FABRI FIBRA INSIEME AI RAGAZZI SORDI DI RadioKaosItaLIS!!!

0

Fabri Fibra, assieme ai ragazzi sordi di RadioKaosItaLIS (prima radio di sordi e per sordi), ha presentato il video del suo brano “In Italia” doppiato nella lingua dei segni (LIS) per chiedere al Presidente del Senato, Pietro Grasso, e al Presidente della Camera,Laura Boldrini, di accelerare la votazione delle proposte di legge per il riconoscimento della LIS.

Cosa che già avviene in 44 Paesi del mondo tra i quali Iran, America, Spagna e Francia.
I ragazzi sordi per riconoscere la Lingua dei segni italiana, la LIS hanno voluto lasciare il segno anche questa volta reinterpretando nella lingua dei segni il brano e il video “In Italia” di Fabri Fibra e Gianna Nannini.

Ma cos’è Radio Kaos ItaLis?

È un progetto che potrebbe sembrare paradossale: creare un progetto radiofonico per promuovere l’integrazione tra sordi e udenti. E ci siamo riusciti, dimostrando a noi stessi che le barriere all’integrazione possono essere superate. Purtroppo però c’è un muro che non riusciamo ad abbattere: la nostra lingua, la Lingua dei Segni italiana (LIS), non è riconosciuta ufficialmente nel nostro Paese.

La LIS rende possibile la comunicazione tra sordi e l’integrazione tra sordi e udenti. Chiediamo quindi al Parlamento italiano di riconoscere ufficialmente la LIS come già avviene in 44 paesi del mondo (tra i quali Iran, U.S.A., Cina, Spagna e Francia).
La convenzione dell’ONU sui diritti delle persone con disabilità del 2006, riconosceva la LIS promuovendone l’acquisizione e l’uso. Riteniamo che il mancato riconoscimento ufficiale della LIS da parte dell’Italia sia un’inadempienza alla avvenuta ratifica italiana di questa Convenzione.

Il riconoscimento della LIS come una vera e propria lingua garantirebbe la libertà di un sordo di scegliere come comunicare ed integrarsi: un effettivo e illimitato accesso all’informazione, alla comunicazione, alla cultura, all’educazione, ai servizi, alla vita sociale, lavorativa e perfino ricreativa; un’equa rappresentazione politica e giuridica, l’accesso all’istruzione… la dignità.

Firma la petizione per chiedere a tutti i capigruppo della Camera dei Deputati e del Senato, al Presidente del Senato Pietro Grasso, al Presidente della Camera Laura Boldrini di impegnarsi affinchè la LIS venga finalmente riconosciuta come lingua ufficiale dal Parlamento italiano.

Chiediamo che venga riconosciuta la LIS in italia!

Questo il link dove firmare la petizione:

FIRMA LA PETIZIONE DI CHANGE.ORG “IO SOSTENGO LA LIS”

Ed ecco una breve rassegna stampa:

VIDEO REPUBBLICA

TGCOM24

HUFFINGTON POST

 BLASTING NEWS