Traccia corrente

Titolo

Artista

Ora in onda

MK ULTRA

15:00 16:00

Ora in onda

MK ULTRA

15:00 16:00


Peligro ritorna con “Deserto”: il singolo scritto durante un viaggio in India per ritrovare se stessi!

“Deserto” è il terzo singolo del nuovo progetto dell’artista romano
Peligro, in uscita con distribuzione Artist First il 1 dicembre . “Deserto”
vede la collaborazione con il producer Simone Guzzino, che vanta alle sue
spalle la realizzazione di progetti musicali con artisti come Luigi Strangis,
Alex Wyse e Il Solito Dandy. Il brano è stato suonato in anteprima alla
serata “Spaghetti Unplugged” all’Alcazar Live di Roma, dove Peligro è
stato invitato come Guest. Con “Deserto” Peligro racconta l'importanza
del ritrovare se stessi attraverso il viaggio, sia spirituale che terreno, per
sconfiggere quel luogo dell’anima che può essere l’apatia.
Su questa nuova uscita Peligro racconta:
“Scritto sopra un bus notturno in India, ripensando ad un grande amore
finito qualche mese prima, quando il dolore più forte è passato, ma
rimane dentro un’apatica malinconia. Una guerra fredda da combattere
dentro di sé, mentre le strade di un continente lontano ti cullano, ti
accarezzano, ti aiutano a sentire qualcosa di nuovo”.
Disponibile inoltre dal 5 dicembre sul canale VEVO di Peligro il videoclip
di “Deserto” girato dalla regista romana Beatrice Chima, che vanta
collaborazioni con Franco 126, Gianni Bismarck, LoveGang e
BombaDischi. Il videoclip racconta il trascorso di una giornata di Peligro a
Napoli passando per i luoghi che rendono unica la città partenopea. Il
viaggio è uno dei fili conduttori del processo creativo di Peligro che
possiamo già ritrovare nei singoli “Tavolo per due”, con il book
fotografico scattato in America, e “Come fosse neve”, in cui è stata scelta
invece l’India per l’ambientazione. Per quest’ultima uscita Napoli

rappresenta il simbolo dell’ambivalente sentire interiore del cantautore.
Rimandando il titolo stesso, “Deserto”, allo stato di apatia in cui si sente
immerso Peligro, questo man mano viene sostituito dall’energia positiva e
dal calore che riesce a trasmettergli la calorosa città.

A cura di Beatrice Sampaolo.