Traccia corrente

Titolo

Artista

Ora in onda

Ora in onda


LE INTERVISTE DI MIKA SÄPPILO – I Wake Up Frankie

Antonella

Ed eccoci alfin giunti alla SESTA intervista per la rubrica Mika Säppilo di Backstage!
Questa volta rimaniamo sul versante più metal della scena finlandese e andiamo ad
incontrare una delle band più promettenti qui a Helsinki.
Hanno suonato un po’ in tutte le venue dedicate al genere, il cantante, Kassu, è anche dj
presso lo storico locale rock On The Rocks, una delle pochissime live venue rimaste nella
zona più centrale della città: insomma, i Wake Up Frankie sono decisamente una band da
tenere d’occhio.
Chissà che qualche nostro ascoltatore non colga l’appello di Kassu e non decida di
mobilitarsi per portarli in Italia 😉

Ph. Ville Tarhala

Prima di tutto: chi sono i Wake Up Frankie?
Kassu: I Wake Up Frankie sono cinque metallari di Helsinki, Finlandia. Jari Rantanen alla
batteria, Dimi Kavvadas al basso, Vesku Pääkonen alla chitarra, Otto Halli all’altra chitarra e
io, Kassu Meriläinen, ad occuparmi della parte vocale!
Come vi siete incontrati e cosa vi ha portati a decidere di iniziare una band insieme?
Kassu: Questa é davvero una storia interessante da raccontare! I nostri chitarristi Otto e
Vesku avevano l’idea di formare una band metal nuova di zecca e iniziarono a cercarne i
componenti, visto che avevano una visione molto chiara e precisa di come la band dovesse
essere a livello visivo e musicale. Poiché ci conoscevamo già, Otto mi contattò e mi chiese
se avrei voluto unirmi al gruppo in qualità di bassista, visto che suono anche il basso.
Ascoltai una demo e decisi che volevo assolutamente entrare nella band. Noi tre iniziammo
a dare immagine e orma al gruppo, a scrivere più canzoni e a registrare demo da mandare
ai cantanti che avessero voluto unirsi a noi, ma non so come dirlo in maniera carina, ma tutti
loro…diciamo che nessuno riusciva a darci la qualità che stavamo cercando. Iniziò a
diventare un po’ frustrante, dato che avremmo già voluto procedere con la band, così feci
una mossa azzardata. Registrai una demo in cui cantavo.. Ricordo ancora le facce che
fecero Otto e Vesku. Fu esilarante. Sapevano che avevo esperienza come vocalist, ma non
avevo mai fatto growl e scream e ricordo che Otto disse “Sai che questo non è Bon Jovi?”.
Ci facemmo una risata, ma eccoci qua! Ho studiato tecniche vocali per fare growl per un po’,
ho registrato demo e i ragazzi erano assolutamente eccitati a riguardo e così il basso passò
alla voce! Dopodiché chiedemmo ad un vecchio amico, Dimi Kavvadas, di unirsi a noi al
basso e lui accettò immediatamente. Jari Rantanen entrò nel gruppo nel 2020, quando
cambiammo batterista per problemi di impegni reciproci. Ed eccoci qua! Cavolo é diventata
una risposta molto lunga! Haha!

Quali sono le vostre maggiori influenze, sia sulla scena finlandese che in quella
internazionale?
Kassu: Beh, ovviamente abbiamo tutti i nostri preferiti dall’hard rock al pop e dal thrash
metal allo schagler finlandese (ndt: genere di musica popolare diffuso specialmente
nell’Europa Centrale e Settentrionale, il genere delle “canzonette di successo” per
intenderci. Le canzoni che in genere prendono parte all’Eurovision Song Contest ne sono un
ottimo esempio), ma tra le band che ci influenzano tutti ci sono sicuramente Slipknot, Lamb
Of God e Metallica. Nella scena finlandese, assolutamente l’influenza piú importante viene
dai Children Of Bodom. Vale la pena di menzionare anche Stone e HIM.
Cosa ispira il vostro processo creativo? Come nasce un brano dei Wake Up Frankie?
Kassu: Tendenzialmente puó essere qualsiasi cosa. Davvero, letteralmente qualsiasi cosa.
Ma in genere le nostre canzoni partono dal riff che viene in mente a qualcuno (in genere
chitarre o basso), melodia o altro, cosicché possiamo iniziare a lavorarci assieme nella
nostra sala prove. Quindi “costruiamo” la canzone, registriamo una demo e io inizio a
lavorare al testo e alla parte cantata e registro entrambi. Posso dire che in genere é un
processo molto semplice e senza intoppi. Penso sia chiamata la chimica giusta!

Ph. Ville Tarhala

Come sono le scene rock e metal finlandesi oggigiorno?
Kassu: É viva e sta benissimo! Ci sono un sacco di band nuove con molto talento. É
grandioso! Speriamo che la situazione rimanga così. Rock’n’Roll never dies, come ha detto
Damiano David. Haha!

Com’é il futuro per i Wake Up Frankie?
Kassu: Il nostro futuro sembra molto luminoso al momento! Stiamo lavorando al nostro
album di debutto, che sarà grandioso! Non vediamo l’ora di condividerlo col mondo. E
sembra anche che tutta questa follia del COVID stia finalmente raggiungendo la fine e i
concerti sono finalmente permessi! E noi letteralmente viviamo per quello.
Grazie mille per averci dedicato il vostro tempo, non vediamo l’ora di vedere
cos’avete in serbo per noi!
Kassu: grazie mille per averci ospitato, è stato un assoluto piacere ed è grande sentirselo
dire. Speriamo di poter suonare in Italia in futuro, sarebbe una figata!

ph. Ville Tarhala

I Wake Up Frankie sono:
Kassu Meriläinen: Voce/Chitarra
Otto Halli: Chitarra
Vesa-Matti Pääkkönen: Chitarra
Dimi Kavvadas: Basso
Jari Rantanen: Batteria

Link utili:
Spotify: WAKE UP FRANKIE
https://open.spotify.com/artist/0a3b8EtIuUttBtZ2mIhLuv?si=Oi0OIPMqSx2d6nBp64mWWw
 http://www.instagram.com/wakeupfrankieband
http://www.facebok.com/wakeupfrankieband

Antonella Freja Zecca