[Kaos Live Report] Burning Ruins Metal Fest 09/07/2016

0

Ieri 9 Luglio 2016 è andato in scena uno dei migliori festival metal presenti sul suolo italiano, il Burning Ruins Metal Fest, svoltosi nell’anfiteatro romano di Terni, che ha proposto una giornata di Metal e carica con 6 band d’eccezione, tra cui Novembre e Dark Tranquillity come headliner del festival. La scenografia dell’anfiteatro è stata la cornice perfetta per le armonie proposte durante l’arco della giornata e l’organizzazione è stata impeccabile per quanto riguarda la distribuzione e l’accoglienza dei tantissimi presenti in quei di Terni. Il Burning Ruins Metal Fest ha inizio con il primo gruppo, “Organic Illusion”, per poi passare agli energici “Bloodtruth” ed il loro Brutal Death Metal. Dopo di loro è il turno degli “S.R.L.” band che prende le sonorità dei Testament aggiungendo testi in italiano; i “Sudden Death” riportano il pubblico sulla via del Death Metal con la loro energia ed il loro metal molto tecnico e ben strutturato. Arriva il momento della prima band headliner della serata ed il pubblico è gremito e pronto per i “Novembre” orfani per qualche mese del chitarrista storico Massimiliano Pagliuso, fuori per motivi di salute (a cui noi mandiamo i nostri auguri di pronta guarigione), ma sostituito in maniera egregia da Dario Vero. La band propone una scaletta con brani tratti dal loro nuovo album “Ursa” senza tralasciare i classici come “Trieste Italiana”, il medley già proposto con “Aquamarine, Everasia, Come Pierrot”, “Nostalgiaplatz” ed una new entry da “Classica”, “Cold Blue Steel.” La band migliora sempre di più l’intesa sul palco con i nuovi membri Carlo e Giuseppe Ferilli tanto che la performance live risulta essere anche migliore dell’eccellente prestazione sold out del 9 Aprile al Traffic Live Club; a seguito di un estenuante soundcheck è il momento della storica Melodic Death Metal Band svedese, “Dark Tranquillity”. Seppur leggermente penalizzati da qualche imprecisione di suono, la band è carica ed adora il pubblico italiano ribadendo quasi sempre questo concetto. Il pubblico fa anche dono di una bandiera della Svezia, regalo gradito da Mikael Stanne e da tutti i membri dei Dark Tranquillity; ci viene rivelato che il nuovo album è pronto ed uscirà a Novembre dicendo che sicuramente i fans lo adoreranno. I brani ripercorrono un pò tutta la carriera passando dalla chiudifila “Misery’s Crown”, “Lethe”, “Treason Wall”, “Endtime Hearts”, “Monocromatic Stains”, “Wonders at your Feet”, “Therein”, “Final Resistance”, “Lesser Faith”; inoltre vengono presentati al pubblico italiano i due nuovi membri della band, Andres Iwers e Jens Florens. Il live volge al termine così come il Burning Ruins Metal Fest che piano piano si spegne mentre i fans accorsi continuano a divertirsi appena fuori l’anfiteatro trattenendosi a parlare con le band che hanno partecipato durante la giornata. Questo festival, giunto alla 4° edizione, migliora di anno in anno e presto diventerà un’istituzione per quanto riguarda il metal in italia; Agenzia Bipede e Bagana Rock Agency hanno tirato su questo grande evento e ci aspettiamo grandi nomi anche l’anno prossimo, per ora potrete guardare le foto qui sotto, ma vi consigliamo vivamente di parteciparvi l’anno prossimo.

Giuseppe Negri