e tamburi ed è l’anima dell’improvviso. L’altra invece è l’anima della canzone: sognata, scritta, provata, urlata e sussurrata e riprovata sempre al buio della stessa sala di ripresa.
Un duo che ha un suono grosso e due cervelli (fini) che nulla intendono lasciare al caso:

SEBASTIANO FORTE: chitarra, voce, loop, un sacco di altre cose. Nasce clarinettista e diventa suo malgrado chitarrista, polistrumentista eclettico e compositore. Con i Qbeta ha suonato al Social Forum Mondiale di Porto Alegre in Brasile e a quello del Mediterraneo a Barcellona, all’Austin City Limits Festival in Texas e al Primo Maggio di Piazza San Giovanni a Roma. Con il progetto L.E.D. ha prodotto “Life Emission Display” (Funkyjuice Rec.) distribuito in Europa, Stati Uniti e Giappone. Compone musica per il teatro e il cinema.

FEDERICO LEO: batteria, voce, pedali (malgrado sia un batterista troppo jazz per chi suona rock e troppo rock per chi suona jazz). Si è diplomato al biennio di Jazz al conservatorio L. Refice di Frosinone. Membro del collettivo romano d’improvvisazione musicale Franco Ferguson, ha suonato con i LUZ, Gronge X, Nidi d’Arac, Operaja Criminale, Bottega Glitzer, Valentina Lupi, Moheir, Stefano Scarfone, Koiko, Armaud.

Lunedì 23 Novembre – TIPS! ospita Paolo Bassotti & il “Maestro Mazza”

0

Lunedì 23 Novembre 2015 alle 23:00
Ant “A Tweed” De Oto di Tips!
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]

Per la puntata di TIPS ci saranno due ospiti in studio:

PAOLO BASSOTTI
paolo_bassotti

libro_paolo_bassotti
Nella prima parte mezz’ora del programma avremo in studio lo scrittore, critico musicale e musicologo Paolo Bassotti, autore del libro Sexy Rock. 50 storie di musica e rivoluzione sessuale (2014), 50 storie per raccontare come la musica abbia accompagnato i cambiamenti dei costumi sessuali, e del libro Lou Reed. Rock and Roll. Testi commentati (2012), entrambi per la casa editrice Arcana.

Il 6 Novembre si è inaugurata, a Roma, alla Galleria Parione 9, una mostra ispirata al libro, che ha riunito alcuni dei nomi più importanti dell’illustrazione italiana come Davide De Cubellis, Spugna (Tommaso Di Spigna), Matteo De Longis, Dario Panzeri e Petrella. La mostra è curato dallo stesso Paolo Bassotti insieme con Isabella Mazzanti e IDEA Academy di Roma.



