The Two Sides of Stef Burns live al Kill Joy di Roma 3 e 4 giugno

di Olivia Balzar

Olivia Balzar di Backstage, in onda ogni lunedì, dalle 17 alle 19, su RKI, ha incontrato lo storico chitarrista americano che le ha fatto una rivelazione: il suo nuovo tour partirà proprio dal Kill Joy di Roma il 29 e 30 luglio

Stef Burns ha un curriculum pazzesco: in Italia è conosciuto da tutti come il chitarrista di Vasco Rossi, ma non solo, ha messo a ferro e fuoco i palchi di tutto il mondo insieme ad artisti come Y&T, Michael Bolton, Huey Lewis e il mitico Alice Cooper. 

Stef Burns è un guitar hero, ma quello che mi sono trovata davanti nel backstage del Kill Joy di Roma, è un uomo innamorato della musica, entusiasta di poter tornare a suonare dopo lo stop forzato del lockdown, nei cui occhi si rivede ancora quel ragazzino che, mi racconta, suonava in camera i pezzi di Alice Cooper insieme al cugino. 

Da sempre in bilico fra due anime, quella blues e quella rock, il chitarrista americano ha scelto personalmente due band del panorama romano che lo accompagnassero in questo viaggio nella musica: Vincenzo Grieco & The Mojo Workers per il blues  e Tiziana Camlin & Francesco Savarese per il rock. E’ nato così l’evento The Two Sides of Stef Burns, due serate magistralmente organizzate dal mitico Davide Occhipinti del Kill Joy di Roma. Due appuntamenti riuscitissimi di cui si aveva assolutamente bisogno per tornare a vivere e respirare musica.

Giovedì l’alchimia che si è creata tra Stef Burns e Vincenzo Grieco coi suoi Mojo Workers è stata unica, complici anche i pezzi di blues classico tra B.B. King, Stevie Ray Vaughan, passando per Jimi Hendrix e Chuck Berry. Era impossibile non muovere la testa e lasciarsi trasportare altrove.

Ad esplorare con lui il lato rock invece, la bravissima Tiziana Camlin (voce) con Francesco Savarese alla chitarra on stage con Alessandro Cefalì, Mauro Scardini e Raffaele Sena. Loro quel palco lo conoscono bene e hanno messo subito le cose in chiaro con una versione di Jump da brividi (chiunque li abbia già visti live capisce a cosa mi riferisco). A seguire, una scaletta che era un vero e proprio greatest hits di pezzi leggendari, riarrangiati a dovere e impreziositi dal tocco di Stef Burns che si divertiva come un pazzo. E’ quello il bello. Lui si divertiva a suonare e noi ci divertivamo a nostra volta, investiti da energia pura, l’energia del rock’n’roll. 

Ma questo che vi sto raccontando è solo un assaggio, infatti Stef Burns ha una sorpresa per noi: inizierà il suo nuovo tour con la Stef Burns League il 29 e il 30 luglio proprio dal Kill Joy di Roma, un punto di riferimento per la musica live, una seconda casa ormai per musicisti ed appassionati. 

Intanto potete ascoltarvi la chiacchierata che ho avuto con lui dove è emersa la sua umiltà, il suo amore incondizionato per la musica e anche qualche aneddoto su Alice Cooper.

It’s only rock’n’roll but I like it!

GUARDA IL VIDEO DELL’INTERVISTA AL SEGUENTE LINK DI INSTAGRAM:

https://www.instagram.com/tv/CPwbTl9IkT9/?utm_medium=copy_link