[Kaos Live Report] Hour of Penance – Buffalo Grillz – Unison Theory @ TRAFFIC – 03/04/17

0

Venerdì 3 marzo presso il Traffic Live Club di Roma è avvenuto il release party di Hour of Penance e Buffalo Grillz che hanno infiammato il palco e i fan presenti. Le due band sono state supportate dagli Unison Theory, metal band nata nel 2011.

La serata è stata all’insegna del metal estremo e parlando dei sopracitati, è giusto sottolineare come gli Unison Theory siano una realtà importante in quanto la band ha già annoverato numerosi concerti con gli stessi Hour of Penance, Obscura, Beyond Creation e molti altri, e sul palco, come nel cd di debutto Arctos, non lascia nulla al caso, ma convince sotto ogni punto di vista.

A seguire è il momento dei veterani Buffalo Grillz, una delle band più dissacranti, blasfeme, fuori dagli schemi (oh non sono mica offese, anzi, il tutto è proprio il loro pregio) che io abbia mai ascoltato e visto dal vivo. Pura potenza, cattiveria e velocità che travolge il numeroso pubblico del Traffic incitato più volte al pogo, che finalmente arriva verso il termine del loro set; i brani tratti dal loro nuovo album Martin Burger King continuano quella streak dissacrale che ha reso unica la band.

Terza ed ultima band sono gli Hour of Penance, che freschi di release del loro nuovo album Cast the First Stone ci fanno ascoltare nel primo set gli storci brani che li hanno reso grandi, mentre nella seconda parte ci portano nuovi brani, per poi chiudere la loro strepitosa performance con “Misconception” e “Slavery of a Deaf Decay”.

Cast the First Stone è un album che, in poco più di trenta minuti, ti colpisce dritto in faccia con la sua potenza e con uno stile che si evolve col passare degli anni, senza mai lasciare indietro la caratteristica potenza degli Hour of Penance, potenza che ci ha spettinato anche al Traffic.