GIANNI MAZZA

Noto personaggio televisivo, conosciuto ai più come “Maestro Mazza”, Gianni Mazza è un compositore, direttore d’orchestra e tastierista italiano.
Di formazione jazz, inizia la carriera come tastierista del gruppo dei Freddie’s, complesso noto sulla scena musicale romana degli anni sessanta; si dedica poi all’attività di cantante, partecipando nel 1965 al Festival degli sconosciuti di Ariccia. Dal 1966 diventa tastierista di Little Tony, e nel 1970 forma un gruppo che accompagna il cantante, The Ambassadors (con Enrico Ciacci alla chitarra, Alberto Ciacci al basso e Gianni Dall’Aglio alla batteria), e che incide anche a nome proprio; diventa inoltre direttore artistico della Little Records, etichetta di proprietà di Little Tony.
Nel decennio successivo realizza molti dischi di altri artisti, lavorando, per citarne solo alcuni, con: Loy e Altomare, Stefano Rosso, I Cugini di Campagna, Anna Melato, sua compagna dell’epoca e Renzo Arbore, per il quale realizza il primo LP dal titolo Ora o mai più, ovvero cantautore da grande.
L’incontro con Arbore si rivela importantissimo per la sua carriera e quindi raggiunge la grande popolarità con la partecipazione, negli anni ottanta, a programmi televisivi di grande successo: da Tutti insieme compatibilmente di Nanni Loy (1980)[1] a Telepatria International (1981)[2], da Ciao Gente di Corrado (1983-1984) a Quelli della notte (1984-1985), da Cari amici vicini e lontani a Indietro tutta! di Renzo Arbore, con il quale prosegue la fortunata collaborazione, offrendogli spesso sponde per le sue gag.
È stato direttore d’orchestra ancora in altri numerosi varietà della RAI. Ha inoltre preso parte, come compositore e due volte come attore, a otto film tra il 1977 e il 2001. Nel 1991 ha partecipato al Festival di Sanremo nella categoria Nuove Proposte con la canzone Il lazzo, senza riuscire ad accedere tra i finalisti. Nel 1996-97 approda a Domenica in con Mara Venier e successivamente con Fabrizio Frizzi e nel 1997 ha pubblicato l’album Mazza… che domenica! edito da Carosello. Sempre con Fabrizio Frizzi dal 1991 al 1996 ha condotto la trasmissione televisiva Scommettiamo che…? di Michele Guardì andata in onda su Rai 1.
Fino al 2005 ha fatto parte del cast del programma di Rai 2 Piazza Grande di Michele Guardì condotto da Giancarlo Magalli, mentre dal settembre 2006 è passato a Buona Domenica su Canale 5. Nel 2009 incide un CD dal titolo: Tutta colpa di mia moglie edito da Rai Trade, che raccoglie alcune sigle celebri della Tv come: Zum zum zum, Cicale, Stasera mi butto, Dadaumpa ed altre, tutte rivisitate con il solito umorismo dissacrante che caratterizza da sempre la sua carriera musicale.
Dalla stagione 2009-2010 ad oggi è direttore d’Orchestra del programma di Michele Guardì Mezzogiorno in famiglia, condotto da Amadeus, Alessia Ventura e Sergio Friscia, in onda su Rai 2 il sabato e la domenica.

Con lui parleremo sopratutto di Funk e di anni’70

[Kaos Live Report + Interview]Hugo Race @Init 13/11/2015

0

Ant De Oto di Tips!
@Init [Roma]
Venerdì 13 Novembre 2015

Hugo Race è uno di quei musicisti che hanno tanto da raccontare e trasmettere sul palco.
A maggio è uscito “The Spirit”, il suo ultimo album in studio, il tredicesimo inciso con la sua storica band “True Spirit” e in questo novembre è partito il suo tour europeo con ben sei date nella sua amata Italia.
Il cantante e chitarrista di Melbourne ha infatti vissuto diversi anni in Sicilia e ha collaborato con numerosi artisti italiani (Cesare Basile, La Crus, Sacri Cuori, ecc.), coinvolgendoli nelle proprie produzione o dando vista a veri propri progetti musicali (Hugo Race Fatalists).
Il nuovo disco “The Spirit”, prodotto dall’etichetta tedesca “Glitterhouse Records”, è stato ben accolto dalla critica e dal popolo del rock-blues italiano ed è in effetti un gioiellino: le atmosfere cupe e polverose della musica di Race emergono ancora una volta in tutta la loro pienezza evocativa, confermando il mix di qualità e di impatto emotivo presente fin dai primi album del songwriter australiano.
Il concerto comincia verso le 23, con il pubblico dell’INIT (peraltro ignaro dei fatti che stavano avvenendo il quel momento a Parigi) diviso fra gli amanti del blues e delle atmosfere cupe dei True Spirit e gli altri giunti per assistere al successivo concerto dei Flipper, storica band punk/hardcore californiana. Particolare da non trascurare , considerando che la performance di Hugo Race & True Spirit risulterà coinvolgente e fruibile anche per coloro che avevano fatto il loro ingresso all’INIT in attesa del secondo concerto.
Il live parte subito con la magia della voce baritonale di Hugo, accompagnato dall’inseparabile chitarra e da una sezione ritmica robusta ed efficace, composta da batteria (Brett Poliness) , basso (Chris Hughes) e occasionalmente dalle percussioni. Dall’altro lato, eccezionale il contributo dei due polistrumentisti Nico Mansy (chitarra elettrica e tastiera) e dell’italiano Michelangelo Russo, che stupisce il pubblico con tappeti e assoli a colpi di armonica, tromba, moog ed effetti.
La band propone un repertorio avvincente e mai noioso, dove il blues elettrico si sposa con estrema naturalezza con le sonorità dark e new wave, che hanno caratterizzato il percorso musicale di Race assieme ai Birthday Party e i Bad Seeds di Nick Cave (Hugo Race è stato membro di entrambe le band durante la prima parte degli anni 80).
Spiccano sicuramente il singolo “Elevate my love”con un giro di basso deciso che ricorda gli album di qualche anno fa di Barry Adamson (anche lui ex Bad Seeds), il blues graffiante e cadenzato della fantastica “Man check you woman”, il sound torbido di “Dollar quarter”, nonché le numerose citazioni e i brani del passato, macchiati di toni dark e krautrock (“Mushroom”, dei tedeschi Can)
In sostanza, un concerto che non ha affatto deluso le aspettative dei fan e che ha conquistato anche il pubblico di fede noise/punk che attendeva la performance successiva dei Flipper.
Hugo Race si diverte, presenta spesso le canzoni in italiano e si congeda dal pubblico con un sincero “Vi amo!”.
Dopo lo show l’abbiamo incontrato nel backstage per una breve intervista fatta in collaborazione fra TIPS e INDIELAND per Radio Kaos Italy.


