Traccia corrente

Titolo

Artista

Ora in onda

MK ULTRA

15:00 16:00

Ora in onda

MK ULTRA

15:00 16:00


“Libera”: storie di donne ribelli nello spettacolo di Cecilia Lavatore e Marta La Noce

Le storie che leggiamo, ascoltiamo o guardiamo possono cambiare per sempre la percezione di
noi stessi e del mondo che ci circonda. Mai sottovalutare il potere di una buona storia. Sembrano
saperlo bene l’autrice Cecilia Lavatore, la cantautrice Marta La Noce e il regista Marco Zordan
che, nel loro spettacolo “Libera” in scena al Teatro Trastevere dall’8 al 10 dicembre, hanno
incantato il loro pubblico raccontando storie vere di donne coraggiose e ribelli che hanno lottato,
con le unghie e con i denti, per la rivendicazione della libertà di poter essere loro stesse, di
autodeterminarsi senza dover sottostare alle regole e ai ruoli imposti dalla società. Ritratti di
donne completamente diverse, per cultura e storia personale, ma unite dal filo rosso della lotta per
l’emancipazione femminile, donne piene di luce, di dolore e di forza, come l’intramontabile
protagonista dell’Antigone di Sofocle, simbolo di ribellione e libertà di coscienza.
I racconti sono tratti dal libro “Mia sorella è figlia unica” di Cecilia Lavatore che, attraverso la
potenza delle sue parole ed uno stile chiaro e riconoscibile, materializza sulla scena le esperienze
delle protagoniste, offrendo al pubblico un’interpretazione intensa ed emozionante. Al suo fianco
c’è Marta La Noce, cantautrice dalla voce calda e graffiante, che si è esibita intonando molti dei
suoi brani originali (tra cui Libera che trovate sulle piattaforme).
Numerose sono le voci che si susseguono sulla scena: la celebre Franca Rame, l’iraniana Mahsa
Amini, arrestata dalla polizia iraniana per aver indossato l’hijab in modo sbagliato e poi uccisa, la
musicista curda Nûdem Durak, la coraggiosa partigiana Luciana Romoli, l’artista russa Aleksandra
Skochilenko, che attualmente rischia sette anni di prigione per aver scambiato i cartellini dei prezzi
di un supermercato con messaggi di protesta contro la guerra in Ucraina, e molte altre. A chiudere
il ciclo, l’attrice Hilary Swank, nata in condizioni di povertà e che è riuscita con tenacia e coraggio a
diventare una delle interpreti più apprezzate di Hollywood.
Cecilia Lavatore e Marta La Noce, nel loro spettacolo di parole e musica, formano un duo dinamico
e coinvolgente, capace di dimostrare che, per fare un buono spettacolo, a volte basta veramente
poco: un palco, una platea e delle storie, come quelle delle protagoniste, meritevoli di essere
raccontate.

 

Articolo a cura di Arianna Gnasso