Traccia corrente

Titolo

Artista

Ora in onda

Ora in onda


Girls’ Habits: cosa succede se unisci scienza e moda?

Cosa succede se unisci scienza e moda?

Questa è la domanda a cui voglio rispondere. Potrebbe tranquillamente sembrare l’inizio di una barzelletta divertente, invece no, questa è la mia storia. Intanto partirei con una precisazione doverosa: io dovrei, e utilizzo il condizionale non a caso, essere una neurobiologa. Vengo da lì, dalla scienza, dal ragionamento, dalla ricerca. Mi ha appassionata, l’ho studiata e mi ci sono pure laureata. Il fatto è che non è lì che voglio andare, o almeno non è l’unico posto dove voglio arrivare.

Sono mancina e sono bilancia quindi per natura dentro di me c’è una parte artistica, si sa le persone come me sono creative, ed è proprio quella parte, che non si è mai espressa più di tanto e che è rimasta comodamente appoggiata in un angolino, che ora è pronta ad uscire fuori.

Forse sono solo una semplice vittima del fenomeno dato dai film e dalle serie tv e sicuramente non diventerò come Miranda Prieastly, iconica direttrice della rivista di moda ne “Il diavolo veste Prada”, o come Carrie Bradshaw, dispensatrice di consigli di moda e di amore in “Sex and the city”, ma ormai ho subito la loro influenza e ora sono qui con la voglia, e forse anche un po’ con la presunzione, di parlare di moda.

Ho creato un confine, molto sottile, ed è proprio lì che nasce questa rubrica nella quale parlerò di ciò che vedo e di quello che sento e sarà tutto un riflesso di ciò che conosco meglio: il cervello e la moda.

Girls’ Habits è il punto di fusione tra queste due realtà apparentemente così lontane ma che dentro di me coesistono e si uniscono a formare un incastro perfetto.

Ritornando alla mia domanda iniziale, io la risposta ancora non l’ho ben trovata ma forse troppo euforica proverò a vedere e a mostrare che succede facendo questa improbabile fusione.

Nessuna aspettativa, nessuna grande pretesa, solo un grande puzzle fatto di esperienze, di sensazioni ma anche di nozioni e di tanta arte. A volte forse banale, a volte entusiasmante, a tratti saccente ma anche tanto timida. Un salto senza rincorsa, dove ti butti e basta senza esitazione anche perché non esitare è l’unico modo per portare a termine correttamente un lavoro.

Due volte al mese troverai gli articoli del blog Girls’ Habits su Radio Kaos Magazine per rimanere aggiornato sul mondo della moda.

 

Articolo di Sara Ficara