(Ascolta l’intervista!)

INTERVISTA HUGO RACE @ INIT, ROMA
(A: Antonio De Oto; H Hugo Race)
A: Siamo qui, per RKI, ad intervistare Mister Hugo Race, dopo aver apprezzato il suo concerto. Allora, prima domanda: il tuo ultimo album è uscito nel 2015 (The Spirit, ndr) e hai prodotto numerosi album. Perché, al giorno d’oggi, le band non fanno uscire album ogni anno durante la loro carriera come, ad esempio, succedeva a cavallo degli anni ’60-’70?
H: E’ vero. Le band, un tempo, facevano uscire due o tre album all’anno. Credo che la causa sia dovuta alla quantità di musica prodotta nell’arco degli ultimi vent’anni. Oggigiorno ci sono molti artisti che hanno inciso talmente tanti album, molto più che negli anni precedenti, che c’è solo più musica; quindi penso che la gente sia satura e quando penso di andare ad incidere un disco devo chiedermi perché lo sto facendo, se sto facendo un buon disco e se sto veramente creando qualcosa di nuovo o mi sto solo ripetendo.
Infatti con l’album “The Spirit” ho impiegato sette anni prima di inciderlo perché cercavo un’ispirazione. Chiesi ai musicisti della band di comporre l’album insieme a me. E’ stata la prima volta per me fare una tale richiesta. In passato avrei scritto l’album e solo successivamente avrei richiesto i musicisti. Questa volta ho voluto creare una situazione più intima con la band. Così abbiamo lavorato per tre anni per far uscire questo progetto.
A: Qual è la linea che hai tracciato dagli anni ’80 ad oggi? Hai lavorato con molte band, The Wreckery, Dirtmusic, Fatalists, l’esperienza con Nick Cave.
Qual è il filo conduttore che hai seguito?
H: Penso che quando abbiamo iniziato a produrre musica, parlo anche a nome di band della scena musicale di Melbourne degli anni ’80, era perché pensavamo che la musica in quel momento storico non era abbastanza di qualità. Volevamo divertirci con il tipo di musica che volevamo ascoltare. Melbourne era una città molto isolata e non avevamo la possibilità di acquistare facilmente album da Londra, New York o Los Angeles, quindi abbiamo dovuto sviluppare le nostre idee. Parlo per me stesso, ma forse è vero anche per le altre persone che hanno lavorato con me nei Bad Seeds e della scena di Melbourne, abbiamo messo insieme tutto ciò che sapevamo del vero Rock ‘n’ Roll e del Blues.
A: Si, infatti, sulla scena erano presenti molte band…
H: Effettivamente c’erano due concetti diversi per quanto riguarda le band: a Sidney la radio trasmetteva il blues di Detroit, mentre a Melbourne ce n’era un’altra di cui la gente scrive libri e si cerca ancora di darle un nome.
Ora come ora, credo che avesse a che fare con il blues, nel senso di riportarlo all’entusiasmo primordiale di quel genere di musica che non proveniva dalla mente ma dall’anima.
Era questa l’idea!

hugorace1_151113

A: Ultima domanda in italiano per Radio Kaos Italy. Ti chiediamo, visto che hai vissuto tanto tempo in Italia e collaborato con grandi artisti, che noi apprezziamo molto, come Cesare Basile e Mauro Ermanno Giovanardi (La Crus), qual è il musicista italiano, se c’è, e quali sono i progetti italiani che ti hanno colpito in questi anni, che non hai conosciuto personalmente, ma con cui vorresti lavorare, che ti sono piaciuti e hai apprezzato particolarmente?
H: Difficile da dire. Come scrittore, come testi, io penso, personalmente, che Cesare Basile è molto forte. Non solo perché è un mio amico, ma perché lui è un uomo molto indipendente e segue la sua strada da sempre; perché ha prodotto cose meravigliose nel 1999 (Stereoscope, ndr), tanto tempo fa, e già sapeva esattamente cosa voleva fare. Ancora ascolto le cose che fa adesso. Infatti stiamo collaborando su alcune cose in questi giorni.
Dal punto di vista musicale, i Sacri Cuori mi hanno colpito moltissimo.
A: Tant’è che hai collaborato con loro per il progetto Fatalists.
H: Si. infatti ho iniziato a suonare con Antonio Gramentieri prima dei Sacri Cuori, eravamo amici e abbiamo suonato tanto. Poi lui ha fondato i Sacri Cuori, mentre riguardo il progetto Fatalist è stato costruito in maniera più organica.
Mi piace quello che fanno, nel senso che prendono un sacco di roba storica italiana mista con altre cose e sembra che indichi una strada per la musica italiana, magari in futuro. Nel senso di aprire la mente verso diverse forme di musica, perché se no fosse così la musica italiana rimane isolata, in Italia.
A: Noi di Radio Kaos Italy, siamo d’accordo con te su tutte queste tematiche anche perché cerchiamo proprio di supportare questo tipo di musica anche in Italia.
H: E’ molto importante. E’ una cosa importante da fare!
Traduzione: Azzurra Posteraro
Tecnico Audio, Post-produzione: Luigi Giannetti
Montaggio e simultanea: Simone Mercurio 
Intervista e live report: Ant De Oto

hugorace2_151113

Giovedì 19 Novembre – 45 SEKKI ospita gli “Union Drama”

0

Giovedì 19 Novembre 2015 alle 17:00
Drastiko di 45 Sekki
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]

Antonio Drastiko ospita gli Union Drama!
La band affonda le proprie radici in un panorama ricco e variegato che va dall’indie pop all’elettronica, passando per influenze dance per arrivare all’energia tipicamente rock. Sono le pietre miliari della musica contemporanea, anche molto diverse fra loro ,(Nine Inch Nails, MGMT, Blur, U2, Muse Subsonica, Daft Punk, Kasabian, Grandaddy, Maximo Park, Animal Collective, Flaming Lips).

Sintonizzatevi alle 17.00 su radiokaositaly.com, spaccano!

Giovedì 19 Novembre – ALT! ospita gli “Zman” e “A Toys Orchestra” in collegamento

0

Giovedì 19 Novembre 2015 alle 18:00
Giovanni Romano & Giulio Falla di Alt!
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]

I Furti in casa non mettono a tappeto Radio Kaos Italy. Servirà ben altro. E quindi anche questa è una settimana densa di dirette.
Come tutti i giovedì fa capolino ALT! e il suo concentrato di musica indie, concerti, eventi, release e cavolate sparate dai nostri simpaticoni Romano & Falla.
Questa volta a trovarli ci sono gli ZMAN, un progetto nuovissimo di zecca e appena uscito. Fresco fresco di presentazione a Le Mura del primo album “Parade of Malice”, Zman è un progetto di Stefano Tocchi che si piazza fra il blues e la psichedelica. Insomma, una bella promessa che ci suonerà anche qualche pezzo in acustico nei nostri studi in vetrina.
E non finisce qua: avremo in collegamento telefonico A toys orchestra in occasione del loro concerto il 20 al Monk. I ragazzi al telefono annunceranno il fortunato vincitore dei biglietto per il loro concerto che ALT! e Ausgang vi regalano.
Insomma: piatto ricco mi ci ficco. ALT! è in onda il giovedì alle 18 sulle webfrequenze di Radio Kaos Italy.

Giovedì 19 Novembre – RADIO SUA MAESTA’ ospita i “Piano A”

0

Giovedì 19 Novembre 2015 alle 22:00
Giuliano Dj Piotto Piotto & Lucariello Cascione di Radio Sua Maestà
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]

Giovedì 19 Novembre, Radio Sua Maestà ci porterà ospite la Rock band romana PIANO A.
Il nome della band deriva dalla scelta di non accettare compromessi o “piani b” dalla vita, nella convinzione che la musica non debba essere una consolante via d’uscita dalla vita di tutti i giorni, ma una meravigliosa via d’entrata. I PIANO A si formano a Roma nell’estate del 2012. Sono una giovane band che suona Pop Rock in italiano.

Dicono di loro:
“I PIANO A sono un gruppo molto interessante e originale della nuova scena musicale italiana, il loro primo album è una bella sorpresa” – Vincenzo Mollica – TG1 DoReCiackGulp (RAI1)

“I loro tormenti d’amore, le loro speranze e la loro voce, i loro colori, questa é la nuova canzone italiana, é ricca di soluzioni non per forza estreme, un bellissimo pensiero, articolato e dolce. ” – EMERGENZA FEST

“melodie ritmate, con esplosioni improvvise da far venir voglia di alzarsi dalla sedia per ballare facendo sudare anche la nostra anima.”
– RELICS

In diretta su radiokaositaly.com dalle 22:00 alle 23:00!

Mercoledì 18 Novembre – OPEN SPACE sempre con molti ospiti

0

Mercoledì 18 Novembre 2015 alle 21:00
Vincenzo Santoro di Open Space
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]

Ospiti della puntata:
>> Sara Galimberti che ci farà ascoltare tra le tante cose il suo nuovo singolo “Danza”
>> Geppo SHOW che racconterà alcune delle sue barzellette che lo hanno reso popolarissimo sul web e a Tù Sì Que Vales
>> Frieda che ci farà vivere la sua musica attaverso i suoi nuovi progetti

Mercoledì 18 Novembre – EL MONO ospita gli organizzatori di “La peña Latina”

0

Mercoledì 18 Novembre 2015 alle 18:00
Amparo Devizi di El Mono
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]

Cosa significa promuovere e diffondere la cultura Latinoamericana a Roma?
Scopritelo su El Mono che mercoledì 18 novembre intervisterà gli organizzatori di un evento meraviglioso chiamato La Peña Latina Roma

Dalle 18:00 alle 19:00 su radiokaositaly.com

Que significa promover y difundir la cultura latinoamericana en Roma?
Descubrelo junto a El Mono, que miercoles 18 de noviembre entrevistarà los organizadores de La Peña Latina Roma

Martedì 24 Novembre – NEWS DEL CASCO ospita il rapper “Diluvio”

0

Martedì 17 Novembre 2015 alle 20:00
Carlo Pascotto & Giulia di Lernia di News del Casco
@Radio Kaos Italy [via Eugenio Torelli viollier, 17 Roma]

News del Casco porta nella vetrina di Radio Kaos Italy il rapper romano Diluvio. Ascolteremo i racconti circa le sue esperienze musicali, dall’ambiente urbano ai palchi di X Factor!
Sicuri di non averlo visto in televisione? Allora vi lasciamo un video, così vi viene voglia di sintonizzarvi su radiokaositaly.com alle 20 spaccate!